Parco nazionale dell'Akagera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Parco nazionale dell'Akagera
Akagera National Park
Parc National de l'Akagera
Tipo di areaParco nazionale
Codice WDPA862
Class. internaz.Categoria IUCN II: parco nazionale
StatiRuanda
Superficie a terraca. 900 km²
Aqua rwanda 05jun04.jpg
Mappa di localizzazione
Sito istituzionale

Coordinate: 1°38′S 30°47′E / 1.633333°S 30.783333°E-1.633333; 30.783333

Il parco nazionale dell'Akagera (in inglese Akagera National Park, in francese Parc National de l'Akagera) è un'area naturale protetta del Ruanda. Si trova nella parte nordorientale del paese, al confine con la Tanzania.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fondato nel 1934, inizialmente copriva un'area di 2.500 km², che si è andata progressivamente riducendo in seguito alla pressante richiesta di terra delle popolazioni della zona[1]. Negli anni sessanta, il parco apparteneva a un vasto ecosistema che includeva anche la riserva faunistica di Kikagati (Uganda), il parco nazionale del lago Mburo, e le riserve faunistiche tanzaniane di Ibanda e Rumanyika, a loro volta collegate a quelle di Biharamulo e Burigi. Questo vasto ecosistema è oggi estremamente frammentato a causa del diffondersi nel territorio degli insediamenti umani e delle coltivazioni, che ostacolano gli spostamenti degli animali. Nel 1977, il governo ruandese ha ridotto l'estensione del parco da 2.500 a circa 1000 km², destinando all'agricoltura anche la vicina riserva di Mutara. Nonostante queste concessioni, la pressione da parte della popolazione locale non è diminuita, e ancora oggi molti pastori utilizzano le praterie del parco come pascoli per il proprio bestiame. Dopo la fine del genocidio ruandese, i profughi che rientravano in Ruanda dalla Tanzania e dall'Uganda hanno creato numerosi insediamenti all'interno dei confini del parco.

Ambiente[modifica | modifica wikitesto]

Il parco si sviluppa attorno al fiume Kagera, da cui prende il nome, e comprende diversi tipi di habitat: savana, montagna e pianura alluvionale. Sono inclusi nel suo territorio diversi laghi, fra cui il Shakani e l'Ihema.

La fauna dell'Akagera comprende il topi, l'impala, la rarissima antilope roana, l'elefante, il bufalo, il rinoceronte nero[2], l'ippopotamo (rappresentato da una delle più grandi popolazioni dell'Africa Orientale), il coccodrillo, il leone, la giraffa, il leopardo e la iena maculata. L'avifauna comprende oltre 500 specie di uccelli.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ african-parks.org, https://www.african-parks.org/the-parks/akagera.
  2. ^ (EN) Il rinoceronte torna in Ruanda, su theguardian.com, 3 maggio 2017.
  3. ^ Scheda presso About Rwanda Archiviato il 21 gennaio 2008 in Internet Archive.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Jean Pierre Vande, Akagera: Land of water, grass and fire. WWF, Bruxelles 1990

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN211720861 · GND (DE4350043-2