Patric Knowles

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Patric Knowles con Claudette Colbert nel film ...e la vita continua (1950)

Patric Knowles, nome d'arte di Reginald Lawrence Knowles (Horsforth, 11 novembre 1911Woodland Hills, 23 dicembre 1995), è stato un attore cinematografico e televisivo britannico.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nativo dello Yorkshire ma di solide radici irlandesi, Patric Knowles debuttò sugli schermi britannici nel 1932 con Men of Tomorrow e lavorò per alcuni anni in patria. Nel 1936 si trasferì negli Stati Uniti, dove esordì nella commedia Give Me Your Heart (1936). Nel successivo La carica dei seicento (1936), di Michael Curtiz, Knowles recitò con Errol Flynn, assieme al quale si era trovato sotto contratto per la Warner Brothers già in Inghilterra.

La carica dei seicento, ambientato sul confine della Crimea a metà del XIX secolo, vede Knowles nei panni del capitano Perry Vickers, fratello di Jeffrey Vickers (Flynn), un maggiore dei lancieri britannici. Il film, ricco di superbe sequenze d'azione, fa passare in secondo piano le vicende personali dei protagonisti e il singolare triangolo amoroso che vede Olivia de Havilland fidanzata con Jeffrey ma segretamente innamorata di Perry (Knowles)[1].

Alto, elegante e dotato di buona presenza scenica, Knowles interpretò frequentemente la parte del terzo protagonista. La buona intesa professionale con Errol Flynn proseguì due anni più tardi ne La leggenda di Robin Hood (1938), smagliante pellicola sulle avventure dell'eroe della foresta di Sherwood, in cui Knowles interpretò l'amabile e scanzonato Will Scarlet, uno dei più fedeli compagni di Robin Hood. Nello stesso anno Flynn e Knowles, nei panni rispettivamente di un ambizioso pubblicitario e di un editore di giornali, e affiancati da Rosalind Russell (un'aggressiva giornalista) e Olivia De Havilland (una volubile debuttante), vestirono panni più moderni e diedero vita alla commedia La quadriglia dell'illusione (1938)[2]. Dopo aver fatto nuovamente coppia con Flynn nel melodramma Io ti aspetterò (1938), interpretato anche da Bette Davis, dal 1939 Patric Knowles lavorò come attore free lance e, durante gli anni quaranta, apparve nei più svariati generi di pellicole. Contribuì al genere horror con L'uomo lupo (1941) e Frankenstein contro l'uomo lupo (1943), ma fu altrettanto a suo agio in film prettamente comici come Gianni e Pinotto detectives (1942), e in commedie come Avventura in montagna (1943) e Mascherata al Messico (1945).

Durante la seconda guerra mondiale Knowles prestò servizio come istruttore di volo nella Royal Canadian Air Force. Al termine del conflitto proseguì la carriera cinematografica e apparve in altri notevoli film come Schiavo d'amore (1946), con Bette Davis, e Il tesoro di Vera Cruz (1949), accanto a Robert Mitchum. L'affermazione della televisione portò l'attore a diradare le sue apparizioni sul grande schermo già dai primi anni cinquanta, e a diventare una presenza fissa in telefilm e show di intrattenimento come The Fox Television Theatre e Lux Video Theatre. Da ricordare le sue partecipazioni alle serie Maverick (1957-1960), Gunsmoke (1964) e Gli inafferrabili (1964).

Durante l'ultima fase della sua carriera, nella seconda metà degli anni sessanta, Knowles si riavvicinò al cinema e partecipò a due film bellici, La brigata del diavolo (1968) e Spie oltre il fronte (1968), e ai western La via del West (1967) e Chisum (1970), prima del definitivo ritiro dalle scene nel 1973.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Patric Knowles ebbe due figli dalla moglie Enid Percival, sposata nel 1935. Il matrimonio durò fino alla morte dell'attore, avvenuta il 23 dicembre 1995, all'età di ottantaquattro anni, nella sua residenza di Woodland Hills (California).

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Patric Knowles è stato doppiato da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ George Morris, Errol Flynn, Milano Libri Edizioni, 1985, pag. 21
  2. ^ George Morris, Errol Flynn, Milano Libri Edizioni, 1985, pag. 32

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN228713449 · ISNI (EN0000 0003 6449 5738 · LCCN (ENn85342777 · BNF (FRcb139862808 (data) · WorldCat Identities (ENn85-342777