Pastin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pastin
Schermata-2016-10-24-alle-12.26.54(1).png
Il tipico "pastin" bellunese cotto sulla graticola
Origini
Luogo d'origine Italia Italia
Regione Veneto
Zona di produzione Val di Zoldo, Valbelluna, Agordino, e Alpago
Dettagli
Categoria secondo piatto
Riconoscimento P.A.T.
Settore carni (e frattaglie) fresche e loro preparazione
 

Il pastìn è una pietanza tipica bellunese a base di carne tritata alla grossa di maiale e manzo, uguale alla salsiccia (tipicamente veneta), salata e speziata, o più semplicemente l'impasto del salame appena fatto e non stagionato ma con una specifica e corretta percentuale di sale (Belluno). Il pastin è inserito nell'elenco dei prodotti tradizionali veneti. Il Pastin di Zoldo composto di carne tritata di maiale e manzo nella quale si aggiunge la "conza" (condimento) fatta di un infuso di vino bianco aglio e spezie è di gran lunga il più gustoso e famoso secondo piatto di questa valle dolomitica, oltre che essere sempre presente nelle sagre paesane. Viene solitamente fatto alla griglia nella forma di "rodéla de pastin". Nelle zone dell'alto Agordino viene chiamato Pastim con la lettera m anziché con la n. Noto fin dal medioevo, è un cibo prevalentemente invernale, ed abbinato alla classica polenta, veniva un tempo consumato al momento dell'abbattimento del maiale. Può essere consumato crudo, spalmato sul pane o alla griglia o può essere parte di ricette più complesse.

Tipico e vivamente apprezzato dai bellunesi, che ne vanno ghiotti, è il famoso panino con pastin e formai (formaggio) alla piastra, classica pietanza servita nelle sagre paesane del bellunese.

Da alcuni anni, nella piazza principale di Belluno (Piazza dei Martiri), si svolge la Festa del "Pastin in Piazza di corsa...", un fine settimana dedicato alla eno-gastronomia locale.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Disciplinare della Regione Veneto

Pagina della "Festa del Pastin" a Belluno