Partito Comunista Polacco (2002)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Partito Comunista Polacco
Komunistyczna Partia Polski
Logo Polish Communist Party (2002).png
LeaderKrzysztof Szwej
StatoPolonia Polonia
SedeVarsavia
Fondazione9 ottobre 2002
IdeologiaComunismo
Marxismo-Leninismo
Antirevisionismo
CollocazioneEstrema sinistra
Affiliazione internazionaleIniziativa dei Partiti Comunisti e Operai
Incontro Internazionale dei Partiti Comunisti e Operai
Organizzazione giovanileKomsomol
Iscritticirca 600
Sito web

Il Partito Comunista Polacco (in polacco Komunistyczna Partia Polski, abbreviato KPP), è un Partito comunista polacco.

Il KPP è stato fondato il 9 ottobre 2002 ed è considerato l'erede storico e ideologico del Partito Comunista di Polonia fondato nel 1918 e sciolto nel 1938. L'attuale presidente del partito è Krzysztof Szwej, che è stato eletto da terze parti[non chiaro] nel dicembre del 2010, succedendo a Józef Łachut.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]