Paul Zipser

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Paul Zipser
20160903 Basketball AUT vs GER 8369.jpg
Zipser con la maglia della Germania
Nazionalità Germania Germania
Altezza 203 cm
Peso 103 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Ala piccola
Squadra Bayern Monaco
Carriera
Squadre di club
2010-2013Heidelberg
2013-2016Bayern Monaco71 (390)
2016-2018Chicago Bulls98 (458)
2016-2017Windy City Bulls5 (82)
2019Miraflores Burgos18 (116)
2019-Bayern Monaco
Nazionale
2010Germania Germania U-16
2011-2012Germania Germania U-18
2015-Germania Germania16
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 5 agosto 2019

Paul Viktor Louis Zipser (Heidelberg, 18 febbraio 1994) è un cestista tedesco.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Germania: Heidelberg e Bayern Monaco (2012-2016)[modifica | modifica wikitesto]

In Germania Zipser ha giocato per poco nell'Heidelberg perché nel 2013 passò al Bayern Monaco.

Coi bavaresi Paul vince il campionato 2013-14.

Il suo meglio Zipser coi bavaresi lo diede nel suo ultimo anno, quando arrivò a essere votato come il miglior giovane cestista tedesco.[1]

NBA (2016-2018)[modifica | modifica wikitesto]

Chicago Bulls (2016-2018)[modifica | modifica wikitesto]

Al Draft NBA 2016 viene selezionato dai Chicago Bulls come 48ª scelta del Draft.[2]

Con la maglia dei tori esordisce il 30 ottobre 2016 nella gara interna contro gli Indiana Pacers, vinta dai Bulls 118-101.

Zipser in azione con la Nazionale maggiore tedesca

L'8 dicembre venne assegnato in D-League agli Windy City Bulls.[3] Venne poi richiamato il giorno successivo dai Chicago Bulls,[4] per poi essere riassegnato agli Windy City Bulls il 10 dicembre.[5] Il 13 gennaio 2017 a sorpresa giocò (per la prima volta in assoluto) da titolare nella sfida giocata al Madison Square Garden di New York contro la squadra locale ovvero i New York Knicks persa dai tori per 104-89;[6][7] in quella gara Zipser venne impiegato da ala piccola e disputò 34 minuti mettendo a referto 7 punti, 5 rimbalzi e 2 assist.[8] A fine partita, nonostante il risultato, Zipser venne elogiato dal coach dei tori Fred Hoiberg soprattutto per la sua marcatura sulla stella degli avversari (ovvero i Knicks) Carmelo Anthony.[9] Partì titolare anche nelle partite successive, sempre da ala piccola, contro i Memphis Grizzlies e i Dallas Mavericks.[10][11] Nelle 2 gare successive a quest'ultime, seppur partendo dalla panchina, Zipser andò nuovamente in doppia cifra nei punti segnando 10 punti contro gli Atlanta Hawks[12] e 13 contro i Sacramento Kings.[13] Il 28 gennaio 2017 segnò 14 punti nella gara persa col piunteggio di 100-88 in casa contro i Miami Heat.[14] Nella gara successiva giocata in casa e vinta per 121-108 contro i Philadelphia 76ers Zipser segnò 13 punti.[15] In febbraio, a seguito della pausa per l'All-Star Game con le cessioni di Doug McDermott e Taj Gibson e agli Oklahoma City Thunder, Zipser trovò più sempre spazio (anche dopo il suo ritorno da un infortunio subito prima della pausa per l'ASG), diventando, come detto dal coach dei tori Fred Hoiberg, il sesto uomo della squadra soprattutto per le sua capacità di aprire il campo essendo dotato di discreto tiro da 3 punti.[16]

Il 3 aprile 2017 nella gara vinta in trasferta (importante per far salire i tori in classifica a est) contro i New Orleans Pelicans col punteggio di 117-110, Zipser (che partì come ala piccola titolare) segnò 6 punti in 31 minuti, rendendosi decisivo con una stoppata a 39 secondi dalla fine sul playmaker avversario Jrue Holiday.[17][18] Nell'ultima gara della stagione, Zipser contribuì alla schiacciante vittoria dei tori sui Brooklyn Nets col punteggio di 122-73, realizzando il proprio career-high di punti segnandone 21, facendo sì che arrivassero ottavi con un record di 41-41 (pari merito coi Miami Heat ma con il vantaggio negli scontri diretti).[19] Nei playoffs i tori incontrarono i Boston Celtics arrivati primi. In gara-2 Zipser sfoggiò una grande prestazione mettendo a segno 16 punti, contribuendo così alla vittoria dei Bulls per 111-97 che fissò la serie sul 2-0 per i biancorossi.[20][21] Tuttavia i celtici rimontarono la serie e vinsero 4-2.

L'anno successivo, con i Bulls ridimensionati dagli addii di Dwyane Wade, Rajon Rondo e Jimmy Butler, Zipser giocò una decina di partite in più rispetto all'anno precedente, ma senza impressionare coach Fred Hoiberg, tanto da venire tagliato il 14 luglio.[22] Influì comunque in manierea negativa per lui sul suo rendimento un infortunio al piede per cui si operò nel maggio 2018.[22][23][24]

Ritorno in Europa[modifica | modifica wikitesto]

Il 17 gennaio 2019, Zipser torna in Europa, firmando fino al termine della stagione con il San Pablo Burgos.[25]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

NBA[modifica | modifica wikitesto]

Regular season[modifica | modifica wikitesto]

Anno Squadra PG PT MP TC% 3P% TL% RP AP PRP SP PP
2016-17 Chicago Bulls 44 18 19,2 39,8 33,3 77,5 2,8 0,8 0,3 0,4 5,5
2017-18 Chicago Bulls 54 12 15,3 34,6 33,6 73,1 2,4 0,9 0,4 0,3 4,0
Carriera 98 30 17,0 37,1 33,5 75,8 2,6 0,8 0,4 0,3 4,7

Play-off[modifica | modifica wikitesto]

Anno Squadra PG PT MP TC% 3P% TL% RP AP PRP SP PP
2017 Chicago Bulls 6 0 22,7 45,5 37,5 100 3,3 0,5 0,2 0,2 7,3

Statistiche Eurolega[modifica | modifica wikitesto]

Anno Squadra PG PI MPG FG% 3P% FT% RPG APG SPG BPG PPG PIR
2013-14 Bayern Monaco 5 0 7,7 38,5 33,3 100 1,0 0,6 0,0 0,0 4,2 2,8
2014-15 Bayern Monaco 3 1 12,7 50,0 50,0 - 1,7 0,3 0,3 0,3 3,3 1,7
2015-16 Bayern Monaco 10 1 15,2 63,6 27,8 100 3,1 1,2 0,4 0,7 5,3 7,1
Carriera 18 2 12,7 53,8 32,0 100 2,3 0,9 0,3 0,4 4,7 5,0

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver giocato nell'under-18 e nell under-16, con la Nazionale maggiore tedesca partecipò a EuroBasket 2015.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Bayern Monaco: 2013-14

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ easyCredit - Awards Herbert und Zipser, su www.easycredit-bbl.de. URL consultato l'11 dicembre 2016.
  2. ^ Bulls select German SF Paul Zipser with final pick in 2016 NBA Draft, in CSN Chicago, 23 giugno 2016. URL consultato il 5 novembre 2016.
  3. ^ (EN) Chicago Bulls Assign Paul Zipser and RJ Hunter to Windy City Bulls - Windy City Bulls, in Windy City Bulls. URL consultato l'11 dicembre 2016.
  4. ^ Fox Sports, Bulls recall McDermott from D-League's Windy City Bulls (Dec 7, 2016), in FOX Sports. URL consultato l'11 dicembre 2016.
  5. ^ (EN) Chicago Bulls Assign Jerian Grant, RJ Hunter and Paul Zipser to Windy City - Windy City Bulls, in Windy City Bulls. URL consultato l'11 dicembre 2016.
  6. ^ Paul Zipser making first start of career for Bulls on Thursday, su www.numberfire.com. URL consultato il 13 gennaio 2017.
  7. ^ Bulls' Paul Zipser: Will start Thursday vs. Knicks, in CBSSports.com. URL consultato il 13 gennaio 2017.
  8. ^ NBA LEAGUE PASS | NBA.com, su watch.nba.com. URL consultato il 13 gennaio 2017.
  9. ^ (EN) K.C. Johnson, Paul Zipser lauded by Bulls coach Fred Hoiberg after surprise first start, in chicagotribune.com. URL consultato il 19 gennaio 2017.
  10. ^ (DE) Sport1.de, Paul Zipser gelingt erster Sieg als Starter bei Chicago Bulls, in Sport1.de. URL consultato il 19 gennaio 2017.
  11. ^ (EN) NBA LEAGUE PASS | NBA.com, su watch.nba.com. URL consultato il 19 gennaio 2017.
  12. ^ (EN) NBA LEAGUE PASS | NBA.com, su watch.nba.com. URL consultato il 22 gennaio 2017.
  13. ^ (EN) NBA LEAGUE PASS | NBA.com, su watch.nba.com. URL consultato il 22 gennaio 2017.
  14. ^ (EN) NBA LEAGUE PASS | NBA.com, su watch.nba.com. URL consultato il 28 gennaio 2017.
  15. ^ (EN) NBA LEAGUE PASS | NBA.com, su watch.nba.com. URL consultato il 30 gennaio 2017.
  16. ^ Bobby Portis e Paul Zipser: il futuro dei Chicago Bulls è nelle loro mani?, in NBA Passion | Basket | News, Mercato e Risultati, 6 marzo 2017. URL consultato il 6 marzo 2017.
  17. ^ Bulls beat Pelicans 117-110 | Chicago Bulls, in Chicago Bulls. URL consultato il 3 aprile 2017.
  18. ^ Paul Zipser blocks Jrue Holiday, su www.facebook.com. URL consultato il 3 aprile 2017.
  19. ^ (EN) NBA LEAGUE PASS | NBA.com, su watch.nba.com. URL consultato il 13 aprile 2017.
  20. ^ (EN) NBA LEAGUE PASS | NBA.com, su watch.nba.com. URL consultato il 19 aprile 2017.
  21. ^ DownToBuck, Paul Zipser 16 Points Full Highlights (4/18/2017), 18 aprile 2017. URL consultato il 19 aprile 2017.
  22. ^ a b NBA - I Chicago Bulls tagliano Paul Zipser. URL consultato il 28 agosto 2018.
  23. ^ Paul Zipser had the latest instance of a secret Bulls offseason surgery, in Blog a Bull. URL consultato il 28 agosto 2018.
  24. ^ (EN) Bulls' Paul Zipser: Exits Thursday's game with foot injury, in CBSSports.com. URL consultato il 28 agosto 2018.
  25. ^ Il San Pablo Burgos ingaggia Paul Zipser, in Sportando, 17 gennaio 2019. URL consultato il 17 gennaio 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]