Trish Stratus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Patricia Stratigias)
Trish Stratus
Trish Stratus nel 2014
Trish Stratus nel 2014
Nome Patricia Anne Stratigeas
Ring name Trish Stratus[1]
Nazionalità Canada Canada
Nascita Richmond Hill[1]
18 dicembre 1975 (41 anni)
Residenza dichiarata Toronto[2]
Altezza 162[1] cm
Altezza dichiarata 163[2][3][4][5] cm
Peso 54[1] kg
Peso dichiarato 57[3][4] kg
Allenatore Finlay[1]
Ron Hutchisson[1]
Debutto 14 marzo 2000[1]
Ritiro 17 settembre 2006[1]
Progetto Wrestling

Patricia Anne Stratigeas, meglio conosciuta come Trish Stratus (Richmond Hill, 18 dicembre 1975), è un'ex wrestler ed ex modella statunitense.

Dopo aver iniziato la carriera come modella, la Stratus ha iniziato a lavorare per la World Wrestling Federatiion (WWF), più tardi rinnominata World Wrestling Entertainment (WWE). Nei primi anni della sua carriera, è stata coinvolta in alcune storyline a sfondo sessuale, come manager del team T & A e come amante di Vince McMahon. Nel corso della sua carriera, ha vinto sette volte il Women's Championship (record) e una volta l'Hardcore Championship. Inoltre ha vinto per tre volte il "WWE Babe of the Year" ed è stata proclamata "Diva of Decade" ("Diva del decennio). Nel 2011, la Straus è stata una delle allenatrici del reality show, WWE Tough Enough. Nel 2013 è stata introdotta nella Hall of Fame all'età di 37 anni, diventando la hall of famer più giovane di sempre a essere stata introdotta. Oltre il wrestling professionistico, la Stratus è considerata una sex symbol, per essere apparsa nelle copertine di molte riviste e per aver fatto beneficenza.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

La carriera nel mondo del wrestling[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

Primogenita di John e Alice[6], Patricia Stragias era una studentessa di medicina alla York University quando, a causa di uno sciopero dei professori a pochi esami dalla laurea, decide di lasciare temporaneamente gli studi e di cercare lavoro in attesa che lo sciopero finisse. Essendo stata assunta come receptionist in una famosa palestra, lì viene notata da Robert Kennedy, editore della rivista dedicata al fitness MuscleMag il quale offre alla Stratigias un set per alcuni scatti professionali. La redazione rimane molto colpita dalla ragazza che finirà in copertina della sopraccitata rivista nel numero di settembre del 1998, dopo essere stata selezionata tra otto concorrenti.[7]

Dopo essere diventata abbastanza nota nel circuito del fitness, la World Wrestling Federation propone alla Stratigias un contratto pluriennale. Patricia accetta e dopo aver appreso dimestichezza sul ring nella palestra di Ron Hutchison, è pronta a calcare il ring della federazione. Da quel momento in poi Patricia Stratigias verrà conosciuta in tutto il mondo con il ring name di Trish Stratus.

Manager e T & A (2000–2001)[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: T & A.

La Stratigeas fece il suo debutto come heel nella puntata di Saturday Night Heat del 19 marzo 2000, con il nome di Trish Stratus.[3] Apparve sullo stage dove volse le sue attenzioni su Test e Prince Albert. La notte seguente a Raw, la Stratus divenne la loro manager formando il team T & A.[3][8] In quel periodo, Trish subì il suo primo bump, subendo una powerbomb sul tavolo dai Dudley Boyz a Backlash.[9]

Stratus nel ruolo di manager di Val Venis durante King of the Ring

Parallelamente, divenne la manager di Val Venis che vinse l'Intercontinental Championship, ma la loro alleanza si concluse a SummerSlam.[10] La Stratus fece il suo debutto nel ring il 22 giugno a SmackDown!, insieme al team T & A sconfisse gli Hardy Boyz e Lita. Iniziò quindi una rivalità con Lita che affrontò il 24 luglio a Raw in uno strap match, vinto dalla Stratus con l'aiuto di Stephanie McMahon.[4][11] Verso la fine dell'anno lottò molte volte per il Women's Championship, e si separò da Test e Albert dopo che il loro team si sciolse.[12]

Verso l'inizio del 2001, la Stratus fu coinvolta in un angle con il chairman della federazione, Vince McMahon, nel periodo in cui secondo la storyline, Linda McMahon, moglie di Vince, era all'ospedale in seguito alla richiesta di divorzio del marito durante la puntata di SmackDown! del 7 dicembre 2000.[10][13] La relazione tra McMahon e la Stratus fece arrabbiare la figlia di lui, Stephanie McMahon.[3][2] A No Way Out, Stephanie sconfisse la Stratus, grazie allaiuto di William Regal.[14] La ragazza decise di vendicarsi delle umiliazioni subite insieme a Linda McMahon interferendo durante un match tra Vince McMahon e Shane McMahon a WrestleMania X-Seven aiutando il figlio del Chairman a vincere l'incontro e subito dopo colpendo il suo ex amante con uno schiaffo.

Women's Champion (2001-2002)[modifica | modifica wikitesto]

La WWF era coinvolta nel fenomeno della Invasion, dove una alleanza formata dai wrestler della World Championship Wrestling e della Extreme Championship Wrestling aveva intenzione di soppiantare la World Wrestling Federation. Data la situazione, Trish Stratus decise di unire le forze con la rivale Lita contro le due avversarie della alleanza, Torrie Wilson e Stacy Keibler nel primo Bra & Panties Match a coppie della storia, dove le Divas della WWF uscirono vittoriose. L'ascesa della Stratus fu interrotta da un infortunio ad una caviglia che la costrinse a prendersi alcuni mesi di pausa forzata. Durante le Survivor Series 2001, Trish batté Ivory, Mighty Molly, Jazz, Jacqueline Moore e Lita in un Six Pack Challenge e conquistò, per la prima volta in carriera nel mondo del wrestling, il WWF Women's Championship laureandosi campionessa femminile.[11] Nonostante un infortunio alla mano, Trish difese il titolo dall'assalto di Jazz a WWE Royal Rumble ma fu costretta a piegarsi alla lottatrice di colore il 4 febbraio durante una puntata di RAW dove Jazz vinse match e titolo, l'ex campionessa ottenne una rivincita per WrestleMania X8 in un Triple Threat Match nel quale partecipò anche Lita: Jazz si aggiudicò la contesa.[11] Il 6 maggio, sfruttando la regola del 24/7, Trish schienò Crash Holly laureandosi campionessa Hardcore; la gioia durò pochi istanti a causa di un improvviso schienamento da parte di Steven Richards che strappò la cintura Hardcore alla Stratus.[11] La vita della Stratus rimase "spoglia" per pochissimo tempo, conquistò per la seconda volta il titolo femminile il 13 maggio a RAW davanti il pubblico di Toronto, la sua città di residenza.[11]

Varie faide e regni titolari (2002-2005)[modifica | modifica wikitesto]

Trish esegue la Stratusfaction su Victoria

Agli inizi di giugno, Molly Holly ottenne una title-shot per il titolo femminile dopo aver sconfitto Trish Stratus in match senza il titolo in palio. Nonostante il pericolo Molly nelle vicinanze, Trish combatté contro Victoria che batté la campionessa con l'inganno.[11] Nel frattempo, la rivalità con Molly Holly non era conclusa dato che la cugina di Hardcore Holly e Crash poteva ancora affrontare la campionessa in un match valido per il titolo, che decise di affrontare a King of the Ring: prevalse su Stratus e vinse il titolo massimo della categoria femminile.[11] Ad Unforgiven Trish sconfisse Molly Holly e conquistò il titolo femminile per la terza volta. Victoria non lasciò nemmeno un attimo di tregua alla bionda canadese, il 7 ottobre durante un Bra & Panties match contro Stacy Keybler, Victoria attaccò Trish interrompendo bruscamente il match.[11] Le due si sfidarono prima a No Mercy dove Trish mantenne il titolo e poi a WWE Survivor Series 2002: le due wrestler si sfidarono in un Hardcore Match, questa volta la mora californiana vinse il titolo femminile.[11] La rivincita è fissata per Armageddon in un Triple Threat Match ma Victoria difese il titolo.[11] La bacheca di Trish Stratus venne arricchita dal riconoscimento di "Diva of the Decade", ovvero Diva più importante del decennio.[11] Il feud con Victoria continua in modo parallelo con quello aperto con Jazz ma entrambi collisero in un Triple Threat Match a WrestleMania XIX dove Trish Stratus diventò campionessa femminile per la quarta volte in carriera. La gioia dura un mese, a Backlash Jazz le tolse il titolo.[11] Stratus, dopo aver perso un'occasione per vincere il titolo femminile, vide un periodo buio e privo di soddisfazioni che finirà ad Unforgiven quando sconfisse la coppia formata da Gail Kim e Molly Holly battendosi con Lita.[11]

Trish Stratus (a sinistra) con Stacy Keibler

Nell'ottobre 2003 iniziò il triangolo amoroso tra Trish, Chris Jericho e Christian. Tutto cominciò quando Chris Jericho salvò Trish da un attacco da parte di Victoria e Steven Richards così i due cominciarono una relazione, contemporaneamente, il compagno di tag team di Jericho, Christian, stava corteggiando Lita.[11] Durante gli show Trish e Chris Jericho cominciarono col combattere insieme, ma l'avvio di questa probabile relazione finì quando Trish origliò un discorso tra Chris e Christian nello spogliatoio i quali parlavano di una scommessa su chi dei due riuscisse a portarsi a letto la propria "preda", ovviamente Trish e Lita andarono su tutte le furie così fu sancito un "Battle of Sexes" ad Armageddon nel quale Lita e Trish Stratus unirono di nuovo le forze per affrontare il team formato da Christian e Chris Jerico.[11] Il match fu vinto dal team maschile, ma durante l'incontro Jericho chiese scusa a Trish Stratus molte volte e lo stesso fece durante il re-match svoltosi durante il RAW successivo.[11] Date le numerose richieste di perdono da parte di Jericho, Trish si convinse del fatto che egli era veramente dispiaciuto e i due cominciarono a riavvicinarsi di nuovo cosa che fece ingelosire Christian il quale chiese un match per WrestleMania XX contro l'ex amico Jericho.[11] Nel corso del match tra i due al Grand-daddy of 'em all, Trish irruppe nel ring colpendo Jericho permettendo la vittoria a Christian, ma, quando tutto sembrava un equivoco, Trish schiaffeggiò ancora una volta Jericho e se ne andò dal ring mano nella mano con Christian compiendo così un clamoroso Turn Heel.[11].

La loro unione continuò per molti mesi; il loro atteggiamento di superiorità, spinse Jericho alla vendetta, che egli ottenne a Backlash, sconfiggendoli in un Handicap Match.[11] La Stratus vinse il Women's Championship in un Fatal Four Way Elimination Match diventando la prima donna a vincere per cinque volte il titolo che mantenne per 6 mesi, stabilendo un nuovo record di durata e sconfiggendo tutte le avversarie con astuzia e perfidia.[11] La Stratus difese il suo titolo contro Lita a Survivor Series dove Lita colpì Trish con una sedia rompendole il naso.[11] Nella puntata di RAW del 6 dicembre 2004, Chris Jericho fu General Manager per una sola notte e come Main Event mise in palio il titolo di Trish Stratus contro Lita. Per la prima volta nella storia due divas hanno combattuto nel main event di uno show targato WWE. Il match durò quasi un'ora e vide Lita uscire come vincitrice.[11] La WWE considera classifica l'incontro al 45esimo posto dei 50 migliori match mai combattuti a RAW[15] e la stessa Stratus considera questo come il suo secondo miglior incontro della sua carriera dopo quello contro Mickie James a WrestleMania 22.[16] Tuttavia la Stratus riconquistò il titolo battendo Lita il 9 gennaio a New Year's Revolution; nel corso del match va però sottolineato che Lita soffrì di un grave infortunio, il che rese tutto più facile per la soddisfazione della bionda canadese.[11] La Stratus iniziò presto a combattere contro la vincitrice del Diva Search Christy Hemme, mostrando tutta la sua superiorità e sconfiggendola con assoluta autorità a Wrestlemania 21, nonostante la Hemme fosse accompagnata da Lita.[11] Nel maggio 2005 Trish soffrì di ernia del disco dopo che Viscera la infortunò con un "big splash".[11]

Ultime faide e ritiro (2005-2006)[modifica | modifica wikitesto]

Trish ritornò a Settembre al fianco di Ashley Massaro turnando face contro le "Vince's Devils". Nel corso di un combattimento fu salvata dalla debuttante Mickie James, che si presentò come grandissima fan di Trish. La ragazza sembra avere molta stima della Stratus permettendo la vittoria alla canadese diverse volte: durante un "Fulfill Your Fantasy" Diva Battle Royal per il Women's Championship a Taboo Tuesday, dove Mickie James sacrificò sé stessa per permettere la vittoria di Trish e a Survivor Series dove la Stratus vinse nuovamente con l'aiuto di Mickie James contro la divas di SmackDown Melina.[11] Le due cominciarono a combattere insieme, ma la ragazza continua ad essere sempre più ossessionata e possessiva nei confronti di Trish arrivando al punto di baciarla in un momento di distrazione da parte della canadese durante la puntata di RAW del 26 dicembre.[11]

Trish Stratus nel suo match d'addio contro Lita a Unforgiven 2006, vince per la settima volta il WWE Women's Championship

La coppia andò comunque avanti nel 2006 anche se Stratus dovette difendere il titolo in un match contro la James a New Year's Revolution. Sconfitta, Mickie James si sfogò su Ashley Massaro, presa anche da gelosia. Le due combatterono ancora insieme a Saturday Night's Main Event sconfiggendo Candice Michelle e Victoria. A fine match James colpì con due mosse finali Trish, le due si affrontarono per la cintura a WrestleMania 22 dove Trish fu sconfitta. Stratus e James combatterono contro per tutto il mese di aprile e Mickie James iniziò a vestire come Trish. Il 17 aprile fu la Stratus a travestirsi come Mickie per confonderla. Le rivali combatterono contro a Backlash dove Trish vinse per squalifica ma si slogò la spalla. Dopo sei settimane di riabilitazione Trish tornò all'attacco di Mickie aiutando la neo-arrivata Beth Phoenix fino a che la ragazza non si ruppe una gamba. Stratus tornò sul ring a giugno unendo le forze con Carlito contro Melina e Johnny Nitro. Stratus e Carlito li sconfissero a Saturday Night's Main Event in un Mixed Tag Match. I due iniziarono una relazione e il loro primo bacio fu registrato dalle telecamere il 7 agosto, con grande sorpresa di Carlito. I due combatterono insieme anche contro Edge e Lita.

Durante il mese di agosto, Lita (all'epoca campionessa femminile) fece trapelare la notizia dell'imminente ritiro di Trish. La bionda canadese confermò la notizia e annunciò che ad Unforgiven avrebbe combattuto il suo ultimo match. La motivazione principale per questo gesto stava nella volontà della ragazza di convolare a nozze con il suo storico fidanzato, con il quale aveva un rapporto sin dai tempi del liceo, e di vivere con lui una vita dai ritmi più sostenibili, cosa impossibile continuando lavorare nella WWE. Il matrimonio venne celebrato il 1º ottobre 2006.

Trish chiuse la carriera a Toronto, davanti ai propri fan, vinse il titolo femminile per la settima volta sconfiggendo Lita, chiudendo l'incontro con la Sharpshooter, la mossa finale di Bret Hart. La conquista del settimo titolo da parte di Trish rappresenta un record: nessuna lottatrice prima di lei è mai riuscita a conquistare un così alto numero di titoli femminili.

Ritorno e allenatrice di Tough Enough 2011 (2007-2012)[modifica | modifica wikitesto]

Trish Stratus nel 2011

Il 10 dicembre 2007, in occasione del quindicesimo anniversario di RAW, Trish e Lita presero parte alla puntata speciale dello show; dopo aver attaccato Jillian Hall, le due si abbracciarono. Il 5 maggio 2008, durante la puntata di Raw svoltasi a Toronto, terra nativa della Stratigias, Trish fece una breve apparizione in un promo nel backstage, interagendo con Trevor Murdoc e Ron Simmons, il quale chiuse il segmento con il suo classico "DAMN!". Il 22 dicembre 2008, Trish è ritornata in coppia con John Cena sconfiggendo i Glamarella nell'episodio di Raw svoltosi nella sua città natale, ovvero Toronto, Canada. Nel settembre 2009 Trish tornò a Raw in veste di Guest Host e annunciò un Hell in a Cell Match tra John Cena e Randy Orton che si sarebbe tenuto a WWE Hell in a Cell. Fece anche un match nella stessa serata schienando Beth Phoenix in un Mixed Tag Team match. Nell'agosto 2010 venne divulgata la voce, che la canadese stava lavorando in un progetto assieme alla sua amica/nemica di sempre, Lita, le voci sono poi state confermete dalle ragazze stesse e provate delle foto pubblicate sui siti di wrestling, dove è stato annunciato un film tributo alla Lucha Libre, dove le due ragazze, interpreteranno appunto, due lottatrici. A Elimination Chamber 2011 Trish Stratus ritorna come ospite, salvando Kelly Kelly dalle LayCool. A Wrestlemania XXVII affronta le LayCool e Dolph Ziggler insieme a Snooki e John Morrison in un Mixed Tag Team Match vincendo. Riappare nella puntata di Raw del 6 giugno mentre parla con Booker T nel backstage. Nella puntata di SmackDown! Appare in un segmento con Teddy Long e Aksana. Nella 1000ª puntata di Raw appare in un segmento con Triple H e la DX.

WWE Hall of Fame (2013-Presente)[modifica | modifica wikitesto]

(EN)

« When I speak about the golden era, I'm talking, of course, about a group of women strong, powerful, athletic. Women who could kick ass in the ring! And I'm talking about Ivory, Jacqueline, Molly Holly, Jazz, Victoria, Mickie James and, of course, my bestie: Amy aka Lita »

(IT)

« Quando parlo dell'epoca d'oro, sicuramente parlo di un gruppo di donne forti, potenti, atletiche. Donne che potevano spaccare il culo sul ring! Sto parlando di Ivory, Jacqueline, Molly Holly, Jazz, Victoria, Mickie James e, certemente, della mia migliore amica: Amy alias Lita! »

(Trish Stratus nel suo discorso di introduzione nella WWE Hall of Fame)

Nella puntata di Raw del 28 gennaio 2013, viene annunciata la sua introduzione nella WWE Hall of Fame. La cerimonia si è tenuta a New York il 6 aprile 2013 ed è stata introdotta da Stephanie McMahon.

Come attrice[modifica | modifica wikitesto]

Bail Enforcers[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver interpretato piccoli ruoli nei film Il Monaco (2003) e The Butterfly Effect (2004), nel 2011 la Stratigias ricopre il ruolo della cacciatrice di taglie Jules Taylor come protagonista del film indipendente canadese Bail Enforcers.[17] Il film è stato rilasciato su DVD con il titolo di Bounty Hunters.

Lita, la storica rivale[modifica | modifica wikitesto]

Trish Stratus mentre introduce Lita durante la cerimonia della WWE Hall of Fame 2014.
(EN)

« It’s hard to pick just one, but Lita and I probably had the biggest rivalry. »

(IT)

« È difficile sceglierne solo una, ma Lita ed io probabilmente abbiamo avuto la più grande rivalità. »

(Trish Stratus alla domanda su chi fosse il suo miglior avversario)

[18]

Nella sessennale carriera della Stratus vi è la presenza della storica rivalità contraccambiata con Lita. La Dumas, infatti, è presente nel match d'esordio della Stratus e anche nell'ultimo della sua carriera. Le due hanno feudato nel 2000, dal 2004 al 2005 e hanno ripreso la loro rivalità nel 2006 fino al ritiro della Stratus riuscendo a conquistare il pubblico con le loro doti atletiche e le loro capacità di intrattenimento. Gli appassionati considerano Trish e Lita come due tra le migliori divas di sempre.

Il 5 aprile 2014, Trish Stratus introduce la rivale Lita nella WWE Hall of Fame.[19]

Nel wrestling[modifica | modifica wikitesto]

Mosse finali[modifica | modifica wikitesto]

Mosse caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Wrestler di cui è stata manager[modifica | modifica wikitesto]

Soprannomi[modifica | modifica wikitesto]

  • "The Quintessential WWE Diva"
  • "The Queen of Queens"
  • "Canada's Greatest Export"

Musiche d'ingresso[modifica | modifica wikitesto]

  • "Emergency" di Jim Johnston (WWF; 2000–2001; usata come membro dei T&A)
  • "Whiplash" di Code Red (WWF; 2001–2002)
  • "Time To Rock 'N Roll" di Lil' Kim (WWF/WWE; 2002–presente)

Titoli e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Trish Stratus con il WWE Women's Championship, titolo che ha vinto per un record di sette volte
  • Cauliflower Alley Club
    • Iron Mike Mazurki Award (2016)
  • Fighting Spirit magazine
    • Double X Award (2006)
    • Three Degrees Award (2006)
  • Ontario Sports Hall of Fame
    • Sandy Hawley Community Service Award (2017)

Lavoro fuori dal wrestling[modifica | modifica wikitesto]

Stratus è apparsa due volte su Mad TV ed in varie commedie in Canada. È stata ospite nel 2006 ai Canada's Walk of Fame gala, dove si cimentò in un ballo. Trish Stratus ha registrato una canzone intitolata I Just Want You nella compilation WWE Originals.

Nei videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h (EN) Trish Stratus, su cagematch.net, Cagematch. URL consultato il 13 agosto 2017.
  2. ^ a b c (EN) Trish Stratus, su wwwe.com, WWE. URL consultato il 13 agosto 2017.
  3. ^ a b c d e Steve Anderson, 40 fast facts: Trish Stratus, Wrestling Digest, febbraio 2002. URL consultato il 13 dicembre 2007.
  4. ^ a b c Trish Stratus profile, Gerweck.net. URL consultato il 13 dicembre 2007.
  5. ^ Steve Mazzucchi, Oh! Canada, Muscle & Fitness, novembre 2004. URL consultato il 13 dicembre 2007.
  6. ^ Tim Baines, Beauty, brains, talent and sense of humour push WWE diva to top, slam.canoe.ca.
  7. ^ Michele K. Posa, Storie di Wrestling, Chinaski Edizioni, 2013.
  8. ^ (EN) March 2000 – Trish debuts with T&A, su wwe.com, WWE. URL consultato il 13 agosto 2017.
  9. ^ (EN) Trish Stratus: 100% Stratusfaction Guaranteed, su angelfire.com, Angelfire. URL consultato il 13 agosto 2017.
  10. ^ a b (EN) Trish Stratus, su slam.canoe.ca, Slam! Sports. URL consultato il 13 agosto 2017.
  11. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z aa Francesco Velluto, Niccolò Bagnoli e Michele Ippolito, Trish Stratus, TuttoWrestling.com, 2009. URL consultato il 21 ottobre 2012.
  12. ^ (EN) owow.com, Online World of Wrestling, https://web.archive.org/web/20070926235854/http://www.owow.com/frameindex.htm?goto=http%3A%2F%2Fwww.owow.com%2Fringsidewith%2FTrish%2Findex.htm . URL consultato il 13 agosto 2017.
  13. ^ (EN) SmackDown! results – December 7, 2000, su slashwrestling.com, Slash Wrestling, 7 dicembre 2000. URL consultato il 17 settembre 2017.
  14. ^ (EN) Triple H & The Rock winners at No Way Out, su slam.canoe.ca, Slam! Sports, 25 febbraio 2001. URL consultato il 17 settembre 2017.
  15. ^ WWE.com Staff, The 50 greatest matches in Raw history re-ranked, wwe.com.
  16. ^ Trish Stratus, Trish's top 10 matches, trishstratus.com.
  17. ^ Trish Stratus, Films, trishstratus.com.
  18. ^ Angel, Trish Stratus talks Lita, Tough Enough, and more, theamydumas.com, 21 marzo 2011. URL consultato il 4 settembre 2014.
  19. ^ Dale Plummer, WWE Hall of Fame class 2014 a talkative bunch, SLAM! Wrestling. URL consultato il URL consultato il 3 settembre 2014.
  20. ^ Hardcore Championship, wwe.com.
  21. ^ Women's Championship, wwe.com.
  22. ^ Trish Stratus announced as WWE Hall of Fame 2013 inductee, wwe.com.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN231886347 · LCCN: (ENno2012027700 · GND: (DE135352223