Pectocaris spatiosa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Pectocaris spatiosa
Immagine di Pectocaris spatiosa mancante
Stato di conservazione
Fossile
Periodo di fossilizzazione: Cambriano
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Protostomia
Phylum Arthropoda
Subphylum Crustacea
Classe Branchiopoda ?
Ordine incertae sedis
Famiglia incertae sedis
Genere Pectocaris
Hou, 1999
Specie P. spatiosa
Nomenclatura binomiale
Pectocaris spatiosa
Hou, 1999

Pectocaris spatiosa Hou, 1999 è un artropode estinto, forse appartenente ai crostacei. Visse nel Cambriano medio (circa 516-513 milioni di anni fa) e i suoi resti fossili sono stati ritrovati in Cina.[1]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Questo animale era lungo circa 9 centimetri e alto fino a 5 centimetri, e rappresenta uno dei più grandi artropodi della fauna di Chengjiang. Il carapace era allungato e anteriormente si restringeva leggermente. Erano presenti due occhi composti che sporgevano dalla parte anteriore del carapace, e in alcuni fossili sono stati ritrovati anche ritratti all'interno. Nella parte anteriore della testa vi erano antenne annulate, mentre dietro era presente l'intestino.

Il carapace racchiudeva 53 segmenti, associati ad appendici biramate. Sembra che ogni endopodo fosse lungo e stretto e consistesse di molti podomeri. Gli esopodi, invece, erano dotati di setole delicate. I quattro segmenti posteriori erano leggermente più lunghi e sembra fossero sprovvisti di appendici. Dalla parte posteriore del carapace si estendeva parte del tronco, che comprendeva molti segmenti corti, e un lungo telson terminante in un paio di rami simili a lame.

Paleobiologia[modifica | modifica wikitesto]

Pectocaris era probabilmente un nuotatore, ma non è chiaro il suo modo di nutrirsi.

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

Pectocaris spatiosa è stato descritto per la prima volta nel 1999, sulla base di alcuni fossili provenienti dalla famosa fauna di Chengjiang, nello Yunnan. Nella descrizione originale (Hou, 1999) questo animale è stato attribuito a una famiglia a sé stante (Pectocarididae) ed è stato avvicinato ai branchiopodi. Il carapace di forma allungata ricorda quello di Odaraia del giacimento di Burgess Shale e di Vladicaris della Repubblica Ceca. Tuttavia, analisi più recenti (Budd, 2002) hanno indicato che Pectocaris potrebbe essere un rappresentante dello stem-group Euarthropoda, in una posizione filogenetica affine a quella di Fuxianhuia. Altri studi (Hou et al., 2004) hanno indicato Pectocaris come un possibile rappresentante arcaico dei crostacei branchiopodi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Pectocaris, in Fossilworks. URL consultato il 18 febbraio 2015.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Hou, Bergström, Wang, Feng & Chen, The Chengjiang fauna. Exceptionally well-preserved animals from 530 million years ago, Kunming, provincia di Yunnan, Cina, Yunnan Science and Technology Press, 1999, pp. 170.
  • Budd, G. E. (2002), "A Palaeontological Solution to the Arthropod Head Problem", Nature 417 (6886): 271–275, doi:10.1038/417271a, PMID 12015599
  • Xian-Guang Hou, Jan Bergström & Guang-Hui Xu (2004), "The Lower Cambrian crustacean Pectocaris from the Chengjiang Biota, Yunnan, China", Journal of Paleontology 78 (4): 700–708, doi:10.1666/0022-3360(2004)078<0700:TLCCPF>2.0.CO;2, JSTOR 4094899