Paris Jackson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Paris Jackson
NazionalitàStati Uniti Stati Uniti
GenerePop
Periodo di attività musicale2020 – in attività
EtichettaRepublic Records
Album pubblicati1
Studio1

Paris Jackson, all'anagrafe Paris-Michael Katherine Jackson, (Beverly Hills, 3 aprile 1998), è un'attrice, modella e cantante statunitense, figlia del cantautore e ballerino Michael Jackson[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Primi anni[modifica | modifica wikitesto]

Paris Jackson (la bambina con la maglietta celeste e la mascherina rossa) insieme ai fratelli Prince e Blanket e a loro padre Michael Jackson a Disneyland Paris nel 2006

Paris Jackson è nata il 3 aprile 1998 alla Spaulding Pain Medical Clinic di Beverly Hills, California, Stati Uniti. Il suo nome fa riferimento alla città francese in cui è stata concepita.[2] È la figlia di mezzo del cantante Michael Jackson e la figlia minore di Deborah Rowe, detta "Debbie". È stata cresciuta solamente da suo padre, che l'ha ricevuta in affido dopo il divorzio, nel 1999; Rowe aveva firmato un accordo con Michael Jackson dove dichiarava che lui avrebbe allevato e tenuto i figli.[3][4] Suo padre scelse come madrina Elizabeth Taylor e come padrino Macaulay Culkin, che lo era già stato per il fratello maggiore di Paris, Prince Michael.

La Jackson ha vissuto i primi anni coi suoi fratelli e suo padre al Neverland Ranch, dopodiché, a causa del processo subito dal padre nel 2005 per presunti abusi sessuali su minori e al conseguente abbandono del ranch, si è trasferita con loro in una serie di abitazioni tra il Bahrein, Las Vegas e di nuovo Los Angeles.[5] Dopo la morte del padre, avvenuta il 25 giugno 2009, lei e i suoi fratelli sono stati affidati alla loro nonna paterna, Katherine Jackson[6], e si sono trasferiti con lei prima nella villa familiare di Encino e in seguito in una villa a Calabasas, sempre in California.[7]

Il 7 luglio del 2009 Paris è comparsa insieme ai suoi familiari al memorial e funerale pubblico organizzato per il padre.[8]

Nel 2012, dopo che Katherine Jackson ha perso il contatto con i suoi nipoti per 10 giorni scatenando una drammatica spaccatura familiare che ha richiesto un po' di tempo per richiudersi, l'allora trentaquattrenne cugino di Paris, TJ Jackson (il figlio più giovane del fratello di Michael, Tito Jackson), è stato nominato tutore di Prince, Paris e Blanket insieme alla nonna Katherine, che ha presentato la documentazione per trasferire la piena tutela a TJ nell'ottobre 2017.[9][10]

Paris e suo fratello Prince hanno frequentato la Buckley School, una scuola privata a Sherman Oaks, California, Stati Uniti.[11]

Carriera artistica[modifica | modifica wikitesto]

Dopo essere apparsa brevemente da bambina, assieme al padre e ai suoi fratelli, nei documentari Living with Michael Jackson e Michael Jackson's Private Home Movies[12], entrambi del 2003, nel 2011 la Jackson è stata scritturata per recitare nel film fantasy per bambini Lundon's Bridge and the Three Keys, una storia tratta da un libro scritto da Dennis Christen. Il film però non è mai stato realizzato, principalmente a causa dell'opposizione di parte dei suoi famigliari, che preferivano che la ragazza finisse gli studi prima di intraprendere quella carriera.[13]

Nel gennaio 2017 è apparsa sulla copertina di Rolling Stone[14] e nel marzo dello stesso anno ha firmato un contratto di modella con IMG Models.[15] Sempre a marzo ha debuttato come attrice con un ruolo da ospite in FOX’s Star. Nel 2018 ha debuttato sul grande schermo con il film Truffatori in erba. Nel 2019 è stata scritturata per una parte nel film indipendente The Space Between di Rachel Winter[16] e nella terza stagione della serie TV Scream intitolata Scream: Resurrection.[17] La Jackson ha inoltre iniziato ad esibirsi come cantante e musicista in alcuni locali con il fidanzato e compagno di band, i Soundflowers, Gabriel Glenn.[1]

Il 23 giugno 2020 pubblicato il suo primo album intitolato semplicemente The Soundflowers, anticipato dal singolo Your Look (Glorious), e dal relativo videoclip, condiretto da suo fratello Prince Jackson[18], pubblicizzato da un reality show con protagonista Paris e il suo compagno intitolato Unfiltered: Paris Jackson and Gabriel Glenn e trasmesso da Facebook Watch a partire dal 30 giugno.[19][20] L'annuncio che Paris sarà il prossimo protagonista del film Habit interpretando il ruolo di Gesù ha sollevato molte polemiche da parte di molte organizzazioni cristiane dato che, secondo alcune indiscrezioni, nella pellicola il messia viene ritratto come una lesbica che si abbandona ad effusioni con un'altra donna.[21]

Il 30 ottobre 2020 è uscito il suo primo singolo da solista, let down, che ha anticipato l'uscita del suo primo album da solista, wilted, pubblicato il 13 novembre 2020.[22] Dopo l'uscita del secondo singolo, eyelids, a gennaio 2021, con la partecipazione di Andy Hull, la cantante ha pubblicato a maggio 2021, a sorpresa, un singolo inedito intitolato adagio con la partecipazione della Manchester Orchestra.[23][24]

Nel 2021 insieme al suo padrino Macaulay Culkin si è unita al cast della decima stagione della serie televisiva American Horror Story.[25][26]

Controversie[modifica | modifica wikitesto]

Paris ha affermato più volte di essere stata vittima di cyberbullismo e di crudeli commenti su internet. All'età di 15 anni ebbe alcuni problemi psicologici che la portarono, secondo alcuni tabloid, ad un «tentato suicidio»[27] e ad essere mandata in una scuola terapeutica nello Utah, dove trascorse parte degli anni del liceo.[1][28]

All'indomani della morte di Michael Jackson, l'attore britannico Mark Lester rilasciò un'intervista al tabloid britannico News of the World in cui affermava di essere stato uno dei donatori di sperma per Michael Jackson nel 1996 e di poter essere il padre biologico di Paris Jackson. Dichiarò anche che sarebbe stato disposto a fare un test di paternità per determinare se il padre biologico fosse effettivamente lui.[29] Le sue affermazioni furono respinte dall'avvocato della famiglia di Michael Jackson, che le ritenne false.[30]

Quando nel 2012 sua nonna Katherine sparì per 10 giorni, ufficialmente per recarsi in un centro benessere in Arizona, su consiglio medico, Paris accusò pubblicamente dalle sue pagine social alcuni membri della famiglia, in particolare lo zio Jermaine Jackson e la zia Rebbie Jackson, di aver rapito la donna.[31] La polizia intervenne nel complesso dei Jackson dopo che alcuni membri della famiglia accusarono altri di aggressione.[32][33]

Nel febbraio del 2019, quando le accuse di presunta pedofilia al padre sono tornate a essere motivo di discussione, si è diffusa in rete la voce che Paris avrebbe tentato di nuovo il suicidio a causa della pubblicazione di Leaving Neverland, ma la notizia è stata smentita da lei stessa sui siti Instagram e Twitter, mettendosi inoltre in prima linea per difendere il padre.[34]

Impegno sociale[modifica | modifica wikitesto]

Paris Jackson si è anche fatta notare per le molte cause umanitarie che ha sostenuto nel corso degli anni. Durante la consegna dei Grammy Awards 2017 e agli MTV Video Music Awards la Jackson ha parlato del Dakota Access Pipeline e di alcuni episodi di discriminazione razziale verificatisi a Charlottesville, in Virginia.[35] Tiene molto a veicolare messaggi di body positivity, motivo per cui si sarebbe mostrata per questo motivo varie volte senza trucco sui red carpet o nelle sue dirette sui social.[36] È una sostenitrice dei diritti LGBTQ+ e lei stessa si è dichiarata bisessuale.[37] È anche un'ambasciatrice per l’Elizabeth Taylor AIDS Foundation, la fondazione benefica della sua defunta madrina, l'attrice Elizabeth Taylor, che lavora per aiutare a trovare una cura per l'HIV/AIDS e tentare di porre fine alla malattia.[38]

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Videoclip[modifica | modifica wikitesto]

Programmi televisivi[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

EP[modifica | modifica wikitesto]

  • 2022 – the Lost ep

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Paris, Prince e Bigi: dentro la vita dei figli di Michael Jackson, 10 anni dopo la sua scomparsa, vanityfair.it, 26 giugno 2019
  2. ^ (EN) Paris Jackson: Life After Neverland, su rollingstone.com. URL consultato il 12 aprile 2019.
  3. ^ (EN) A. B. C. News, Debbie Rowe: Why She Had Jackson's Children, su ABC News, 7 luglio 2009.
  4. ^ (EN) La madre di Michael Jackson prende la custodia dei figli, su npr.org. URL consultato il 12 aprile 2019.
  5. ^ Jackson's sanctuary in Gulf kingdom short-lived, su CNN, 26 giugno 2009.
  6. ^ Michael Jackson's mom gets custody of kids, su CNN, 3 agosto 2009.
  7. ^ (EN) Candace Taylor, Michael Jackson's Estate Buys in Calabasas for $10.75 Million, in Wall Street Journal, 20 giugno 2014.
  8. ^ (EN) The best father you could ever imagine: Jackson's daugther (sic), su Deccan Herald, 8 luglio 2009.
  9. ^ (EN) TJ Jackson Granted Permanent Co-Guardianship of Michael Jackson Kids, su ABC News, 22 agosto 2012.
  10. ^ (EN) Covering Blanket Jackson: Everything We Know About Michael Jackson's Youngest Child, Prince Michael II, su E! Online, 21 febbraio 2020.
  11. ^ Simona Marchetti, Usa, prima intervista per Paris Jackson, su Corriere della Sera. URL consultato il 18 marzo 2019.
  12. ^ Michael Jackson's Private Home Movies.
  13. ^ (EN) Kevin Fallon, The Bizarre Story Behind Paris Jackson’s First Movie, in The Daily Beast, 6 giugno 2013.
  14. ^ Paris Jackson su Rolling Stone tra papà Michael e uno stupro all'età di 14 anni, su Spetteguless, 24 gennaio 2017. URL consultato il 18 marzo 2019.
  15. ^ Portfolio, su IMG Models. URL consultato il 18 marzo 2019.
  16. ^ (EN) Patrick Hipes, Paris Jackson to Play Sultry Singer in Indie Film ‘The Space Between’, su Deadline, 19 luglio 2018.
  17. ^ Paris Jackson è nel reboot di «Scream», su Bluewin.ch, 26 giugno 2019.
  18. ^ (EN) ["https://consequenceofsound.net/2020/06/the-soundflowers-paris-jackson-ep-stream/" Paris Jackson's The Soundflowers release self-titled debut EP: Stream], su Consequence of Sound, 23 giugno 2020.
    «Along with The Sunflowers, the band has shared the video for single “Your Look (Glorious)”. The clip comes from King’s Son Productions, the company run by Paris’ brother, Michael “Prince” Jackson Jr. In addition to producing the video, Jackson Jr. shot and directed certain scenes.»
  19. ^ (EN) Hannah Mylrea, The Soundflowers: the EP from Michael Jackson's daughter Paris reviewed, su NME Music, 24 giugno 2020.
  20. ^ Paris Jackson segue le orme del padre, fuori il primo album, su Sky TG24, 25 giugno 2020.
  21. ^ Paris Jackson è Gesù in un film, insorgono gli ultracattolici, su la Repubblica, 22 giugno 2020.
  22. ^ (EN) Paris Jackson Lets It Bleed In ‘Let Down’: Watch, su Billboard, 30 ottobre 2020.
  23. ^ (EN) Paris Jackson releases 'Adagio', su The Music Universe, 28 maggio 2021.
  24. ^ (EN) Michael Jackson’s Daughter Paris Drops New Song ‘Adagio’ Featuring Manchester Orchestra, su Rock Celebrities, 28 maggio 2021.
  25. ^ American Horror Story 10: Paris Jackson, figlia del re del pop Michael, si unisce al cast, su ComingSoon.it, 23 aprile 2021.
  26. ^ (EN) Jenna Ryu, 'American Horror Stories': Paris Jackson says her vindictive character 'makes my blood boil', su USA Today, 7 luglio 2021.
  27. ^ (EN) Michael Jackson's Child in Suicide Bid, in BBC, 6 giugno 2013.
  28. ^ (EN) Paris Jackson vittima di cyber-bullismo, su rollingstone.com. URL consultato il 12 aprile 2019.
  29. ^ Mark Lester: "Potrei essere io il padre di Paris Jackson", su lastampa.it. URL consultato il 18 marzo 2019.
  30. ^ (EN) Michael Jackson's Lawyer Rejects Mark Lester's Claims He Is Paris' Father, in Daily Telegraph, 10 agosto 2009. URL consultato il 28 giugno 2019.
  31. ^ (EN) The Jackson family: A timeline of all the drama since Michael Jackson's death | Gallery, su Wonderwall.com, 28 aprile 2017.
  32. ^ (EN) Report: Police called after Janet Jackson 'slaps' niece Paris, su NME.COM, 25 luglio 2012.
  33. ^ (EN) Janet Jackson Did Not Slap or Verbally Abuse Paris Jackson, su TMZ, 1º agosto 2012.
  34. ^ (EN) Paris Jackson Shuts Down Reports About Suicide Attempt, su E! Online, 16 marzo 2019.
  35. ^ Paris Jackson, fuori il primo singolo 'Let down', su Sky TG24, 2 novembre 2020.
  36. ^ Paris Jackson: ecco perché ha rifiutato di indossare un abito, su News Mtv Italia, 17 novembre 2017.
  37. ^ (EN) Paris Jackson addresses her sexuality, says she 'came out at 14', su Washington Blade: Gay News, Politics, LGBT Rights, 16 luglio 2018.
  38. ^ (EN) Elizabeth Taylor Inspired Her Goddaughter Paris Jackson to Fight AIDS, su InStyle, 20 settembre 2017.
  39. ^ La prima intervista tv della figlia di Michael Jackson, su America 24, 15 dicembre 2011.
  40. ^ Suzanne Luna e Liz Patrick, Episode #9.68, in Ellen: The Ellen DeGeneres Show, 15 dicembre 2011. URL consultato il 17 aprile 2022.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]