Pedro Rubiano Sáenz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pedro Rubiano Sáenz
cardinale di Santa Romana Chiesa
Cardenal Pedro Rubiano.jpg
Il cardinale Rubiano Sáenz durante una celebrazione liturgica il 29 aprile 2010
Escudo Pedro Rubiano Saenz.svg
Caritas Christi urget nos
Titolo Cardinale presbitero della Trasfigurazione di Nostro Signore Gesù Cristo
Incarichi attuali Arcivescovo emerito di Bogotà
Incarichi ricoperti Vescovo di Cúcuta
Arcivescovo coadiutore di Cali
Arcivescovo metropolita di Cali
Presidente della Conferenza Episcopale della Colombia
Arcivescovo metropolita di Bogotà
Primate di Colombia
Gran priore per la Colombia dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme
Nato 13 settembre 1932 (84 anni) a Cartago
Ordinato presbitero 8 luglio 1956 dal vescovo Julio Caicedo Téllez, S.D.B.
Nominato vescovo 2 giugno 1971 da papa Paolo VI (poi beato)
Consacrato vescovo 11 luglio 1971 dall'arcivescovo Angelo Palmas
Elevato arcivescovo 26 marzo 1983 da papa Giovanni Paolo II (poi santo)
Creato cardinale 21 febbraio 2001 da papa Giovanni Paolo II (poi santo)

Pedro Rubiano Sáenz (Cartago, 13 settembre 1932) è un cardinale e arcivescovo cattolico colombiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ordinato sacerdote l'8 luglio 1956, il 2 giugno 1971 viene nominato da papa Paolo VI vescovo di Cúcuta. È consacrato l'11 luglio dello stesso anno dal nunzio apostolico in Colombia Angelo Palmas.

Il 26 marzo 1983 è promosso arcivescovo coadiutore di Cali. Succede alla medesima sede il 7 febbraio 1985.

Dal 1990 al 1996 è presidente della Conferenza episcopale colombiana.

Il 27 dicembre 1994 è nominato arcivescovo di Bogotà e quindi primate di Colombia.

Papa Giovanni Paolo II lo innalza alla dignità cardinalizia nel concistoro del 21 febbraio 2001.

Regge ancora la Conferenza episcopale colombiana dal 2002 al 2005.

L'8 luglio 2010 papa Benedetto XVI accetta la sua rinuncia per raggiunti limiti di età.

Il 13 settembre 2012, al compimento degli 80 anni d'età, perde il diritto di entrare nel prossimo conclave.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Successione apostolica[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Gran Priore per la Colombia e Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme - nastrino per uniforme ordinaria Gran Priore per la Colombia e Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Vescovo di Cúcuta Successore ArchbishopPallium PioM.svg
Pablo Correa León 2 giugno 1971 - 26 marzo 1983 Alberto Giraldo Jaramillo, P.S.S.
Predecessore Arcivescovo metropolita di Cali Successore ArchbishopPallium PioM.svg
Alberto Uribe Urdaneta 7 febbraio 1985 - 27 dicembre 1994 Isaías Duarte Cancino
Predecessore Presidente della Conferenza Episcopale della Colombia Successore Escudo Episcopado de Colombia.svg
Alfonso López Trujillo 1990 - 1996 Alberto Giraldo Jaramillo, P.S.S. I
Alberto Giraldo Jaramillo, P.S.S. 2002 - 5 luglio 2005 Luis Augusto Castro Quiroga, I.M.C. II
Predecessore Arcivescovo metropolita di Bogotà Successore ArchbishopPallium PioM.svg
Mario Revollo Bravo 27 dicembre 1994 - 8 luglio 2010 Rubén Salazar Gómez
Predecessore Primate di Colombia Successore PrimateNonCardinal PioM.svg
Mario Revollo Bravo 27 dicembre 1994 - 8 luglio 2010 Rubén Salazar Gómez
Predecessore Gran priore per la Colombia dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme Successore Croix de l Ordre du Saint-Sepulcre.svg
Mario Revollo Bravo 27 dicembre 1994 - 8 luglio 2010 Rubén Salazar Gómez
Predecessore Cardinale presbitero della Trasfigurazione di Nostro Signore Gesù Cristo Successore CardinalCoA PioM.svg
- dal 21 febbraio 2001 in carica