Partito Socialista Popolare (Russia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Partito Socialista Popolare
(RU) Партия народных социалистов
Partija Narodnych Socialistov
StatoRussia Russia
Fondazione1905
Dissoluzione1918
IdeologiaSocialdemocrazia
Centrismo
Riformismo
Anticomunismo
Populismo russo
Socialismo liberale
Liberalismo sociale
CollocazioneCentro-sinistra\Centro
Flag of the Russian Popular Socialist Party.svg
Bandiera del partito

Il Partito Socialista Popolare (in russo Партия народных социалистов, Partija Narodnych Socialistov) è stato un partito politico socialdemocratico e centrista russo.

Il NSP affonda le sue radici nel "populismo giuridico", sorto in Russia nel 1890 e il partito nacque da una separazione nel Partito Socialista Rivoluzionario (PSR), operata da alcuni socialisti che rifiutavano il rivoluzionarismo e il terrorismo del partito, ma anche all'idea economica della socializzazione delle terre, preferendo invece la nazionalizzazione delle terre. Il piccolo movimento criticava la sinistra del PSR definendola "marxista" e i suoi principali leader furono Nikolaj Annenskij, Venedikt Mjakotin e Aleksej Pešechonov.

I socialisti popolari criticarono la Rivoluzione d'Ottobre e il partito venne sciolto durante la guerra civile russa.