Paul Durand-Ruel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
« Finalmente i maestri dell'Impressionismo trionfavano come avevano trionfato quelli del 1830. La mia follia era stata saggezza. E dire che se fossi morto a sessantanni, sarei morto gonfio di debiti e insolvente, in mezzo a tesori misconosciuti. »
(Paul Durand-Ruel[1])
Durand-Ruel ritratto da Renoir (1910)

Paul Durand-Ruel (Parigi, 31 ottobre 1831Parigi, 5 febbraio 1922) è stato un imprenditore francese.

Fu tra i più fervidi sostenitori dei pittori impressionisti come Monet, Renoir, Pissarro, Moret e Sisley. Aprì una galleria d'arte a Parigi (16 rue Laffitte) e Londra.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Il padre, Jean Duran e la madre, Marie Ruel, possedevano un negozio a Parigi, dove venivano esposti disegni tra cui quelli di Delacroix. Jean Durand si occupava della vendita. Il loro negozio diventò rapidamente un punto di incontro per artisti e collezionisti, trasformandosi poi in una vera e propria galleria d'arte.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il secolo lungo della modernità. Il museo immaginato - Philippe Daverio

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN121648686 · LCCN: (ENn50052610 · ISNI: (EN0000 0001 1580 8529 · GND: (DE12470929X · BNF: (FRcb12531344m (data)