Penguin Random House

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Penguin Random House
Logo
StatoStati Uniti Stati Uniti
Forma societariaHolding
Fondazione1º luglio 2013 a New York
Fondata da
Sede principaleNew York
Filiali
Persone chiave
  • John Makinson, presidente
  • Markus Dohle, CEO
  • Coram Williams, CFO
SettoreEditoria
Prodottilibri
Sito web

Penguin Random House è un gruppo editoriale statunitense, nato dalla fusione della casa editrice britannica Penguin Books e del gruppo editoriale statunitense Random House. La proprietà è divisa tra la britannica Pearson (47%, già proprietaria di Penguin) e la tedesca Bertelsmann (53%, ex proprietaria di Random House).

Si definisce la casa editrice più grande del mondo; pubblica libri in numerosi Paesi attraverso 250 marchi conferiti dai gruppi fondatori. La divisione tedesca di Random House, tuttavia, non è confluita nella nuova società ma è controllata direttamente da Bertelsmann.[1][2]

Marchi editoriali[modifica | modifica wikitesto]

Principali aziende controllate dalla Penguin:

  • Penguin Publishing Group
  • Penguin Young Readers Group
  • Random House Publishing Group
  • Dorling Kindersley
  • PRH Digital
  • PRH International
  • Knopf Doubleday Publishing Group
  • Book Country

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Penguin Random House. È nata la casa editrice più grande del mondo, Corriere della Sera, 2 luglio 2013. URL consultato il 30 dicembre 2013 (archiviato dall'url originale in data pre 1/1/2016).
  2. ^ (EN) CEO Markus Dohle announces Penguin Random House global leadership team, Penguin Random House, 1º luglio 2013. URL consultato il 31 dicembre 2013 (archiviato dall'url originale il 1º novembre 2013).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Sito ufficiale di Penguin Random House

Controllo di autoritàVIAF (EN273163179 · ISNI (EN0000 0004 4661 8148 · LCCN (ENno2014069590 · GND (DE1027727239 · WorldCat Identities (ENno2014-069590
Editoria Portale Editoria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di editoria