Paride (nome)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Paride è un nome proprio di persona italiano maschile[1][2][3].

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

Varianti in altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Origine e diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di un nome di tradizione classica, ripreso da quello di Paride, l'eroe della mitologia greca che rapì la principessa Elena causando la guerra di Troia, durante la quale uccise Achille per essere poi ucciso da Filottete[1][2][3][4][5]. L'etimologia del nome, in greco Πάρις (Páris), è oscura e forse pregreca[1][4], ittita o luvia[3], sebbene siano state ipotizzate anche connessioni a termini greci come πήρα (pḗra, "zaino", "saccoccia") e παρίημι (paríēmi, "passare a fianco")[5].

In Italia il nome è diffuso in varie forme, con tradizioni onomastiche differenti. Quelle in Parid-, di stampo rinascimentale o contemporaneo[2], richiamano direttamente l'eroe greco, anche grazie all'aiuto dell'opera di Gluck del 1817 Paride ed Elena, e sono attestate al Centro-Nord, oltre che nella Campania settentrionale, dove si venera un leggendario san Paride[1]. Le forme in Paris- sono invece tipiche della Toscana, e riprendono anch'esse la figura mitologica, mutuandola però dai cicli cavallereschi francesi tardomedievali (in particolare il Romanzo di Troia di Benoît de Sainte-Maure), dove l'eroe si chiama appunto "Paris"[1][2]. Di provenienza ancora diversa la forma femminile Parisina, di matrice teatrale e letteraria, popolarizzata dalla Parisina di Byron (1816) e ripresa nell'omonima tragedia di D'Annunzio musicata da Mascagni (1913)[1][2]. Le varianti in Parig-, infine (e, in parte, anche quelle in Paris-), sono nate per incrocio col nome della capitale francese di Parigi[1][2] (la quale deve il suo nome ad un'antica tribù celtica che abitava la zona, i Parisii[5][7]); a partire dal XIX secolo, il nome francese e inglese della città (Paris) è stato direttamente adottato come nome, specialmente nei paesi anglofoni[5].

Onomastico[modifica | modifica wikitesto]

L'onomastico può essere festeggiato il 5 agosto in memoria di san Paride, leggendario primo vescovo di Teano[8][9], oppure l'11 giugno in onore di san Parisio, monaco, eremita e sacerdote camaldolese presso Treviso[10]>[11].

Persone[modifica | modifica wikitesto]

Variante Parisio[modifica | modifica wikitesto]

Variante Paris[modifica | modifica wikitesto]

Variante femminile Paris[modifica | modifica wikitesto]

Variante femminile Parisina[modifica | modifica wikitesto]

Il nome nelle arti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t De Felice, pp. 65-66.
  2. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s La Stella T., p. 286.
  3. ^ a b c d (EN) Paris (1), su Behind the Name. URL consultato il 21 settembre 2020.
  4. ^ a b c d Albaigès i Olivart, p. 197.
  5. ^ a b c d e f Sheard, pp. 446-447.
  6. ^ Collins Italian Dictionary, HarperCollins Publishers, 2010.
  7. ^ (EN) Paris (2), su Behind the Name. URL consultato il 21 settembre 2020.
  8. ^ San Paride, su Santi, beati e testimoni. URL consultato il 21 settembre 2020.
  9. ^ (EN) Saint Paris of Teano, su CatholicSaints.Info. URL consultato il 21 settembre 2020.
  10. ^ San Parisio, su Santi, beati e testimoni. URL consultato il 21 settembre 2020.
  11. ^ (EN) Saint Parisius, su CatholicSaints.Info. URL consultato il 21 settembre 2020.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Antroponimi Portale Antroponimi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antroponimi