Patrizia Vicinelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Patrizia Vicinelli (Bologna, 23 agosto 1943Bologna, 9 gennaio 1991) è stata una poetessa e attrice italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Patrizia Vicinelli nacque a Bologna ed entrò, giovanissima, a far parte del Gruppo 63 durante il convegno a La Spezia del 1966 a seguito di una sua prestazione di poesia visiva accolta caldissimamente dai membri del Gruppo. Dimostrandosi una figura carismatica, attiva, aperta alla sperimentazione e non restia a schiudersi nelle sue performance, il mantra ricorrente era "vita uguale opera", attraverso il rischio personale e artistico intendeva generare forme e sensazioni artisticamente degne, creativamente spinte. Vicinelli eseguiva performance di poesia orale e scriveva per Alfabeta, Marcatré, Ex, Quindici. Collaborava e si confrontava con neoavanguardisti come Emilio Villa, Adriano Spatola, Alberto Grifi, Franco Beltrametti.

La sua prima opera scritta, E capita, fu pubblicata nel 1962 mentre Patrizia aveva diciannove anni sulla rivista Bab Ilu, fondata nello stesso anno da Adriano Spatola. Dopo due anni nel Gruppo 63 Patrizia Vicinelli decise di dedicarsi anche ad altre discipline artistiche, e incontrò il cinema attraverso Tonino de Bernardi, Mario Gianni, Alberto Grifi e Claudio Caligari.

La poetica di Patrizia Vicinelli spazia attraverso influenze ed espressioni poetico-visive con prodotti artistici esposti in tutto il mondo: Milano, New York, Tokyo, San Francisco, Venezia, e i suoi artefatti fonetico-sonori sono disponibili sotto forma di registrazioni.

Patrizia Vicinelli morì di AIDS nel 1991[1].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • à,a.A, Lerici, 1967
  • Apotheosys of schizoid woman, Tau, 1979
  • Non sempre ricordano, Ælia Lælia Edizioni, Parma, 1986

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ È morta la poetessa Patrizia Vicinelli, in Il Corriere della Sera, 12 gennaio 1991, p. 7.

Bibliografia critica su Patrizia Vicinelli[modifica | modifica wikitesto]

  • Mario Buonofiglio, Linguaggio 'ancestrale' e sperimentazione linguistica nell'opera di Patrizia Vicinelli, in «Il Segnale», anno XXXII, n. 95, giugno 2013; ora disponibile in Academia.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN36002346 · ISNI (EN0000 0000 2674 5968 · SBN CFIV079832 · LCCN (ENn88094453 · GND (DE119530309 · BNF (FRcb17103906k (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n88094453