Partito della Rivoluzione Democratica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Partito della Rivoluzione Democratica
PRD logo (Mexico).svg
Segretario Jesús Ortega
Stato Messico Messico
Sede Av. Benjamin Franklin, 84 Città del Messico, Distretto Federale Messicano
Fondazione 5 maggio 1989
Ideologia Socialdemocrazia[1]
Collocazione Centro-sinistra a Sinistra
Coalizione Fronte Ampio (PRD-PL-MC)
Affiliazione internazionale Alleanza Progressista
Internazionale Socialista
Forum di San Paolo
Seggi Camera
100 / 500
Seggi Senato
22 / 128
Seggi Governatorati
4 / 32
Colori Giallo
Sito web

Il Partito della Rivoluzione Democratica (Partido de la Revolución Democrática, PRD), è un partito politico messicano di ispirazione progressista e socialdemocratica, nato dall'ala sinistra del Partito Rivoluzionario Istituzionale, che ha governato il Messico dal 1929 al 2000. Nelle elezioni presidenziali del 2006, il suo candidato Lopez Obrador è stato clamorosamente sconfitto a seguito di uno scrutinio molto controverso che ha decretato la vittoria di Felipe Calderon del PAN. Attualmente è la seconda forza politica del paese con il 35% dei voti[senza fonte].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dan La Botz, Democracy in Mexico: Peasant Rebellion and Political Reform, South End Press, 1995.
Controllo di autorità VIAF: (EN122362268 · ISNI: (EN0000 0001 2214 9058