Penguin Random House

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Penguin Random House
Logo
StatoStati Uniti Stati Uniti
Fondazione1º luglio 2013 a New York
Fondata da
Sede principaleNew York
Persone chiave
  • John Makinson, presidente
  • Markus Dohle, CEO
  • Coram Williams, CFO
  • SettoreEditoria
    Prodottilibri
    Sito web

    Penguin Random House è un gruppo editoriale statunitense, nato dalla fusione della casa editrice britannica Penguin Books e del gruppo editoriale statunitense Random House. La proprietà è divisa tra la britannica Pearson (47%, già proprietaria di Penguin) e la tedesca Bertelsmann (53%, ex proprietaria di Random House).

    Si definisce la casa editrice più grande del mondo; pubblica libri in numerosi Paesi attraverso 250 marchi conferiti dai gruppi fondatori. La divisione tedesca di Random House, tuttavia, non è confluita nella nuova società ma è controllata direttamente da Bertelsmann.[1][2]

    Marchi editoriali[modifica | modifica wikitesto]

    Note[modifica | modifica wikitesto]

    1. ^ Penguin Random House. È nata la casa editrice più grande del mondo, Corriere della Sera, 2 luglio 2013. URL consultato il 30 dicembre 2013 (archiviato dall'url originale il pre 1/1/2016).
    2. ^ (EN) CEO Markus Dohle announces Penguin Random House global leadership team, Penguin Random House, 1 luglio 2013. URL consultato il 31 dicembre 2013 (archiviato dall'url originale il 1º novembre 2013).

    Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

    Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

    Sito ufficiale di Penguin Random House

    Controllo di autoritàVIAF (EN273163179 · ISNI (EN0000 0004 4661 8148 · LCCN (ENno2014069590 · GND (DE1027727239
    Editoria Portale Editoria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di editoria