Parco botanico Friuli-Cormor

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Parco botanico Friuli-Cormor
Parco del Cormor.jpg
Ubicazione
StatoItalia Italia
LocalitàUdine
Coordinate46°05′01″N 13°11′25″E / 46.083611°N 13.190278°E46.083611; 13.190278Coordinate: 46°05′01″N 13°11′25″E / 46.083611°N 13.190278°E46.083611; 13.190278
Caratteristiche
Tipoorto botanico
FondatoriRoberto Pirzio Biroli
Apertura1993

Il parco botanico Friuli-Cormor, noto anche come parco del Cormor o parco botanico del Cormôr, è un parco comunale e un giardino botanico situato a Udine, in Friuli Venezia Giulia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il parco è stato creato tra il 1990-1993 dall'architetto Roberto Pirzio Biroli in un sito trascurato a nord-ovest del centro città[1]. Si estende per 30 ettari, tra il torrente Cormor e l'autostrada A23, con fitte piantagioni di boschi, prati aperti, un belvedere, sentieri e stradine e un'area giochi per bambini.

Specie[modifica | modifica wikitesto]

Flora[modifica | modifica wikitesto]

  • Prati stabili del tipo del magredo evoluto, contenente singolarmente fino a un centinaio di specie diverse[2]. Il taglio di questi prati avviene solitamente all’inizio di luglio, ripetuto a settembre durante le stagioni con estati piovose prima del riposo invernale. Per non modificare l’equilibrio - nella composizione e copertura - instaurato tra le diverse specie vegetali, non viene effettuato nessun tipo di concimazione
  • Chrysopogon gryllus
  • Orchidee selvatiche, tra cui Orchis morio, Orchis ustulata, Orchis tridentata, Ophrys apifera e Serapias vomeracea
  • Garofanini selvatici delle specie Dianthus carthusianorum , Dianthus sanguineus e Dianthus monspessulanus
  • Globularia punctata
  • Euphorbia verrucosa
  • Ornithogalum kochii
  • Ranuncoli gialli, in particolare Ranunculus bulbosus e Ranunculus polyanthemos
  • Salvia pratensis
  • Filipendula vulgaris

Fauna[modifica | modifica wikitesto]

  • Entomofauna (farfalle, coleotteri e altro).
  • Cerambicide Dorcadium arenarium, un insetto localmente minacciato di estinzione a causa della scomparsa del suo habitat, i prati stabili aridi

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Storia del Parco del Cormor (PDF), su vallecormor.com.
  2. ^ Il giardino del Cormor (Centro fieristico), su ortobotanicoitalia.it.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]