Parabola del fico che germoglia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Parabole di Gesù.

Una pianta di fico

La parabola del fico che germoglia è una parabola di Gesù raccontata nei vangeli di Matteo 24,32-35, Marco 13,28-31, e Luca 21,29-33. Questa parabola, sul regno di Dio, coinvolge la pianta del fico come nella parabola del fico sterile.

La parabola[modifica | modifica wikitesto]

Secondo il vangelo di Luca:

«E disse loro una parabola: «Guardate il fico e tutte le piante; quando già germogliano, guardandoli capite da voi stessi che ormai l'estate è vicina. Così pure, quando voi vedrete accadere queste cose, sappiate che il regno di Dio è vicino. In verità vi dico: non passerà questa generazione finché tutto ciò sia avvenuto. Il cielo e la terra passeranno, ma le mie parole non passeranno"»

(Luca 21,29-33 CEI)

Interpretazioni[modifica | modifica wikitesto]

Luca presenta questa parabola con un significato escatologico:[1] le foglie del fico, come già presente n Luca 21,5-28 indicano la venuta del regno di Dio.

Lo studioso e teologo inglese N. T. Wright scrisse: "Già presente nel ministero di Gesù, ed inaugurato nel climax della sua morte e risurrezione, il regno divino verrà reso manifesto nel giro di una generazione, ovvero quando Gesù ed i suoi verranno vendicati dalla distruzione del tempio di Gerusalemme [ad opera dei Romani]."[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Bernard Brandon Scott, Hear Then the Parable: A commentary on the parables of Jesus, Fortress Press, 1989, ISBN 0-8006-2481-5, pp. 338-340.
  2. ^ Wright, N. T., Jesus and the Victory of God, London: SPCK; Minneapolis: Fortress Press, 1996. p. 365. ISBN 9780800626822

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]