Parco naturale Orsiera-Rocciavrè

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 45°03′28.44″N 7°08′00.24″E / 45.0579°N 7.1334°E45.0579; 7.1334[1]

Parco naturale Orsiera-Rocciavrè
Tipo di area Parco Naturale
Codice EUAP EUAP0223
Class. internaz. SIC (IT1110006)
Stati Italia Italia
Regioni Piemonte Piemonte
Province Torino Torino
Comuni Bussoleno, Chianocco, Coazze, Fenestrelle, Mattie, Meana di Susa, Roure, San Giorio di Susa, Susa, Usseaux, Villar Focchiardo[2]
Superficie a terra 10.928 ha
Provvedimenti istitutivi legge regionale n.66 del 30 maggio 1980
Gestore Ente di gestione delle aree protette delle Alpi Cozie
Parco Naturale Orsiera Rocciavrè.JPG
Mappa di localizzazione
Sito istituzionale

Il Parco naturale Orsiera-Rocciavrè è un parco naturale che ricopre una vasta area alpina del Piemonte occidentale tra le Alpi Cozie e le Alpi Graie, più precisamente tra la Val Susa e la Val Chisone, con punta massima raggiunta dal Monte Orsiera (2890 m s.l.m.), mentre il valico alpino principale è quello del Colle delle Finestre (2176 m s.l.m.).

Al suo interno è presente il Sito di interesse comunitario Orsiera Rocciavrè.[3]

Il parco è stato unito a livello gestionale al Parco naturale dei Laghi di Avigliana, al Gran Bosco di Salbertrand, al Parco Naturale della Val Troncea, alla Riserva naturale dell'Orrido di Foresto e alla Riserva naturale dell'Orrido di Chianocco in seguito alla Legge regionale 19 del 2009 Testo unico sulla tutela delle aree naturali e della biodiversità della Regione Piemonte ed è quindi soggetto all'Ente di gestione delle aree protette delle Alpi Cozie.[4][5]

Montagne[modifica | modifica wikitesto]

Le montagne principali inserite all'interno del parco sono:

Idrografia[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio del parco appartiene idrograficamente ai bacini di tre affluenti del Po: il Chisone, che raccoglie le acque della parte sud-ovest, la Dora Riparia, che ne drena la parte settentrionale, e il Sangone, del quale è invece tributaria la zona sud-orientale e i cui rami sorgentizi sono compresi nei confini del parco. Abbastanza numerosi sono i laghi alpini; il più vasto è il Lago Ciardonnet, situato nella zona centrale dell'area protetta.

Flora[modifica | modifica wikitesto]

Il massiccio dell'Orsiera-Rocciavrè, sede del parco, visto dalla Val di Susa.

Montana, di tipo alpino.

Fauna[modifica | modifica wikitesto]

Camosci, marmotte, tassi e volpi, stambecchi, mufloni ,cervi e inoltre lupi.

Caratteristiche culturali[modifica | modifica wikitesto]

Situato in una zona a cavallo tra l'area etnica occitano-valdese a sud (Val Chisone / Val Cluson) ed arpitana a nord (Val Susa / Val d'Ors).

Rifugi alpini[modifica | modifica wikitesto]

Per favorire la conoscenza del parco e l'escursionismo all'interno del parco sono presenti il Rifugio Selleries, il Rifugio Toesca[6], il Rifugio Geat Valgravio[7], il Rifugio Oneglio Amprimo[8] ed il Rifugio Balma. È inoltre definito un percorso escursionistico chiamato Giro dell'Orsiera.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]