Pecos and Northern Texas Railway

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pecos and Northern Texas Railway
StatoStati Uniti Stati Uniti
Fondazione1898
Chiusura1948
Sede principaleAmarillo
SettoreTrasporto
Prodottitrasporto ferroviario

La Pecos and Northern Texas Railway, spesso abbreviata in P&NT, era una società ferroviaria statunitense.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Pecos and Northern Texas Railway venne fondata il 19 marzo 1898 da James J. Hagerman e i suoi collaboratori per costruire una linea da Amarillo, attraverso Canyon, Umbarger, Hereford, Friona, e Bovina, al confine tra Texas e Nuovo Messico a Farwell e Texico, una distanza di novantacinque miglia. Il capitale era di $100.000 e l'ufficio commerciale era ad Amarillo. I membri del primo consiglio di amministrazione erano Percy Hagerman di Colorado Springs, Colorado; W. F. Dunning di New York; A. C. Campbell di Eddy, Nuovo Messico; e I. H. Madden, W. H. Fuga, R. L. Stringfellow, e Benjamin T. Ware, tutti di Amarillo. La linea della P&NT fu aperta il 1º marzo 1899 al confine tra Texas e Nuovo Messico, dove si connetteva con la Pecos Valley and Northeastern Railway che, insieme ad altre società affiliate, formavano una linea da Amarillo a Pecos attraverso il Nuovo Messico orientale. Nel 1901, la P&NT e le sue linee furono acquisite dalla Atchison, Topeka and Santa Fe Railway. A partire dal 1906, la Santa Fe decise di utilizzare e modificare l'atto costitutivo della P&NT, per costruire 475 miglia aggiuntive di linea in modo tale da coprire le regioni del Panhandle e delle South Plains nel Texas. Il 27 febbraio 1907, fu aperta una linea di cinquantasette miglia tra Canyon e Plainview. Questa linea fu estesa di quarantadue miglia a Lubbock il 9 gennaio 1910, e a Coleman, tramite Sweetwater, 200 miglia, il 1º dicembre 1911. A Coleman si connetteva con la Gulf, Colorado and Santa Fe Railway, formando così un percorso attraverso Santa Fe dalla costa del golfo del Texas al Panhandle e la costa del Pacifico. Durante questo periodo, la P&NT costruì anche un ramo ferroviario di cinquantaquattro miglia da Slaton a Lamesa, che fu aperta il 1º ottobre 1910, e una linea di ventisette miglia da Plainview a Floydada, che fu aperta il 1º maggio 1910. Infine, il 1º marzo 1914, la P&NT completò una linea di ottantotto miglia tra Farwell e Lubbock, che formava un percorso più corto per il traffico tra la costa del golfo e la California. Questa costruzione diede alla P&NT 570 miglia di pista principale[1].

La costruzione della linea tra Plainview e Floydada venne avviata dalla Llano Estacado Railway, che completò la classificazione e la costruzione dei canali sotterranei. La P&NT acquistò il fondo stradale classificato nel marzo del 1910 e completò la linea sotto il proprio atto costitutivo. Un'altra società, la Gulf, Santa Fe and Northwestern Railway, venne affittata per costruire una linea tra Farwell e Lubbock, ma successivamente fu deciso di costruire la linea sotto l'atto costitutivo della P&NT. La GSF&N si fuse nella P&NT il 23 aprile 1906. La P&NT ricevette donazioni in denaro di $200.000 tra il 1901 e il 1915 da comunità o grandi proprietari terrieri. Charles W. Post, per esempio, donò 50.000 dollari per l'estensione della linea attraverso la contea di Garza e la Western Union Land Company diede 40.000 dollari dai proventi della vendita di lotti ad Hereford nella contea di Deaf Smith. Il 1º luglio 1914, le 486 miglia della P&NT ad ovest di Sweetwater vennero affittate alla Panhandle and Santa Fe Railway, con i quarantaquattro miglia della linea tra Sweetwater e Coleman affittati alla Gulf, Colorado and Santa Fe. La P&NT operò in locazione fino al dicembre del 1948, quando si fuse nella P&SF[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]