Party game (gioco da tavolo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

I party game sono giochi da tavolo che incoraggiano l'interazione sociale. Generalmente hanno regole facili, una preparazione veloce e durata contenuta; spesso sono basati sulle abilità dei partecipanti, tipo colpo d'occhio, intuizione, pensiero laterale, capacità di inventare storie, capacità di bluff, la fortuna è generalmente presente e possono essere giocati da gruppi di persone abbastanza grandi.[1]

Sono generalmente giochi da giocare con spirito più da divertimento, per l'atmosfera, che non in maniera competitiva, anche perché molti di essi se giocati in maniera competitiva tendono a "rompersi", per esempio in Trivial Pursuit memorizzando tutte le possibili domande[1]. Un esempio di questo comportamento, che rovina il gioco, è nel film Aprile di Nanni Moretti, dove il protagonista in una scena in cui stanno giocando a Taboo continua a interrompere l'amico che sta cercando di far indovinare "marmitta catalitica", ricordandogli di continuo il passare del tempo, fermandogli la mano e accusandolo di mimare l'oggetto, fino allo scadere del tempo.[1]

Il primo e più famoso gioco di questo tipo è probabilmente il Trivial Pursuit[2], altri giochi di questo tipo sono Taboo, Pictionary e Indomimando[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Giochi da tavolo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di giochi da tavolo