Pedro Alonso (attore)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pedro Alonso

Pedro Alonso, all'anagrafe Pedro González Alonso (Vigo, 21 giugno 1971) è un attore spagnolo. È noto per aver interpretato il ruolo di Andrés de Fonollosa, alias Berlino, nella serie televisiva La casa di carta.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Si è diplomato alla Royal School of Dramatic Arts (RESAD) e ha studiato anche al Teatro de la Danza dove ha partecipato a diversi corsi specifici. Non è solo un attore ma anche un pittore: le sue opere sono firmate Pedro O’Choro, dal cognome della madre di suo padre, appunto O’Choro. Ha fatto parte di svariate compagnie teatrali tra le quali La Fura dels Baus e Teatro Clásico Nacional, ma ne ha anche formata una tutta sua, chiamandola Grupo Dom.

È diventato un attore popolare in Spagna grazie ad alcuni show galiziani per i quali ha ricoperto svariati ruoli. Si è comunque esibito anche in serie televisive prodotte fuori dalla Galizia, come A las once en casa, Todos los hombres sois iguales, Condenadas a entenderse, Mediterráneo e Código fuego. Tra il 2017 e gli inizi del 2018 è apparso anche nella prima e unica stagione di Traición dove ha interpretato il ruolo di Roberto Fuentes. Il successo mondiale è arrivato però grazie alla serie televisiva targata Netflix La casa di carta, in cui ha interpretato il ruolo di Berlino (Andrès de Fonollosa).

Vita Privata[modifica | modifica wikitesto]

Pedro ha una figlia di nome Uriel, nata nel 1998 da una precedente relazione.

Attualmente è fidanzato con Tatiana Djordjevic.

Libro de Filipo[modifica | modifica wikitesto]

Pedro negli ultimi due anni si è dedicato alla stesura di un libro "Libro de Filipo".

La storia narra le vicende di Filipo, un soldato romano in missione verso l'oriente per localizzare potenziali nemici che potrebbero ostacolare l'espansione dell'impero.

All'interno possiamo trovare anche molte pitture dipinte a quattro mani insieme alla sua fidanzata Tatiana.

Il libro uscirà in Spagna e in Argentina il 4 giugno 2020, mentre per gli altri paesi è prevista un'uscita scaglionata. In Italia sarà disponibile il 18 agosto 2020.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Hábitos, regia di Juan Flahn (1995) - cortometraggio
  • Paranoia dixital, regia di Ángel de la Cruz (1996) - cortometraggio
  • El pliegue del hipocampo, regia di Covadonga Icaza (1997) - cortometraggio
  • Las vacaciones de Clara, regia di Javier Baudoin (1997) - cortometraggio
  • Un día normal, regia di Álex Sampayo (2011) - cortometraggio
  • Maldito lunes, regia di Eva Lesmes (2013) - cortometraggio

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Serie TV[modifica | modifica wikitesto]

  • Todos los hombres sois iguales – serie TV, 5 episodi (1997)
  • A las once en casa – serie TV, 28 episodi (1998)
  • Plaza Alta - serie TV (1998)
  • Rías Baixas - serie TV (2000)
  • Raquel busca su sitio – serie TV, episodi 1x3 (2000)
  • ¡Qué grande es el teatro! - serie TV, 1 episodio (2000)
  • Pequeno hotel - serie TV, (2001)
  • El comisario – serie TV, episodi 5x9 (2002)
  • Código fuego – serie TV, 6 episodi (2003)
  • Hospital Central – serie TV, episodi 10x1 (2005)
  • As leis de Celavella - serie TV, episodio 3x20 (2005)
  • A vida por diante – serie TV, episodi 2x4 (2006)
  • R.I.S. Científica – serie TV, episodi 1x6 (2007)
  • La bella Otero - La regina della belle époque - mini serie TV, episodio 1x1 (2008)
  • Maridos e mulleres – serie TV, 23 episodi (2006-2008)
  • Gondar – serie TV, 22 episodi (2009)
  • 14 de abril. La República – serie TV, episodi 1x7-1x8 (2011)
  • Gran Hotel – serie TV, 39 episodi (2011-2013)
  • Padre Casares – TV serie, 136 episodi (2008-2015)
  • Il sospetto (Bajo sospecha) – serie TV, 8 episodi (2014-2015)
  • Hospital Real – serie TV, 15 episodi (2015)
  • El Ministerio del Tiempo – serie TV, episodi 2x7-2x8 (2016)
  • L'ambasciata (La embajada) – serie TV, 11 episodi (2016)
  • Traición – serie TV, 9 episodi (2017-2018)
  • La casa di carta (La casa de papel) – serie TV, 31 episodi (2017 - in corso)

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

  • O Apóstolo - film d'animazione (2012)

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

  • O Crédito (2015)
  • Los justos (2013)
  • Por amor al arte (2013)

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Premi e nomination[modifica | modifica wikitesto]

Premios Mestre Mateo[modifica | modifica wikitesto]

Anno Categoria Serie Risultato
2013 Miglior interpretazione maschile non protagonista Gran Hotel Nominato
2012 Miglior interpretazione maschile non protagonista Gran Hotel Nominato
2010 Miglior interpretazione maschile protagonista Padre Casares Nominato
2009 Miglior interpretazione maschile protagonista Padre Casares Nominato
2008 Miglior interpretazione maschile protagonista Padre Casares Nominato
Miglior interpretazione maschile protagonista El espejo Nominato
Miglior interpretazione maschile non protagonista La Bella Otero Nominato

Festival de Televisión de Montecarlo[modifica | modifica wikitesto]

Anno Categoria Serie Risultato
2009 Ninfa de Oro al miglior attore Padre Casares Nominato

Festival de Cine de Bogotá[modifica | modifica wikitesto]

Anno Categoria Film Risultato
1996 Mejor actor Tengo una casa Nominato
1998 Miglior attore Insomnio Nominato

Festival Internacional de Cine de Ourense[modifica | modifica wikitesto]

Anno Categoria Film Risultato
2010 Menzione speciale al miglior cast e troupe 18 comidas Vincitore

Pedro ha ricevuto anche una nomination al Fotogramas de Plata, come miglior attore nel 2017 per La casa di carta.

Nel 2018 ha vinto il premio come star internazionale dell'anno per GQ Turchia.


Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN305052372 · LCCN (ENnr99010948