Pedagogia Freinet

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Paesi con i movimenti della Pedagogia di Freinet (scuola moderna)
La tipografia Freinet
I caratteri mobili tipografici

Célestin Freinet mise a punto una pedagogia originale, basata sull'espressione libera dei bambini: testo libero, disegno libero, corrispondenza interscolastica, stamperia e giornale degli studenti.

La pedagogia freinetiana si pose l'obiettivo di attuare metodi d'insegnamento e stili di vita scolastica rispettosi dei ritmi di sviluppo degli allievi, promuovendo l'individualizzazione e il lavoro cooperativo per piccoli gruppi ed impostando l'apprendimento come ricerca.

Il suo scopo era di stabilire, di creare e di fare rispettare delle regole di vita nella scuola, attraverso delle istituzioni appropriate, all'opposto delle scuole autoritarie.

La pedagogia di Freinet, detta anche "pedagogia popolare", si basa sul principio di operatività, sul "metodo naturale" e sulla liberazione culturale.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Alain Goussot, Per una pedagogia della vita. Célestin Freinet: ieri e oggi, Foggia, Edizioni del Rosone, 2016.
  • Elise Freinet, Nascita di una pedagogia popolare, (1949), Roma, Editori Riuniti, 1973.
  • Georg Piaton, Il pensiero pedagogico di Freinet, Firenze, La Nuova Italia, 1979.
  • Célestin Freinet, Una moderna pedagogia del buon senso (I detti di Matteo), (1959), Roma, Edizioni e/o,, 1997.
  • Célestin Freinet, La scuola del fare, (1978), Bergamo, Ed. Junior, 2002.
  • Rinaldo Rizzzi, Pedagogia Popolare (Da Célestin Freinet al MCE-FIMEM), Foggia, Ed. del Rosone, 2017.
Controllo di autoritàVIAF (EN313350780