Pedro ximénez

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pedro ximénez
Pedro-ximenes Viala et Vermorel.jpg
Quadro di un grappolo di pedro ximénez di Viala e Vermorel
Dettagli
Paese di origineSpagna Spagna
Colorebianca
Mondo Mondo
Ampelografia
Degustazione

Il pedro ximénez (anche conosciuto come PX, pedro jiménez o pedro) è una varietà di uva bianca che cresce in diverse regioni vitivinicole della Spagna. É la principale uva con Denominazione di origine di Montilla-Moriles nella provincia di Cordova[1].

La vite richiede terreni ricchi e piccole potature[2]. James Busby portò da Jerez de la Frontera alcune viti di pedro ximénez in Australia nel 1832 e che piantò a Clarendon. Il Reale giardino botanico di Sydney registrò questa pianta intorno al 1839[3].

Il vino prodotto da questo vitigno è dolce e scuro e viene usato per accompagnare i dessert.

Per produrlo si asciuga l'uva al sole, per concentrarne la dolcezza. Questo crea un vino pesante e scuro con aromi di uva passa e melassa, che viene poi reso liquoroso e invecchiato in solera[4].

La pedro ximénez viene coltivata anche in Australia per fare vini liquorosi simili allo Jerez ma conosciuti col termine australiano apera. Viene spesso usato nella Valle di Swan nell'Australia occidentale per essere mescolata insieme ad altre varietà di uva con muffa nobile per realizzare vino per dolci.

Sinonimi[modifica | modifica wikitesto]

Tra i sinonimi del vitigno si annoverano in ordine alfabetico: alamais, chirones, corinto bianco, don bueno, jiménez, pedro, himenez, ximénez, ximénès, pedro jiménez (in Andalucía), pedro khimenes, pedro ximénès, pedro ximenes (in Andalusía), pedro ximenez, pedro ximenez bijeli, pedro ximenes de jerez, pedro ximenez de montilla, pedro ximinez, pero ximen, perrum (nella regione dell'Alentejo, in Portogallo), pasa rosada de Málaga, pierre ximenes, uva pero ximenez, uva pero ximen, uva pero ximenes, pero ximenez, ximen, ximenes (in Andalusía), ximenez, alamis de totana, alamis, myuskadel, verdello (nelle Isole Canarie), ximenecia, zalema colchicina e con le iniziali PX (in Andalusía)[4][5].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Isabel Acebedo, Sabores de Barcelona 2006: 80 restaurantes, recetas y vinos para cada ocasión, Amad, 2006, ISBN 978-84-9735-245-1.
  2. ^ Despeissis, Adrian., The Handbook of Horticulture and Viticulture of Western Australia (1921 ed.) p277.
  3. ^ Rosemary Radden, Grapes and Wines of the World, su slsa.sa.gov.au, The State Library of South Australia, GPO Box 419, Adelaida SA 5001. URL consultato il 14 aprile 2007.
  4. ^ a b J. Robinson, J. Harding y J. Vouillamoz Wine Grapes - A complete guide to 1,368 vine varieties, including their origins and flavours pgs 776-777 Allen Lane 2012 ISBN 978-1-846-14446-2
  5. ^ Vitis International Variety Catalogue (VIVC) Pedro Ximénez Archiviato il 1º settembre 2016 in Internet Archive. Accessed: January 24th, 2014

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]