Partito Comunista di Turchia (2001)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Partito Comunista di Turchia
Türkiye Komünist Partisi
TKP
TKP Logo.svg
LeaderYaşar Çelik
StatoTurchia Turchia
SedeIstanbul
Fondazione11 novembre 2001
IdeologiaComunismo
Marxismo-Leninismo
CollocazioneSinistra
Affiliazione internazionaleIncontro Internazionale dei Partiti Comunisti e Operai
Seggi Municipalità
128 / 2919
 (2009)
Sito web

Il Partito Comunista di Turchia (Türkiye Komünist Partisi, TKP) è un partito politico comunista turco. È noto come TKP dopo aver cambiato nome da Partito del Potere Socialista (Sosyalist İktidar Partisi, SİP) nel 2001. Il Partito si considera erede dello storico Partito Comunista di Turchia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

In seguito all'apertura politica del 1992, il 7 novembre dello stesso anno fu fondato il Partito Socialista di Turchia (Sosyalist Türkiye Partisi, STP), che un anno dopo fu ribattezzato Partito del Potere Socialista (Sosyalist İktidar Partisi, SIP) e finalmente nel 2001, dopo l'abolizione del divieto di usare il termine "comunista" come nome di un partito, Partito Comunista di Turchia. Dal punto di vista legale, questo TKP non è la continuazione diretta del vecchio Partito Comunista, ma si rifà comunque all'esperienza del partito precedente.

Alla prima partecipazione elettorale nel 2002 il Partito ha ottenuto 60.000 voti; alle elezioni municipali di marzo 2004 è arrivato a 85.000 elettori.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Comunismo Portale Comunismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di comunismo