Partecipazioni statali

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Per partecipazione statale si intende un intervento dello stato nell'attività economica sia a livello di impresa che di finanza, caratterizzato dal possesso, da parte dello Stato o comunque di un ente pubblico[1], di partecipazioni azionarie in società private.

Può esser realizzato con interventi normativi, come ad esempio la previsione di golden share.

Nel mondo[modifica | modifica wikitesto]

Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Partecipazioni statali in Italia.

Le partecipazioni statali in Italia, a lungo organizzate sotto l'egida dell'Istituto per la Ricostruzione Industriale (IRI), che ancora nel 1993 risultava il settimo conglomerato al mondo per dimensioni con un fatturato di oltre 67 miliardi di dollari[2], vennero superate con l'avvento della "stagione delle privatizzazioni" a partire dal 1990.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sabino Cassese, Funzione delle partecipazioni pubbliche e sistema del credito, in “Rassegna parlamentare”, 1967, n. 10-12, pp. 633-641.
  2. ^ Dallo Stato-imprenditore allo Stato-stratega: dibattito sull'Iri, Osservatorio Globalizzazione, 8 gennaio 2020

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Sabino Cassese, Partecipazioni statali ed enti di gestione, in “Rivista trimestrale di diritto pubblico”, 1958, n. 4, pp. 907-938
  • Luigi Giugni, Le imprese a partecipazione statale, Napoli, Jovene, 1972
  • Pasquale Saraceno, Il sistema delle imprese a partecipazione statale nell'esperienza italiana, Milano, Giuffrè, 1975
  • Bruno Amoroso - Ole Jess Olsen, Lo stato imprenditore, Bari, Laterza, 1978
  • Domenico Buonomo, Società e controllo pubblico, Milano : Giuffrè, 1978.
  • Fabrizio Barca, Sandro Trento, "La parabola delle partecipazioni statali: una missione tradita", in Fabrizio Barca (a cura di), Storia del capitalismo italiano dal dopoguerra a oggi, Roma, Donzelli, 1997.
  • Nico Perrone, Il dissesto programmato. Le partecipazioni statali nel sistema di consenso democristiano, Bari, Dedalo Libri, 1991. ISBN 8-82206-115-2
  • Nico Perrone, Il segno della DC. L'Italia dalla sconfitta al G-7, Bari, Dedalo Libri, 2002. ISBN 88-220-6253-1
  • Nico Perrone, Economia pubblica rimossa, in Studi in onore di Luca Buttaro, vol. V, pp. 241-289, Milano, Giuffrè, 2002. ISBN 88-14-10088-8
  • Roberto Bonuglia, La ricostruzione cattolica: il Codice di Camaldoli, in Id, Economia e politica da Camaldoli a Saragat (1941-1971), Roma, Nuova Cultura, 2007.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàThesaurus BNCF 14541