Pat Sullivan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fotoritratto di Pat Sullivan -aprile 1920

Patrick Sullivan (Sydney, 2 febbraio 1887New York, 15 febbraio 1933) è stato un fumettista e animatore australiano.

Disegno/schizzo Felix the cat con firma e saluti di Pat Sullivan

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Patrick Sullivan conosciuto anche con il diminutivo di Pat Sullivan era il secondo figlio di un titolare di taxi emigrato dall'Irlanda in Australia ,studiò prima dai Fratelli Maristi presso la scuola San Benedetto, a Chippendale (New South Wales, Australia), e poi al St Mary Cathedral High School di Woolloomooloo (un sobborgo di Sydney), lavorò come guardiano e frequentò dei corsi presso la Art Society di New South Wales[1] e ha contribuito con vignette e illustrazioni in Australia fino al 1909 al Worker ed al Gadfly firmandosi come P. O'Sullivan.

Sullivan arrivò negli Stati Uniti intorno al 1910, dopo aver trascorso diversi mesi a Londra (dove ha lavorato per un certo tempo al fumetto 'Ally Sloper'). Negli USA ha lavorato come assistente del fumettista William Marriner che lavorava per conto di un giornale, e in questo periodo creò un paio di strisce a fumetti: Willing Waldo e Old Pop Perkins. Quando Marriner morì nel 1914, Sullivan entrò nel nuovo studio d'animazione creato da Raoul Barré. Nel 1916 Sullivan decise di avviare un proprio studio e fece una serie chiamata Sammy Johnsin, basata su una striscia di Marriner sul quale aveva lavorato.

Charlie in Turkey diretto da Pat Sullivan (1919)

La controversia[modifica | modifica wikitesto]

Controversa è la questione se Felix the cat è stato creato da Sullivan o dal suo animatore Otto Messmer. Storici dell' animazione americani hanno accolto il ricorso di Messmer senza dubbi, come animatore principale della serie Felix. Tuttavia, non è dimostrato che Messmer abbia inventato il gatto al cento per cento,infatti i sostenitori di Pat Sullivan hanno suggerito che il suo film del 1917 intitolato The Tail of Thomas Kat (3Mar17 MP866) potrebbe essere un prototipo di Felix[2], e hanno dimostrato che la grafia in Feline Follies, la pellicola del 1919 che ha iniziato la serie di Felix, era di Sullivan piuttosto che di Messmer.

Con Mickey Mouse i cartoni animati sonori erano diventati di moda verso la fine del 1928 e Sullivan dopo essersi rifiutato di convertirsi al "Felix sonoro" bloccando addirittura la serie nel 1930 dovette adattarsi alla nuova moda annunciando la serie sonora nel 1933[1], ma ormai la fama di Mickey Mouse travolse Felix relegandolo in basso nelle preferenze del pubblico.

La condanna[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1917, Sullivan fu condannato per lo stupro di una ragazza di 14 anni, trascorse 9 mesi in carcere, durante i quali lo studio rimase in pausa.

Sullivan è morto il 15 febbraio del 1933 all'età di 46 anni al Sharman Plaza Hospital di New York per polmonite e alcolismo[3] ed è sepolto nel cimitero della cattedrale di Scranton, Pennsylvania.

Creazioni[modifica | modifica wikitesto]

Felix The Cat (in discussione) Willing Waldo, Old Pop Perkins e Obliging Oliver.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Produttore[modifica | modifica wikitesto]

Sceneggiatore[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN24608325 · LCCN: (ENn85031301 · SBN: IT\ICCU\RAVV\078623 · ISNI: (EN0000 0001 1608 7727 · GND: (DE141817844 · BNF: (FRcb11925745c (data) · NLA: (EN36591451