Parco naturale della Collina di Superga

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 45°04′09.84″N 7°45′55.44″E / 45.0694°N 7.7654°E45.0694; 7.7654

Parco naturale della Collina di Superga
Tipo di areaParco naturale
Codice EUAPEUAP0215
Class. internaz.SIC: IT1110002
StatiItalia Italia
RegioniPiemonte Piemonte
ProvinceTorino Torino
ComuniBaldissero Torinese, Pino Torinese, San Mauro Torinese, Torino
Superficie a terra745,85 ha
Provvedimenti istitutiviL.R. n.55 del 14/11/1991
GestoreEnte di gestione delle aree protette del Po e della collina torinese
[www.parchipocollina.to.it Sito istituzionale]

Il parco naturale della Collina di Superga è un'area protetta regionale del Piemonte. È gestita insieme a numerose altre aree dall'Ente di gestione delle aree protette del Po e della collina torinese

Sintesi[modifica | modifica wikitesto]

Le bellezze naturali e paesaggistiche, la straordinaria ricchezza floristica e i tesori architettonici, che vanno dalla basilica di Superga al complesso di ville e cascine sviluppatosi tra il 1600 e il 1800, fanno del parco un'area di primaria importanza nei confronti della città di Torino, quale risorsa ambientale e per la fruizione turistico-ricreativa.

Una fitta rete di sentieri consente piacevoli passeggiate ed escursioni alla scoperta dell'area protetta e costituisce un privilegiato contesto per la pratica di attività sportiva all'aria aperta.

Flora[modifica | modifica wikitesto]

Le numerose specie di conifere presenti (tra cui il pino strobo e l'abete) non sono autoctone a quote così basse e infatti furono impiantate negli anni 50 e 60 durante i lavori di costruzione della strada Panoramica che collega Pino Torinese con la basilica di Superga.

Sede amministrativa[modifica | modifica wikitesto]

Cascina Le Vallere - Corso Trieste, 98 - 10024 Moncalieri (TO)
Telefono: 011/64880 - Fax: 011/643218
Email: info.parcopotorinese@inrete.it - Posta certificata: parcopocollina.to@pec.it

Note[modifica | modifica wikitesto]


Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]