Paul Fleming

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Paul Fleming

Paul Fleming (Hartenstein, 5 ottobre 1609Amburgo, 2 aprile 1640) è stato un poeta e fisico tedesco.

Ebbe una vita avventurosa, che spesso narrò nei suoi componimenti scritti in latino e tedesco. Fu uno dei più grandi esponenti del barocco e legato in particolar modo a Adam Olearius e a Martin Opitz[senza fonte].[1]

statua eretta a Fleming a Hartenstein

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Gedichte (1870)
  • Rubella seu Suaviorum Liber (1631)
  • Klagegedichte über das unschüldigste Leiden undt Tod unsers Erlösers Jesu Christi (1632)
  • Prodromus (1641)
  • Teutsche Poemata (1646)
    • Geistliche und weltliche Gedichte, ultimo titolo riveduto di Teutsche Poemata

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Storia della letteratura tedesca, Roma, Newton Compton, 1993, pp. 22.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (DE) Paul Fleming, Gedichte, Leipzig, F. A. Brockhaus, 1870.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN9855662 · ISNI (EN0000 0001 1020 8401 · LCCN (ENn84092085 · GND (DE118533908 · BNF (FRcb11956936t (data) · NLA (EN35873219 · BAV ADV10216886 · CERL cnp01319319