Pavel Kotov

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Pavel Kotov
NazionalitàBandiera della Russia Russia
Altezza191 cm
Peso86 kg
Tennis
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 32-33 (48.39%)
Titoli vinti 0
Miglior ranking 50° (17 giugno 2024)
Ranking attuale ranking
Risultati nei tornei del Grande Slam
Bandiera dell'Australia Australian Open 2T (2024)
Bandiera della Francia Roland Garros 3T (2024)
Bandiera del Regno Unito Wimbledon 1T (2024)
Bandiera degli Stati Uniti US Open 1T (2022, 2023)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 1-6 (14.29%)
Titoli vinti
Miglior ranking 226º (8 novembre 2021)
Ranking attuale ranking
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al 17 giugno 2024

Pavel Vjačeslavovič Kotov (IPA: ˈpavʲɪɫ ˈkotəf; in russo Павел Вячеславович Котов?; Mosca, 18 novembre 1998) è un tennista russo.

Ha raggiunto una finale nel circuito maggiore e vinto tre titoli ATP Challenger in singolare e uno in doppio. I suoi migliori ranking ATP sono stati il 50º posto in singolare nel giugno 2024 e il 226º in doppio.[1]

Inizia a giocare a nell'ITF Junior Circuit nel 2016, partecipando a due tornei Grand Slam e raggiungendo il suo best ranking al 32º posto in classifica. Fa le sue prime apparizioni tra i professionisti nel 2015 nel circuito ITF, vince i suoi primi tre titoli in singolare in questa categoria nel 2017 e a dicembre entra nella top 500 della classifica ATP. Negli anni successivi migliora il suo ranking fino a raggiungere posizioni che gli permettono di partecipare stabilmente ai tornei Challenger nel 2019, nell'agosto di quell'anno disputa la sua prima finale di categoria all'Open Castilla y León di Segovia, persa contro Nicola Kuhn, e a novembre la sua prima finale in doppio al Tali Open, che perde in coppia con Tomislav Draganja.

Nel 2020 conquista il suo primo titolo Challenger in coppia con Roman Safiullin al torneo di doppio di Cherbourg. A ottobre partecipa per la prima volta a un torneo ATP a San Pietroburgo, dove supera le qualificazioni battendo Rodionov e Gómez e viene sconfitto da Humbert al primo turno.

Nel 2021 perde la finale Challenger di doppio a Oeiras in coppia con Tseng. A fine anno vince il suo primo torneo singolare della categoria Challenger a Forlì[2] battendo in finale Andrea Arnaboldi con il punteggio di 6-4, 6-3. Nel corso della stagione supera altre due volte le qualificazioni di tornei ATP e in entrambe le occasioni viene eliminato al primo turno del main draw.

Nel gennaio 2022 vince al Forlì III il suo secondo titolo Challenger battendo in finale in tre set Quentin Halys,[3] successo con cui fa il suo ingresso nella top 200 del ranking. Ad aprile vince il primo incontro nel circuito maggiore a Marrakech, dove supera le qualificazioni e al primo turno elimina la testa di serie nº 9 Tallon Griekspoor prima di essere sconfitto da Richard Gasquet. Il mese successivo partecipa per la prima volta alle qualificazioni in un torneo del Grande Slam al Roland Garros, e accede al tabellone principale con i successi su Hugo Grenier, Jurij Rodionov e Pedro Cachín; al primo turno viene sconfitto al quarto set dal nº 29 del mondo Botic van de Zandschulp. Ad agosto vince il Challenger di San Marino grazie ai successi in semifinale su Marco Cecchinato e in finale su Matteo Arnaldi.

Finali perse (1)

[modifica | modifica wikitesto]
Legenda
Grande Slam (0)
ATP Finals (0)
ATP Masters 1000 (0)
ATP Tour 500 (0)
ATP Tour 250 (1)
N. Data Torneo Superficie Avversario in finale Punteggio
1. 22 ottobre 2023 Bandiera della Svezia Stockholm Open, Stoccolma Cemento (i) Bandiera della Francia Gaël Monfils 6-4, 6(6)-7, 3-6

Tornei minori

[modifica | modifica wikitesto]
Legenda tornei minori
Challenger (3)
ITF (3)
N. Data Torneo Superficie Avversario in finale Punteggio
1. 8 luglio 2017 Bandiera della Russia Russia F3, Kazan' Cemento Bandiera della Russia Jan Sabanin 6-2, 6-3,
2. 29 luglio 2017 Bandiera della Russia Russia F4, Kazan' Cemento Bandiera del Kazakistan Denis Yevseyev 7–6(5), 6-2
3. 26 novembre 2017 Bandiera della Rep. Ceca Czech Republic F11, Valašské Meziříčí Cemento (i) Bandiera della Francia Dan Added 6-0, 7-5
4. 12 dicembre 2021 Bandiera dell'Italia Città di Forlì III, Forlì Cemento (i) Bandiera dell'Italia Andrea Arnaboldi 6-4, 6-2
5. 23 gennaio 2022 Bandiera dell'Italia Città di Forlì III, Forlì Cemento (i) Bandiera della Francia Quentin Halys 7-5, 6(5)–7, 6-3
6. 14 agosto 2022 Bandiera di San Marino San Marino Open, San Marino Terra rossa Bandiera dell'Italia Matteo Arnaldi 7–6(5), 6-4
Finali perse (4)
[modifica | modifica wikitesto]
Legenda tornei minori
Challenger (2)
ITF (2)
N. Data Torneo Superficie Avversario in finale Punteggio
1. 21 Aprile 2018 Bandiera del Kazakistan Kazakhstan F4, Şımkent Terra rossa Bandiera del Kazakistan Denis Yevseyev 5-7, 1-6
2. 4 agosto 2019 Bandiera della Spagna Open Castilla y León, Segovia Cemento Bandiera della Spagna Nicola Kuhn 2-6, 6(4)–7
3. 1 dicembre 2019 Bandiera della Turchia Turchia M15, Adalia Terra rossa Bandiera della Serbia Miljan Zekić 6-3, 4-6, 6(4)–7
4. 15 luglio 2023 Bandiera della Germania Braunschweig Open, Braunschweig Terra rossa Bandiera dell'Italia Franco Agamenone 5-7, 3-6
Legenda tornei minori
Challenger (1)
ITF (0)
N. Data Torneo Superficie Compagno Avversari in finale Punteggio
1. 16 febbraio 2020 Bandiera della Francia Challenger DCNS de Cherbourg, Cherbourg Cemento (i) Bandiera della Russia Roman Safiullin Bandiera della Francia Dan Added

Bandiera della Francia Albano Olivetti

7–6(6), 5-7, 12-10
Finali perse (2)
[modifica | modifica wikitesto]
Legenda tornei minori
Challenger (2)
ITF (0)
N. Data Torneo Superficie Compagno Avversari in finale Punteggio
1. 17 novembre 2019 Bandiera della Finlandia Tali Open, Helsinki Cemento (i) Bandiera della Croazia Tomislav Draganja Bandiera della Danimarca Frederik Nielsen

Bandiera della Germania Tim Pütz

6(2)–7, 0-6
2. 11 aprile 2021 Bandiera del Portogallo Oeiras Open II, Oeiras Terra rossa Bandiera di Taipei Cinese Tseng Chun-hsin Bandiera del Portogallo Nuno Borges

Bandiera del Portogallo Francisco Cabral

1-6, 2-6
  1. ^ (EN) Pavel Kotov - Overview, su atptour.com.
  2. ^ (FR) Forli (CH) - Le Russe Pavel Kotov titré face à Andrea Arnaboldi, su tennisactu.net, 12 dicembre 2021. URL consultato il 20 febbraio 2022.
  3. ^ Kotov è ancora lo zar di Forlì, su federtennis.it, 23 gennaio 2022. URL consultato il 20 febbraio 2022.

Altri progetti

[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni

[modifica | modifica wikitesto]