Pentecoste (Giotto)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pentecoste
Giotto di Bondone - No. 39 Scenes from the Life of Christ - 23. Pentecost - WGA09227.jpg
AutoreGiotto
Data1303-1305 circa
Tecnicasconosciuto
Dimensioni200×185 cm
UbicazioneCappella degli Scrovegni, Padova

La Pentecoste è un affresco (200x185 cm) di Giotto, databile al 1303-1305 circa e facente parte del ciclo della Cappella degli Scrovegni a Padova. È l'ultima delle Storie della Passione di Gesù del registro centrale inferiore, nella parete sinistra guardando verso l'altare.

Descrizione e stile[modifica | modifica wikitesto]

La scena è ambientata in una stanza descritta come una loggia traforata da archi a sesto acuto trilobati. All'interno su panche di legno stanno seduti undici apostoli (dopo la morte di Giuda Iscariota suicidatosi). L'edificio è posto in scorcio verso sinistra, per assecondare la visione da parte dello spettatore idealmente al centro della cappella, un accorgimento usato anche in altre scene d'angolo. La luce divina, rossa come le fiamme della Carità, si sprigiona dal soffitto e investe i convenuti.

Ritenuta soprattutto opera di aiuti, la scena mostra tonalità delicate e una cura del dettaglio soprattutto nelle vesti e nei volti dei partecipanti.

Forse il giovane Giotto aveva già dipinto una Pentecoste, sulla controfacciata della basilica superiore di Assisi e un'altra Pentecoste alla National Gallery di Londra fa parte delle Sette tavolette con storie di Gesù, databili al 1320-1325 circa.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Maurizia Tazartes, Giotto, Rizzoli, Milano 2004. ISBN non esistente
  • Edi Baccheschi, L'opera completa di Giotto, Rizzoli, Milano 1977. ISBN non esistente

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]