Paul Collaer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Paul Collaer (Boom (Belgio), 8 giugno 1891Bruxelles, 10 dicembre 1989) è stato un musicologo, pianista e direttore d'orchestra belga.

Ha ricoperto un ruolo importante nella promozione della musica del XX secolo in Belgio, attraverso l'organizzazione di concerti e la programmazione radiofonica. Precursore delle interpretazioni filologiche, ha organizzato concerti con strumenti originali fin dagli anni trenta. Ha consacrato gli ultimi anni all'etnomusicologia.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato da genitori melomani, Paul Collaer trascorre l'infanzia a Malines, dove segue i primi corsi di musica (pianoforte e armonia) alla scuola di musica locale. In seguito si laurea in chimica all'Université Libre de Bruxelles (ULB) (1909-1914). Parallelamente, segue con attenzione la vita musicale brussellese: l'opera al teatro della Monnaie, i concerti del Conservatorio, i Concerti Ysaÿe, i Concerts Populaires. Mobilitato durante la Prima guerra mondiale, è assegnato alla sorveglianza dei canali dell'Yser, ma contrae una polmonite e viene sfollato a Davos nel 1917. Qui incontra Ferruccio Busoni e Karol Szymanowski, suona musica da camera con il Quartetto Rosé e accompagna al pianoforte il violinista Joseph Szigeti. Incontra anche Elsa Meyer, che sposa nel 1919, nel giorno stesso in cui; sbrigate le formalità burocratiche, è autorizzato a rientrare in Belgio. Nel 1919, assiste a Bruxelles a una serie di conferenze di Jean Cocteau sui nuovi poeti e i nuovi musicisti, incontrandovi Darius Milhaud con cui stringerà una durevole amicizia. Ripresi gli studi di chimica, li terminerà con un dottorato in scienze (1919), ottenendo un posto di insegnante prima a Bruxelles e in seguito a Malines. Nel 1920 riprende i recital-conferenze che aveva interrotti a causa della guerra, iniziando una programmazione innovativa in cui presenta Francis Poulenc, Darius Milhaud, Georges Auric, Maurice Delage, Igor Stravinsky.

Il Fondo Elsa e Paul Collaer[modifica | modifica wikitesto]

Il Fondo Elsa e Paul Collaer conservato alla Sezione Musica della Biblioteca Reale del Belgio è il frutto di tre decenni di doni e acquisizioni, iniziati nel 1972 con la collaborazione di Paul Collaer stesso. Il fondo conserva più di 300 libri, 400 articoli di riviste, 1140 partiture manoscritte e a stampa, 5000 lettere, 650 programmi di concerti e 900 dischi a 78 e a 33 giri, oltre a manoscritti, documenti iconografici, ritagli stampa, quadri e nastri magnetici, e costituisce una fonte di informazione inesauribile sulla vita musicale belga del XX secolo.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Dictionnaire de la musique, Marc Honegger, Bordas, 1993
  • Yves Lenoir (a cura di), Le fonds Paul et Elsa Collaer. Un choix de cent documents, catalogo dell'esposizione organizzata alla Biblioteca reale del Belgio dal 4 febbraio all'11 marzo, Bruxelles, Bibliothèque royale de Belgique, 2000, 207 p.
  • Paul Collaer, Correspondance avec des amis musiciens, presentata e commentata da Robert Wangermée (éd. Mardaga, Bruxelles, 1996, 480 pag.)
  • Modern Style — Les souvenirs de Paul Collaer, serie di sei trasmissioni realizzate da Joseph Benedek, Radio-télévision belge de la Communauté française (RTBF), 1972
  • Au bonheur des musiciens. 150 ans de vie musicale à Bruxelles, Edizioni Lannoo, 1997, 288 pag.
Controllo di autoritàVIAF (EN111490396 · ISNI (EN0000 0001 0860 0957 · SBN IT\ICCU\CFIV\062581 · LCCN (ENn50029103 · GND (DE128851511 · BNF (FRcb14796750q (data) · BAV ADV10078203