Partito comunista georgiano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La Georgia fu incorporata all'Unione Sovietica, come Repubblica socialista sovietica georgiana dopo il 25 febbraio 1921, quando l'Armata Rossa entrò nella capitale Tbilisi e instaurando un governo guidato dal comunista bolscevico georgiano Filipp Makharadze. Dopo l'agosto 1924 la Georgia fece parte della Repubblica socialista federativa sovietica transcaucasica fino al 1936. Durante il suo periodo come Repubblica socialista sovietica a se stante, il paese venne governato dal primo segretario del partito comunista georgiano compresi: Mamulia Sansone, Lavrentij Pavlovič Berija, Charkviani Candide, Vasilij Pavlovič Mžavanadze e Eduard Shevardnadze.

Il suo discendente politico è il Partito Comunista della Georgia, costitituitosi nel 1992 dopo che la dichiarazione di indipendenza della Georgia nel aprile 1991.


comunismo Portale Comunismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di comunismo