Parco nazionale di Ranthambore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Parco nazionale di Ranthambore
Ranthambore National Park
Ranthambore Tiger.jpg
Tigre nel parco nazionale di Ranthambore
Tipo di area Parco nazionale
Codice WDPA 1808
Class. internaz. IUCN category II
Stato India India
Stato federato Rajasthan
Divisione Bharatpur
Distretto Sawai Madhopur
Superficie a terra 282[1] km²
Provvedimenti istitutivi 1980
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: India
Parco nazionale di Ranthambore
Parco nazionale di Ranthambore

Coordinate: 26°01′N 76°30′E / 26.016667°N 76.5°E26.016667; 76.5

Il parco nazionale di Ranthambore (in hindi: रणथम्भौर राष्ट्रीय अभ्यारण्य raṇthambhaur rāṣṭrīya abhyāraṇya) è un parco nazionale indiano situato nello Stato del Rajasthan. Deve il nome all'omonima cittadella fortificata, risalente al X secolo, situata entro i suoi confini. L'area viene classificata dall'Unione Internazionale per la Conservazione della Natura nella Categoria II. Con la sua numerosa popolazione di tigri costituiva una delle riserve di punta del Progetto Tigre, ma nel corso degli anni novanta, a causa del bracconaggio, il numero di questi grandi felini ha subito pesanti perdite. Assieme all'adiacente riserva di caccia di Kaila-Devi e ad altre aree protette vicine più piccole, costituisce la riserva delle tigri di Ranthambore.

Posizione[modifica | modifica wikitesto]

Si estende su una superficie di 282 km²[1] ed è situato nel distretto di Sawai Madhopur nel Rajasthan orientale. Le grandi città più vicine sono Kota, 110 km a sud-ovest, e Jaipur, 180 km a nord-ovest. Il parco si trova tra i fiumi Chambal e Banas.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1955 il governo indiano creò la riserva naturale di Sawai-Madhopur, della superficie di quasi 400 km². Nel 1973 parte della riserva entrò a far parte del Progetto Tigre, un programma destinato alla salvaguardia delle popolazioni di tigri indiane. Nel 1980 un nucleo di 282 km² ricevette lo status di parco nazionale e oggi, insieme al santuario di Keladevi, al santuario di Sawai Mansingh e ad altre foreste limitrofe, forma la riserva delle tigri di Ranthambore.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Ranthambhore si trova sul versante orientale della catena degli Aravalli, vicino ai monti Vindhya. È un'area arida e rocciosa, con alcuni laghi e fiumi di piccole dimensioni, ricoperta principalmente da foreste secche. Il Forte Ranthambore, del X secolo, si erge maestoso sopra la riserva.

Fauna[modifica | modifica wikitesto]

Il parco è noto soprattutto per le sue tigri del Bengala, che non sono molto timide e possono essere avvistate con facilità anche di giorno. Inoltre, costituisce uno dei punti più occidentali dell'areale del grande felino a strisce. Oltre alle tigri il parco ospita altre specie di carnivori, come il leopardo indiano, la iena striata, l'orso labiato, lo sciacallo dorato, il tasso del miele, il gatto della giungla e la mangusta minore indiana. Tra gli ungulati qui presenti ricordiamo il sambar, il cervo pomellato, il nilgau, l'antilope quadricorne, la gazzella indiana e il cinghiale. Inoltre, l'area è popolata da moltissime specie di uccelli, che possono essere alimentate dai visitatori del parco, come la dendrogazza rossiccia.

La riserva delle tigri di Ranthambore[modifica | modifica wikitesto]

La riserva delle tigri di Ranthambhore è una delle 53 riserve delle tigri dell'India. L'area protetta comprende il parco nazionale di Ranthambore[1], la riserva naturale di Kaila-Devi e altre unità di minori dimensioni. Complessivamente, si estende su una superficie di 1335 km².

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • V. Singh e A. Shrivastava: Biodiversity of Ranthambhore Tiger Reserve, Rajasthan. Scientific Publishers, Jodhpur 2007. ISBN 81-7233-492-3.
  • Sunjoy Monga: Wildlife Reserves of India. India Book House (Juli 2003). ISBN 81-7508-325-5.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità GND: (DE4612487-1