Pectin de Montesquieu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pectin de Montesquieu
cardinale di Santa Romana Chiesa
Dizionario di erudizione storico-ecclesiastica Pictavin de Montesquieu.jpg
Template-Cardinal.svg
 
Incarichi ricoperti
 
Elevato arcivescovo19 giugno 1325
Creato cardinale17 dicembre 1350 da papa Clemente VI
Deceduto1º febbraio 1355 ad Avignone
 

Pectin de Montesquieu (anche Montesquiou e Montesquino) (... – 1º febbraio 1355) è stato un cardinale e arcivescovo cattolico francese, noto come il Cardinale di Albi.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato nella diocesi di Auch, era il terzo figlio di Raimond-Aymeric IV, barone di Montesquieu, e di Longue de Montault, sua seconda moglie.

Concluse gli studi giuridici, ottenendo all'inizio del giugno 1325 un dottorato in utroque iure; avviato alla carriera ecclesiastica, fu chierico e canonico del capitolo della cattedrale di Bazas.

Il 19 giugno 1325 fu eletto vescovo di Bazas. Il 12 settembre 1334 fu trasferito alla sede di Maguelone e successivamente a quella di Lodève. Nel 1337 fu legato apostolico in Germania per raccogliere informazioni sulle disposizioni dell'imperatore Ludovico IV relative alla chiesa. Successivamente, il 27 gennaio 1339 divenne arcivescovo di Albi, carica che occupò fino alla sua elevazione al cardinalato. Ad Albi fece costruire sei nuove cappelle.

Nel concistoro del 17 dicembre 1350 fu creato cardinale presbitero con il titolo dei Santi XII Apostoli; il 3 febbraio 1351 entrò a far parte della curia papale in Avignone. Prese parte al conclave del 1352, che elesse papa Innocenzo VI.

Morì il 1º febbraio 1355, probabilmente in Avignone, ma fu sepolto a Maguelone.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]