Parco naturale del Gran Bosco di Salbertrand

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Parco Naturale del Gran Bosco di Salbertrand
Tipo di area Parco Naturale
Codice WDPA 14617
Codice EUAP EUAP0208
Class. internaz. SIC IT1110010
Stati Italia Italia
Regioni Piemonte Piemonte
Province Torino Torino
Comuni vedi testo
Superficie a terra 3.774,74 ha ha
Provvedimenti istitutivi LL.RR. 51, 20.05.80 / 29, 01.03.95
Gestore Ente di gestione del Parco Naturale del Gran Bosco di Salbertrand - Via Fransuà Fontan, 1
Lago Laune.JPG
Mappa di localizzazione

Il Parco naturale del Gran Bosco di Salbertrand è un parco regionale del Piemonte che si estende sulla destra della Val di Susa.
Nella zona è inoltre stato istituito il Sito di interesse comunitario Gran Bosco di Salbertrand (IT1110010).[1]

All'Ente parco è affidata anche la gestione dell'Ecomuseo Colombano Romean, dedicato al lavoro e alle tradizioni dell'Alta Val di Susa.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Il Parco è situato in Valle di Susa, in Provincia di Torino, nella destra orografica del fiume Dora Riparia che solca la valle, creandone il confine a Nord. A Sud il Parco si estende sino al crinale che fa da confine tra le Valli di Susa e Chisone, solcato dalla Strada denominata "dei Sette Colli" o "dell'Assietta". Per un lungo tratto tale strada fa da confine al Parco con ingressi segnalati ai Colli (da Ovest a Est) Costapiana, Blegier e Lauson. A Ovest il Parco confina con il Comune di Sauze d'Oulx e a Est con il Comune di Chiomonte.

Fauna[modifica | modifica wikitesto]

21 specie di mammiferi censiti tra le quali dominano cervi, caprioli, camosci e marmotte. 70 specie di uccelli nidificanti tra cui galli forcelli e coturnici. Particolarmente nutrite sono le colonie di cervi e caprioli.

Flora[modifica | modifica wikitesto]

Oltre 600 specie vegetali censite. A valle del parco sono presenti varie latifoglie; nel cuore vi sono conifere come abete bianco, abete rosso, larice, pino cembro e pino silvestre; in altitudine sono solo pascoli alpini.

Accessi[modifica | modifica wikitesto]

Raggiungere l'alta Val Susa con la SS 24, o l'autostrada A 32 (uscite consigliate Susa Ovest per ingresso a Exilles e/o Salbertrand oppure Oulx Circonvallazione per ingresso al Parco da Sauze d'Oulx).

Da Salbertrand: in auto si va direttamente all'area attrezzata Pinea, con parcheggio. Da Exilles: dal paese la strada per Champbons e poi per sterrata fino a borgata Sapè. Da Sauze d'Oulx: due sono gli accessi. Il primo si raggiunge procedendo dal concentrico verso la borgata Gran Villard e, superata questa ed entrando nel Comune di Oulx, procedendo nel Parco dove è possibile transitare con auto attraversando Monfol (borgata di Oulx) sino all'area attrezzata di Ser Blanc. Il secondo si raggiunge procedendo dal concentrico verso borgata Richardette verso la SP 173 del Colle dell'Assietta sino a località Enfers da dove è consentito entrare nel Parco con auto sino ai segnali di divieto posti internamente al bosco. Da Susa e Chiomonte: A pian del Frais, poi via Clot Rosset e per sterrata fino a località Sapè.

Comuni[modifica | modifica wikitesto]

I seguenti hanno parte del loro territorio interessato dall'area del parco:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Rete Natura 2000- schede descrittive sintetiche dei Siti di Importanza Comunitaria, Regione Piemonte - settore pianificazione aree protette, 2007 (on-line in formato .pdf)

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]