Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Partito Nazionale Contadino Cristiano Democratico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Partito Nazionale Contadino Cristiano Democratico
Partidul Național Țărănesc Creștin Democrat
PNTCDlogo.png
PresidenteAurelian Pavelescu
StatoRomania Romania
SedeBulevardul Carol I, 24, Bucarest[2]
AbbreviazionePNȚCD
Fondazione7 gennaio 1990[1]
IdeologiaCristianesimo democratico
Ruralismo
CollocazioneCentro / Centro-destra
Coalizione
Partito europeoPartito Popolare Europeo
Affiliazione internazionaleInternazionale Democratica Centrista
Seggi Camera
0 / 329
Seggi Senato
0 / 136
Seggi Europarlamento
0 / 32
ColoriBlu e Verde[2]
SloganRenaștem pentru România ta![3]
(Rinasciamo per la tua Romania!)
Sito web

Il Partito Nazionale Contadino Cristiano Democratico (in romeno: Partidul Naţional Ţărănesc Creştin Democrat - PNŢ-CD) è un partito politico attivo in Romania dal dicembre 1989.

Esso si presenta come erede del precedente Partito Nazionale Contadino, sorto nel 1926 e dissoltosi nel 1947.

Nel marzo 2005 si è fuso con l'Unione per la Ricostruzione della Romania ed ha cambiato nome in Partito Popolare Cristiano Democratico. A breve ha comunque ripreso l'attuale denominazione.

In sede europea aderisce al Partito Popolare Europeo.

Il partito, fondato da Corneliu Coposu, fu il primo soggetto politico registrato ufficialmente dopo la caduta del comunismo, seguita alla rivoluzione rumena del 1989.

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

Presidenti[modifica | modifica wikitesto]

Risultati elettorali[modifica | modifica wikitesto]

Coalizione Pos. Voti % Seggi
Parlamentari 1990 Camera - 351 357 2,56
12 / 396
Senato 341 478 2,45
1 / 119
Parlamentari 1992[6] Camera Convenzione Democratica Romena
(PNȚCD, PNL-CD, PNL-AT, PSDR, PAC, PER)
2 170 289 20,04
41 / 341
Senato 2 210 722 20,16
21 / 143
Parlamentari 1996[7] Camera Convenzione Democratica Romena
(PNȚCD, PNL, PNL-CD, PER, PAR, FER)
3 692 321 30,16
83 / 343
Senato 3 772 084 30,7
27 / 143
Parlamentari 2000[8] Camera Convenzione Democratica Romena 2000 546 135 5,04
0 / 345
Senato 575 706 5,29
0 / 140
Parlamentari 2004 Camera - 188 268 1,9
0 / 332
Senato 196 027 1,9
0 / 137
Parlamentari 2008 Camera -
0 / 334
Senato
0 / 137
Parlamentari 2012[9] Camera Alleanza Romania Giusta
(PD-L, PNȚCD, FC)
1 219 973 16,52
1 / 412
Senato 1 236 144 16,72
1 / 176
Parlamentari 2016 Camera -
0 / 329
Senato
0 / 136
Candidato Pos. Voti 1º Turno % Pos. Voti 2º Turno %
Presidenziali 1990 Ion Rațiu 617 007 4,39
Presidenziali 1992 Emil Constantinescu 3 717 006 31,24 4 641 207 38,47
Presidenziali 1996 Emil Constantinescu 3 569 941 28,22 7 057 906 54,41
Presidenziali 2004 Gheorghe Ciuhandu 198 394 1,9
Presidenziali 2014 Elena Udrea 493 376 5,2
Coalizione Pos. Voti % Seggi
Europee 2007 - 11° 71 001 1,38
0 / 35
Europee 2009 - 70 428 1,45
0 / 33
Europee 2014[10] - 12° 49 978 0,89
0 / 32

Nelle istituzioni[modifica | modifica wikitesto]

Presidenti della repubblica[modifica | modifica wikitesto]

Primi ministri[modifica | modifica wikitesto]

Presidenti della Camera[modifica | modifica wikitesto]

Governi[modifica | modifica wikitesto]

Collocazione parlamentare[modifica | modifica wikitesto]

Governo Roman II, Governo Roman III, Governo Stolojan, Governo Văcăroiu
Governo Ciorbea, Governo Vasile, Governo Isărescu
  • Opposizione extraparlamentare (2000-2012)
Governo Năstase, Governo Tăriceanu I, Governo Tăriceanu II, Governo Boc I, Governo Boc II, Governo Ungureanu
Governo Ponta I, Governo Ponta II, Governo Ponta III, Governo Ponta IV, Governo Cioloș
  • Opposizione extraparlamentare (2017-)
Governo Grindeanu, Governo Tudose

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (RO) Cristian Preda, Partide, voturi şi mandate la alegerile din România (1990-2012), XIII, nº 1, Romanian Political Science Review, 2013. URL consultato il 28 agosto 2017.
  2. ^ a b (RO) Statutul Partidului Naţional Ţărănesc Creştin Democrat, PNȚCD. URL consultato il 30 settembre 2017.
  3. ^ (RO) Daniel Florea, PNȚCD lansează campania "Renaștem pentru România ta", pentru atragerea de noi membri, Agerpres, 17 novembre 2013. URL consultato il 22 settembre 2017.
  4. ^ a b c (RO) PNŢCD – o cronologie post-decembristă, su taranista.wordpress.com. URL consultato il 5 novembre 2017.
  5. ^ (RO) Clarice Dinu, Ciorbea versus Ciorbea, Curierul Național, 31 marzo 2003. URL consultato il 5 novembre 2017.
  6. ^ Voti, posizione e percentuali sono stati indicati a livello di coalizione, ma il numero di seggi a livello di partito. La coalizione in totale ottenne 82 seggi alla camera e 34 al senato.
  7. ^ Voti, posizione e percentuali sono stati indicati a livello di coalizione, ma il numero di seggi a livello di partito. La coalizione in totale ottenne 122 seggi alla camera e 53 al senato.
  8. ^ Voti, posizione e percentuali sono stati indicati a livello di coalizione, ma il numero di seggi a livello di partito. La coalizione non ottenne alcun seggio.
  9. ^ Voti, posizione e percentuali sono stati indicati a livello di coalizione, ma il numero di seggi a livello di partito. La coalizione in totale ottenne 56 seggi alla camera e 24 al senato.
  10. ^ (RO) Statistici Parlament European (PDF), Biroul Electoral Central, 26 maggio 2014. URL consultato il 30 settembre 2017 (archiviato dall'url originale l'8 agosto 2014).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN266495096