Parco dell'Annunziata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Parco dell'Annunziata
Parco.annunziata.jpg
Ubicazione
StatoItalia Italia
LocalitàAscoli Piceno
Indirizzocentro storico
Caratteristiche
Tipoparco
Realizzazione
ProprietarioComune di Ascoli Piceno
Mappa di localizzazione

Coordinate: 42°51′08.02″N 13°34′18.6″E / 42.852228°N 13.571833°E42.852228; 13.571833

Il parco dell'Annunziata[1] è un parco pubblico di Ascoli Piceno. Situato nella zona più alta della città, sull'antico colle Pelasgico,[1] è considerato il polmone verde di Ascoli.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il parco prende la denominazione dalla chiesa dell'Annunziata, costruita alla sommità dell'altura.[1] Il luogo, panoramico e strategico, ha storicamente accolto opere difensive fortificate. Qui si elevava l'antico cassero, distrutto in epoca piceno-sabina da Gneo Pompeo Strabone e ricostruito in epoca romana per volontà di Pompeo Magno, figlio del devastatore.[2] Ora vi rimangono i resti delle vestigia della Fortezza Pia e delle sostruzioni romane delle grotte dell'Annunziata

Nell'anno 1927 fu costruita la scalinata dell'Annunziata che da via Dino Angelini arriva al parco. In tempi successivi fu realizzata la strada che conduce fino alla Fortezza Pia ed ebbe luogo la sistemazione del piazzale.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d G. Marinelli, op.cit., p. 34.
  2. ^ G. Marinelli, op. cit., p. 143.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Giuseppe Marinelli, Dizionario toponomastico ascolano - La storia, i costumi, i personaggi nelle vie della città, Ascoli Piceno, D'Auria Editrice, 2009, p. 34-36.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]