Partito Liberale Democratico (Romania)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Partito Liberale Democratico
Partidul Liberal Democrat
Presidente Theodor Stolojan
(2006-2007)
Stato Romania Romania
Sede Calea Victoriei, 100, Bucarest[1]
Abbreviazione PLD
Fondazione dicembre 2006
Dissoluzione 16 dicembre 2007
Confluito in Partito Democratico Liberale
Ideologia Liberalismo conservatore
Collocazione Centro-destra
Gruppo parl. europeo Gruppo del Partito Popolare Europeo
Seggi massimi Europarlamento
3 / 35
(2007)
Colori Arancione, Blu
Sito web

Il Partito Liberale Democratico (in romeno Partidul Liberal Democrat, PLD) è stato un partito politico romeno.

Il partito nacque nel 2006 dalla scissione della componente liberista del Partito Nazionale Liberale. Il PLD era guidato da Theodor Stolojan, già deputato del PNL. Nel 2006, infatti, alcuni deputati del PNL diedero vita al gruppo parlamentare "Platforma Liberală" (Piattaforma Liberale), il cui slogan era "Progresso, Libertà, Dignità". IL PLD si prefiggeva l'adesione al Partito Popolare Europeo ed una più stretta adesione ai valori della Chiesa ortodossa rumena, con il dichiarato scopo di difendere l'identità rumena [1]. Il PLD, pertanto, si proponeva come un partito liberista in campo economico, ma conservatore sul versante etico. I deputati del PLD collaborarono subito strettamente con i moderati del Partito Democratico, alleati al governo con il PNL.

Nel dicembre del 2007 il congresso del partito votò la fusione del PLD con il PD dando vita al Partito Democratico Liberale.

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

Presidenti[modifica | modifica wikitesto]

Risultati elettorali[modifica | modifica wikitesto]

Coalizione Pos. Voti % Seggi
Europee 2007 - 398 901 7,78
3 / 35

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (RO) Statutul PARTIDULUI LIBERAL DEMOCRAT, PLD. URL consultato il 30 settembre 2017.