Partito Liberale Democratico Armeno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Partito Liberale Democratico Armeno
Բարգավաճ Հայաստան Կուսակցություն
LeaderNaira Zohrabyan
StatoArmenia Armenia
SedeErevan
Fondazione30 aprile 2004
IdeologiaLiberalismo economico[1]
Conservatorismo sociale[2]
Pro-russo[3][4]
CollocazioneCentro-destra
Partito europeoAlleanza dei Conservatori e Riformisti Europei[5]
Affiliazione internazionaleNessuna
Seggi Azgayin Zhoghov
36 / 131
Sito web

Il Partito Liberale Democratico Armeno (armeno: Ռամկավար Ազատական Կուսակցություն) o Partito Ramgavar, (prima del 1921 noto come il partito Armenakan) (armeno: Արմենական կուսակցություն), è un partito politico armeno, di tendenze conservatrici. Il partito è attivo anche in Libano.

È stato fondato durante il dominio dell'Impero ottomano da Mekertich Portukalian a Van nel 1885. Alle elezioni parlamentari armene, il 25 maggio 2003, il partito ha vinto il 2,9% dei voti popolari.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Armenia 2012: An introduction to the political party landscape (PDF), European Friends of Armenia. URL consultato il 7 luglio 2014 (archiviato dall'url originale il 30 marzo 2016).
    «The party advocates economic liberalism...».
  2. ^ Armenia 2012: An introduction to the political party landscape (PDF), European Friends of Armenia. URL consultato il 7 luglio 2014 (archiviato dall'url originale il 30 marzo 2016).
    «Ideology: social and liberal conservatism».
  3. ^ Konrad Zasztowt, Armenia between European and Eurasian Integration Models, Warsaw, Polish Institute of International Affairs, 9 aprile 2013, p. 1. URL consultato l'8 giugno 2014.
    «...the pro-Russian party Prosperous Armenia.».
  4. ^ Haroutiun Khachatrian, Armenia and Russia Agree: Foreign Policy Change Unlikely After Elections, in eurasianet.org, Open Society Institute, 9 maggio 2007.
    «Prosperous Armenia Party, an avowedly pro-Russian stance.».
  5. ^ Prosperous Armenia joins AECR, Alliance of European Conservatives and Reformists. URL consultato il 7 luglio 2014.