Patto per le Autonomie

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Con il nome di Patto per le Autonomie è noto l'accordo con il quale la Lega Nord e il Movimento per l'Autonomia diedero luogo ad una lista congiunta in occasione delle elezioni politiche del 2006.

L'accordo fu raggiunto con l'intento di porre fine alla conflittualità tra autonomia e federalismo e di mitigare i conflitti tra nord e sud del paese. Alla lista prende parte anche il Partito Sardo d'Azione, che presenta suoi candidati nella lista per l'elezione della Camera dei deputati.

La lista risultò più votata al Nord, per la presenza della Lega, e in Sicilia, dove era maggiormente radicato il Movimento per l'Autonomia.

In Parlamento, sia alla Camera che al Senato, le due forze politiche costituirono gruppi autonomi (l'Mpa nel gruppo Misto).

In seguito l'alleanza cessò di esistere, sebbene i partiti suddetti abbiano continuato ad avere rapporti politici tra loro.