Partito Verde di Inghilterra e Galles

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Partito Verde di Inghilterra e Galles
Green Party of England and Wales
Plaid Werdd Cymru a Lloegr
Leader Natalie Bennett
Stato Regno Unito Regno Unito
Sede 1a Waterlow Road,
Londra, N19 5NJ
Fondazione 1990
Ideologia Ambientalismo, Europeismo, Socialismo liberale, Repubblicanesimo
Collocazione Sinistra
Affiliazione internazionale Global Greens
Seggi Camera dei Comuni
1 / 650
Seggi Camera dei Lord
1 / 804
Seggi Europarlamento
3 / 64
Organizzazione giovanile Young Greens of England and Wales
Iscritti 32.500 (2015)
Sito web

Il Partito Verde di Inghilterra e Galles (in inglese: Green Party of England and Wales, in sigla GPEW; in gallese: Plaid Werdd Cymru a Lloegr) è un partito politico del Regno Unito. È stato fondato nel 1973 ed ha il nome attuale dal 1990. Fa parte del Partito Verde Europeo.

Un partito che vuole completamente vietare la circolazione di qualsiasi automobile.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fondato nel 1973 (con lo stesso nome dal 1990). Fa parte del Partito Verde Europeo. Caroline Lucas, leader del partito, europarlamentare dal 1999, il 6 maggio 2010 è stata eletta alla Camera dei Comuni, portando i verdi, per la prima volta, nel Parlamento britannico.

Leaders[modifica | modifica wikitesto]

Risultati elettorali[modifica | modifica wikitesto]

Parlamento europeo[modifica | modifica wikitesto]

Anno Voti Seggi
1984 70 853
0 / 81
1989 2 292 718
0 / 81
1994 494 561
0 / 87
1999 625 378
2 / 87
2004 1 033 093
2 / 78
2009 1 303 745
2 / 73
2014 1 255 573
3 / 73

Camera dei Comuni[modifica | modifica wikitesto]

Anno Voti Seggi
2001 166 477
0 / 659
2005 257 758
0 / 646
2010 265 243
1 / 650
2015 1 154 562
1 / 650
2017 525 371
1 / 650

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità ISNI: (EN0000 0001 0614 1427