Pappa e ciccia (serie televisiva)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pappa e ciccia
Roseanne Logo.svg
Logo originale della sit-com
Titolo originaleRoseanne
PaeseStati Uniti d'America
Anno1988-2018
Formatoserie TV
Generesitcom
Stagioni10
Episodi231
Durata22-23 min (episodio)
Lingua originaleinglese
Crediti
IdeatoreMatt Williams
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
ProduttoreCarsey-Werner Company/Viacom
Prima visione
Prima TV originale
Dal18 ottobre 1988
Al22 maggio 2018
Rete televisivaABC
Prima TV in italiano
Dal1990
Al1998
Rete televisivaCanale 5
Opere audiovisive correlate
Spin-offThe Conners

Pappa e ciccia (Roseanne) è stata una sit-com statunitense andata in onda per dieci stagioni (1988-2018) sul canale ABC, vincitrice di numerosi Emmy Awards. La serie creata da Matt Williams, già sceneggiatore de I Robinson vede come protagonista la famiglia Conner, tipica famiglia della classe medio bassa statunitense.

La serie è riuscita a fondere comicità e dramma, toccando temi importanti come la povertà, l'obesità, il femminismo e l'omosessualità. Il 16 maggio 2017 la ABC ha annunciato che verrà prodotta una decima stagione, composta da 9 episodi, in onda dal 27 marzo 2018[1]. Dopo un commento ritenuto razzista pubblicato da Roseanne Barr nel suo Twitter, la ABC ha deciso di cancellare la serie[2].

Uno spin-off dal titolo The Conners, verrà trasmessa dal 16 ottobre 2018.[3]

In Italia la serie è stata trasmessa da Canale 5 tra il 1990 e il 1998.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La serie parla di Roseanne, il marito Dan, e i 3 figli Becky, Darlene e DJ, protagonisti di diverse situazioni.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV USA Prima TV Italia
Prima stagione 23 1988-1989 1990
Seconda stagione 24 1989-1990 1991
Terza stagione 25 1990-1991 1992
Quarta stagione 25 1991-1992 1993
Quinta stagione 25 1992-1993 1994
Sesta stagione 25 1993-1994 1995
Settima stagione 26 1994-1995 1996
Ottava stagione 25 1995-1996 1997
Nona stagione 24 1996-1997 1998
Decima stagione 9[4] 2018[5] inedita

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Roseanne Conner (Annarosa in italiano), interpretata da Roseanne Barr, doppiata da Margherita Sestito (st. 1-5) e da Carmen Onorati (st. 6-9).
    La protagonista della serie. Madre di tre bambini, è una donna sovrappeso, prepotente, chiassosa, che cerca sempre di intromettersi nella vita dei suoi amici e familiari. Nella versione italiana, è di origini napoletane.
  • Dan Conner, interpretato da John Goodman, doppiato da Stefano De Sando.
    Il marito di Roseanne, più tranquillo e rilassato di lei. Si arrabbia più raramente.
  • Marjorie 'Jackie' Harris, interpretata da Laurie Metcalf, doppiata da Silvia Pepitoni.
    Sorella minore di Roseanne, è una donna di buon cuore ma nevrotica, insicura e problematica. Ha una vita molto instabile dal punto di vista sia lavorativo sia sentimentale.
  • Rebecca 'Becky' Conner Healy, interpretata da Lecy Goranson (st. 1-5; 8) e da Sarah Chalke (st. 6-7; 9), doppiata da Barbara De Bortoli.
    La figlia primogenita, è la classica adolescente interessata al trucco, la moda e i ragazzi. Pur essendo un po' viziata ed egoista, è la meno problematica dei tre figli e prende sempre ottimi voti.
  • Darlene Conner Healy, interpretata da Sara Gilbert, doppiata da Federica De Bortoli.
    La figlia secondogenita, è un maschiaccio che va male a scuola ed è brava negli sport. Cinica e sarcastica, nelle ultime stagioni svilupperà un interesse per l'arte.
  • David Jacob 'D.J.' Conner, interpretato da Michael Fishman, doppiato da Alida Milana (prima voce) e da Paola Majano (seconda voce).
    Il figlio più piccolo. È il più semplice e ingenuo della famiglia seppure sia anche molto dispettoso, soprattutto verso le sorelle.

Altri personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Guest star[modifica | modifica wikitesto]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Preparando idee per nuovi spettacoli, Marcy Carsey e Tom Werner della Carsey-Werner Productions hanno deciso di considerare il concetto di madre lavoratrice come una voce centrale.[6][7][8][9][10][11][12][13] Fino a quel momento c'erano stati innumerevoli spettacoli con madri lavoratrici, ma pochi li trattavano come qualcosa di diverso da un'aggiunta al padre in famiglia. Werner aveva suggerito di prendere una possibilità su Barr, che avevano visto al Tonight Show. L'atto di Barr all'epoca era il personaggio della "dea domestica", ma come spiegano Carsey e Werner, lei aveva la voce e l'attitudine distintive per il personaggio e fu in grado di trasformarsi nell'eroina della classe lavoratrice che immaginavano.[14] Molte prime sceneggiature furono scritte da donne: Grace McKeaney, Lauren Eve Anderson e Laurie Gelman, e la regia di Ellen Gittelsohn.[15]

Premessa[modifica | modifica wikitesto]

Lo spettacolo è incentrato sui Conners, una famiglia operaia americana che lotta per ottenere un reddito familiare limitato nella loro casa al 714 Delaware Street nel sobrio romanzo di Lanford, nell'Illinois. Sebbene inizialmente si trovasse nominalmente nella contea di Fulton, a diverse ore da Chicago, in seguito i riferimenti aerei nel corso degli anni suggerirono che la città si trovasse nelle vicinanze di Aurora, Elgin e DeKalb, tutti molto più vicini a Chicago. In un'intervista del 2018, Barr dichiarò che l'ambientazione della serie era basata su Elgin.[11] La famiglia era composta da Roseanne, sposata con il marito Dan, e dai loro tre figli: Becky, Darlene e DJ. Più tardi nella serie, Roseanne rimane di nuovo incinta e dà alla luce un ragazzo di nome Jerry Garcia Conner.

Molti critici considerano lo spettacolo notevole come una delle prime sit-com per rappresentare realisticamente una famiglia americana dai colletti blu con due genitori che lavorano fuori casa, così come i protagonisti che erano notevolmente sovrappeso senza che il loro peso fosse l'obiettivo delle barzellette.[16][17]

La realizzazione delle riprese sono state fatte ad Evansville, nell'Indiana, la città natale del produttore della prima stagione Matt Williams. Le riprese esterne della famiglia Conner erano basati su una vera casa situata a Evansville, nella 619 S. Runnymeade Avenue, a pochi isolati dall'Alma Mater di Williams, l'Università di Evansville.[18]

Il fratello e la sorella di Barr sono gay, cosa che l'ha spinta a introdurre personaggi e problemi gay nello show. "Il mio spettacolo cerca di ritrarre varie parti della vita reale, e gli omosessuali sono una realtà", ha detto Barr.[19] Le storie provocatorie sono state parte integrante della serie durante tutta la sua esistenza; Barr ha dichiarato che si trattava di questioni che gli americani della classe operaia sperimentano nella loro vita quotidiana e che solo pochi programmi scritti su un copione lo affrontano.[11]

Revival[modifica | modifica wikitesto]

Stagione 10[modifica | modifica wikitesto]

Il 28 aprile 2017, venne annunciato che la ABC e Netflix erano interessate a riportare la serie in onda.[20][21] Barr, Goodman e Gilbert erano annessi a riprendere i loro ruoli, mentre Metcalf era considerata probabile che tornasse.[20][22]

Barr, Tom Werner, Bruce Helford produrranno la serie, insieme a Gilbert, che servirà come produttore esecutivo mentre Helford e Whitney Cummings gestiranno la supervisione quotidiana dello spettacolo.[23][22] Lo sceneggiatore originale Norm MacDonald ha dichiarato di aver scritto per otto degli episodi.[24]

Nel maggio 2017, ABC diede il via alla produzione di nuovi episodi.[25] Metcalf, Fishman, Goranson e Chalke furono tutti annunciati di ritornare. Chalke, che interpretò il personaggio Becky nelle stagioni successive, apparirà come Andrea, una donna sposata che assume Becky come sua surrogata.[26] Glenn Quinn, che interpretava il marito di Becky, Mark, morì nel dicembre 2002 a causa di un'overdose di eroina all'età di 32 anni.[27] Il 1º dicembre 2017 è stato annunciato che Johnny Galecki avrebbe ripreso il ruolo di David Healy per un episodio.[28]

La produzione di nove nuovi episodi è iniziata nell'autunno del 2017 e si è conclusa a metà dicembre. Il revival presenta il cast originale delle nove stagioni precedenti. I set della casa Conner sono stati replicati nello stesso studio in cui lo spettacolo è stato girato per le nove stagioni originali. La stagione 10 è stata programmata per essere trasmessa il 27 marzo 2018.

Il 21 settembre 2017 è stato rivelato che Emma Kenney avrebbe interpretato Harris Conner Healy, il primogenito di Darlene, nata nella stagione 9.[29]

Il 7 dicembre 2017 è stato confermato che Estelle Parsons e Sandra Bernhard sarebbero tornate alla serie. Parsons apparirà in due episodi mentre Bernhard apparirà in uno.[30]

Il 25 febbraio 2018, è stato rivelato sull'account ufficiale Twitter dello show che il trailer del revival sarebbe stato presentato in anteprima durante i Premi Oscar 2018.[31] Per promuovere lo spettacolo, ABC ha sponsorizzato la gara della NASCAR Xfinity Series all'Auto Club Speedway nominandola Roseanne 300.[32]

Il 26 marzo 2018, Sara Gilbert ha rivelato a Good Morning America che il suo sketch con John Goodman su The Talk (che Gilbert ha creato) come i loro personaggi Roseanne, ha ispirato Gilbert a raggiungere i suoi compagni di cast per far rivivere lo spettacolo.[33]

Il 28 marzo 2018, Roseanne Barr ha fatto eco alle dichiarazioni di Gilbert al The Wendy Williams Show Show e ha anche confermato che lo sketch di Gilbert su The Talk è diventato virale su internet citando la richiesta di un riavvio.[34]

La decima stagione di Pappa e ciccia è stata presentata per la prima volta il 27 marzo 2018, con due episodi. La premiere inizia 20 anni dopo l'episodio precedente, con la stagione 9 e l'episodio finale è quasi completamente disconnesso dall'esistenza sia come un sogno sia come una storia di Roseanne; vale a dire la morte di Dan, quando è effettivamente vivo. Darlene, ora separato e disoccupato, torna nella famiglia Conner con i suoi due figli Harris (la cui esistenza è l'unico elemento sopravvissuto della Stagione 9, anche se il personaggio è di parecchi anni più giovane) e Mark (la cui presentazione di genere è causa di conflitto).

Roseanne e Dan hanno perso peso, ma ora sono in cura. DJ ha fatto un tour nell'esercito e ora ha una figlia di nome Mary (con la moglie di DJ che ancora serve all'estero) e Jerry è via in Alaska su una barca da pesca. Quando inizia il primo episodio, Roseanne e Jackie non hanno più parlato dalle elezioni presidenziali del 2016 (Roseanne aveva votato per Donald Trump mentre Jackie aveva votato per Jill Stein nonostante non avesse idea di chi fosse Stein, descrivendola come "un dottore"), sebbene i due si riconciliano dopo l'intervento di Darlene. Nel frattempo, alla disperata ricerca di denaro, Becky, che ha lottato per sbarcare il lunario dopo la morte di suo marito Mark, accetta di fungere da madre surrogata per una donna di nome Andrea (Sarah Chalke) che si oppone da Roseanne e Dan sin dalle uova di Becky sarà usato per la gravidanza.

Responso della critica[modifica | modifica wikitesto]

La decima stagione è stata accolta positivamente dalla critica. Su Rotten Tomatoes ha un indice di gradimento del 75% con un voto medio di 6,74 su 10, basato su 68 recensioni. Il commento del sito recita: "Il ritorno di Pappa e ciccia trova intatto il formato classico dello spettacolo, il cast originale e l'umorismo puntuale, anche se l'ultima serie di episodi soffre di un'esecuzione sporadicamente irregolare"[35], mentre su Metacritic ha un punteggio di 69 su 100, basato su 31 recensioni, che indica "recensioni generalmente favorevoli".[36] L'attore Tom Arnold ha recensito positivamente il revival, lodando in particolare la performance di Metcalf.[37]

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, che Roseanne Barr ha sostenuto pubblicamente, ha telefonato per congratularsi con lei per il successo della premiere. Barr ha descritto la chiamata come "piuttosto eccitante", affermando in un'intervista a Good Morning America che Trump "conosce davvero le valutazioni e come misurano le cose". Ha commentato che lo show avrebbe continuato ad affrontare i problemi attuali degli Stati Uniti, sperando che avrebbe "aperto una conversazione civile tra le persone invece di limitarsi al fango".[38][39]

Cancellazione[modifica | modifica wikitesto]

Il 30 marzo 2018, la serie venne rinnovata per l'undicesima stagione di 13 episodi, dopo il successo dei primi due episodi.[40]

Il 29 maggio 2018, Barr ha pubblicato un messaggio su Twitter scrivendo "fratellanza musulmana e pianeta delle scimmie ha avuto un bambino = vj". Il tweet si riferiva a Valerie Jarrett, consulente senior dell'ex presidente americano Barack Obama. Il tweet è stato criticato sui social media per i suoi tratti ritenuti razzisti, tra cui uno degli ex di Barr, Tom Arnold.[41] Barr ha difeso il tweet come una "barzelletta" e ha dichiarato in un post successivo: "L'ISLAM non è una CORSA, l'Islam include OGNI GARA di persone". Barr ha poi cancellato il tweet e ha postato delle scuse, affermando che era "davvero dispiaciuta di aver fatto una brutta scherzata sulla politica [di Jarrett] e sul suo aspetto".[42][43][44]

Sulla scia del post, il produttore di consulenze Wanda Sykes ha annunciato che non sarebbe più stata coinvolta nel programma.[45] ABC alla fine annunciò più tardi che aveva annullato la decisione di rinnovo e cancellò la serie[46][47]; il presidente della rete Channing Dungey ha dichiarato che le dichiarazioni di Barr erano "aberranti, ripugnanti e incoerenti con i nostri valori".[48] ABC ha successivamente trasmesso una replica, mentre Hulu e i canali via cavo di proprietà di Viacom hanno ritirato la serie da le loro formazioni.[49][42][50]

Il comportamento di Barr su Twitter era stato considerato una preoccupazione tra i dirigenti della ABC durante la presentazione della premiere del revival, poiché aveva una storia di post sulle teorie di cospirazione politica (come QAnon e Pedogate) e altri argomenti controversi sul suo account, con una particolare attenzione ai contenuti che farebbe appello ai sostenitori di Donald Trump.[43][51][52][53]

ABC aveva sottolineato con forza il successo della serie durante le sue presentazioni anticipate per la stagione televisiva 2018-19, portando a domande sulle possibili ripercussioni della rete a causa della perdita di potenziali entrate pubblicitarie e dei suoi piani per quella che sarebbe stata la fascia oraria della serie, il programma autunnale.[54][55]

Spin-off[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: The Conners.

Qualche tempo dopo che la cancellazione è stata confermata, alcune fonti di notizie hanno annunciato che ABC sarebbe intenzionata a portare in tv uno spin-off sul personaggio di Darlene, interpretata da Sara Gilbert.[56][57] Il 4 giugno 2018, la rete conferma di star sviluppando la serie.[58] Il 22 giugno 2018, ABC ordina una prima stagione di 10 episodi dello spin-off, The Conners.[59] La serie vedrà la presenza di tutto il cast ad eccezione della Barr.[60]

Lo spi-off verrà trasmesso sulla ABC dal 16 ottobre 2018.[3]

Ascolti[modifica | modifica wikitesto]

La serie ha avuto successo sin dal suo inizio, classificandosi al primo posto nelle classifiche Nielsen nella sua seconda stagione, diventando il programma televisivo più visto negli Stati Uniti dal 1989 al 1990, e trascorrendo le sue prime sei stagioni tra i primi cinque nominati più apprezzati della classifica Nielsen; il finale ha attirato 16 milioni di spettatori.

Pappa e ciccia si è costantemente classificata tra le prime quattro della Nielsen per le sue prime sei stagioni. La serie ha raggiunto il numero 1 nella sua seconda stagione, diventando lo spettacolo televisivo più visto negli Stati Uniti, battendo a malapena I Robinson.[61][62][63] Le valutazioni hanno iniziato lentamente a scivolare dopo la sesta stagione, anche se lo show è rimasto tra i primi 10 e la settima stagione e tra i primi 20 durante la stagione otto. È sceso al 35º posto durante la nona stagione.

La premiere della stagione 10 ha stabilito i record per le metriche di visualizzazione ritardate di Nielsen; è stata vista da 18,45 milioni di spettatori dal vivo e in giornata, ma ha ottenuto altri 6,59 spettatori tramite le metriche di Live+3 - il più grande aumento di spettatori totali da tre giorni di visualizzazioni ritardate dalla prima del 2014 della serie ABC Le regole del delitto perfetto. 2,2 milioni di spettatori sono stati aggiunti nei quattro giorni seguenti (complessivamente 27,26 milioni di spettatori nel complesso), con un conseguente aumento netto di 8,81 milioni di telespettatori nella settimana dalla trasmissione in anteprima. Questo ha battuto un record per il più grande guadagno ottenuto dal live+7 della premiere della serie ABC The Good Doctor nel settembre 2017.[64][65][66][67]

Stagione Messa in onda Episodi Inizio Fine Stagione televisiva Risultato finale
Data Telespettatori Data Telespettatori Punteggio Ascolti
1 Martedì alle 21:00 23 18 ottobre 1988 21.00[68] 2 maggio 1989 n/a 1988-1989 2[69] n/a
2 24 12 settembre 1989 n/a 8 maggio 1990 27.80[70] 1989-1990 1[71]
3 25 18 settembre 1990 29.80[72] 14 maggio 1991 21.90 1990-1991 3[73]
4 17 settembre 1991 28.50 12 maggio 1992 32.70 1991-1992 2[74]
5 15 settembre 1992 36.70 18 maggio 1993 28.80 1992-1993 2[75]
6 14 settembre 1993 30.10 24 maggio 1994 28.10 1993-1994 4[76]
7 Mercoledì alle 21:00 26 21 settembre 1994 28.90 24 maggio 1995 16.30 1994-1995 9[77]
8 Martedì alle 20:00 25 19 settembre 1995 22.50 21 maggio 1996 18.80 1995-1996 16[78]
9 24 17 settembre 1996 18.90 20 maggio 1997 16.60 1996-1997 35[79]
10 9 27 marzo 2018 18.44[80] 22 maggio 2018 10.58[81] 2017-2018 3[82] 17.85[82]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Premi e candidature per Pappa e ciccia.

Nel 1993, Roseanne Barr e Laurie Metcalf hanno entrambi vinto gli Emmy Awards per le loro interpretazioni nella serie, Barr per la miglior attrice protagonista in una serie commedia e Metcalf per la miglior attrice non protagonista. Metcalf ha vinto anche nel 1992 e nel 1994.

Nel 1993, Roseanne Barr e John Goodman hanno entrambi vinto i Golden Globe, Barr come miglior attrice e Goodman come miglior attore. La serie ha vinto il Golden Globe Award per la migliore serie televisiva - Musical o Commedia.

La serie ha vinto un Peabody Award nel 1992 e un People's Choice Award per la Favorite New Television Comedy Program nel 1989. Barr ha vinto altri cinque premi People's Choice per l'interprete femminile preferito in un nuovo programma TV (1989), Favorite Female All Around Entertainer (1990) e Favorite Female TV Performer (1990, 1994 e 1995).

Nel 2008, l'intero cast (ad eccezione di Metcalf) si è riunito ai TV Land Awards per ricevere l'Innovator Award. Nel loro discorso di accettazione, hanno onorato il defunto membro del cast Glenn Quinn.[83]

Il 29 maggio 2018, in seguito alla cancellazione, la ABC ha annunciato di aver sospeso la campagna a sostegno della candidatura di Pappa e ciccia alla prossima edizione degli Emmy.[47]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Papa e ciccia, il revival confermato a ABC: Primo trailer e dettagli, in ComingSoon.it. URL consultato il 28 luglio 2017.
  2. ^ Tweet razzista di Roseanne Barr, Abc cancella lo show, in RAINews, 30 maggio 2018. URL consultato il 30 maggio 2018.
  3. ^ a b (EN) Daniel Holloway, ABC Fall Premiere Dates: ‘Roseanne’ Spinoff ‘The Conners’ Sets Debut, in Variety, 24 luglio 2018. URL consultato il 12 settembre 2018.
  4. ^ (EN) Michael Ausiello, Roseanne Revival: ABC Increases Episode Order Ahead of 2018 Premiere, in TVLine, 13 novembre 2017. URL consultato il 24 gennaio 2018.
  5. ^ (EN) Nellie Andreeva, ‘Roseanne’ Revival Gets Premiere Date On ABC, in Deadline, 15 dicembre 2017. URL consultato il 24 gennaio 2018.
  6. ^ (EN) AT IT TURNS OUT, ROSEANNE JUST MAY HAVE BEEN RIGHT, in DeseretNews.com, 8 aprile 1994. URL consultato il 30 maggio 2018.
  7. ^ (EN) NIKKI FINKE, One Big Happy Family? : Why 'Roseanne's' Creator Left Hit Show After Dispute With Its Star, in Los Angeles Times, 26 gennaio 1989. URL consultato il 30 maggio 2018.
  8. ^ And I Should Know, su NYMag.com. URL consultato il 30 maggio 2018.
  9. ^ The Roseanne revival, and the argument over how TV depicts Trump supporters, explained, in Vox. URL consultato il 30 maggio 2018.
  10. ^ (EN) 6 Bizarre Explanations From the Set of Roseanne, 24 luglio 2008. URL consultato il 30 maggio 2018.
  11. ^ a b c (EN) Roseanne Returns: Is TV Ready for a Trump-Loving Comic With "Nothing Left to Prove"?, in The Hollywood Reporter. URL consultato il 30 maggio 2018.
  12. ^ (EN) 37 Details About "Roseanne" That Will Change the Way You See the Show, in Good Housekeeping, 29 maggio 2018. URL consultato il 30 maggio 2018.
  13. ^ (EN) Roseanne Barr, From the Archives: Roseanne on Her Life in Television, in Vulture. URL consultato il 30 maggio 2018.
  14. ^ (EN) Marcy Carsey | Television Academy Interviews, su www.emmytvlegends.org. URL consultato il 30 maggio 2018.
  15. ^ Roseanne (TV Series 1988– ). URL consultato il 30 maggio 2018.
  16. ^ (EN) Roseanne, in EW.com. URL consultato il 30 maggio 2018.
  17. ^ (EN) Caryn James, 'Roseanne' and the Risks of Upward Mobility, in The New York Times, 18 maggio 1997. URL consultato il 30 maggio 2018.
  18. ^ (EN) Roseanne House For Sale in Evansville, su 106.1 KISS FM. URL consultato il 30 maggio 2018.
  19. ^ (EN) Alexander Doty, Making Things Perfectly Queer: Interpreting Mass Culture, U of Minnesota Press, ISBN 9781452900780. URL consultato il 30 maggio 2018.
  20. ^ a b (EN) Nellie Andreeva, ‘Roseanne’ Getting Revival With Roseanne Barr, John Goodman, Sara Gilbert & Co., in Deadline, 28 aprile 2017. URL consultato il 30 maggio 2018.
  21. ^ (EN) 'Roseanne' Revival in the Works, in The Hollywood Reporter. URL consultato il 30 maggio 2018.
  22. ^ a b (EN) Michael Ausiello, Roseanne Revival Eyed at ABC, in TVLine, 28 aprile 2017. URL consultato il 30 maggio 2018.
  23. ^ (EN) 'Roseanne' revival may be in the works, in USA TODAY. URL consultato il 30 maggio 2018.
  24. ^ YouTube, su www.youtube.com. URL consultato il 30 maggio 2018.
  25. ^ (EN) 'Roseanne' Revival Officially a Go at ABC, in The Hollywood Reporter. URL consultato il 30 maggio 2018.
  26. ^ (EN) 'Roseanne' surprise: See how the 'Second Becky' will be incorporated into reunion, in EW.com. URL consultato il 30 maggio 2018.
  27. ^ (EN) News Archives: The Buffalo News, su nl.newsbank.com. URL consultato il 30 maggio 2018.
  28. ^ (EN) Denise Petski, ‘Roseanne’: Johnny Galecki Set To Return As David For ABC Revival, in Deadline, 1º dicembre 2017. URL consultato il 30 maggio 2018.
  29. ^ (EN) 'Roseanne' Revival Taps 'Shameless' Star for Key Role, in The Hollywood Reporter. URL consultato il 30 maggio 2018.
  30. ^ (EN) Michael Ausiello, Roseanne Revival: Estelle Parsons and Sandra Bernhard Returning, in TVLine, 7 dicembre 2017. URL consultato il 30 maggio 2018.
  31. ^ Roseanne on ABC on Twitter, su Twitter. URL consultato il 30 maggio 2018.
  32. ^ ABC Pulls Out All the Marketing (Pit) Stops With ‘Roseanne’-Branded NASCAR Race (Exclusive), in SFGate. URL consultato il 30 maggio 2018.
  33. ^ Good Morning America, 'Roseanne' cast opens up about the new season on 'GMA', 26 marzo 2018. URL consultato il 30 maggio 2018.
  34. ^ The Wendy Williams Show, su www.facebook.com. URL consultato il 30 maggio 2018.
  35. ^ (EN) Roseanne: Season 10 - Rotten Tomatoes. URL consultato il 30 maggio 2018.
  36. ^ Roseanne. URL consultato il 30 maggio 2018.
  37. ^ (EN) Tom Arnold Reviews 'Roseanne' Reboot: If I Can Watch, So Can You, in The Hollywood Reporter. URL consultato il 30 maggio 2018.
  38. ^ (EN) President Trump Made a Personal Call to Roseanne Barr, su Time. URL consultato il 30 maggio 2018.
  39. ^ (EN) Yohana Desta, Donald Trump Called Roseanne to Congratulate Her on His Favorite Thing: Huge TV Ratings, in HWD. URL consultato il 30 maggio 2018.
  40. ^ (EN) Nellie Andreeva, ‘Roseanne’ Revival Renewed For Season 2 By ABC, Comedy Series’ 11th Overall, in Deadline, 30 marzo 2018. URL consultato il 30 maggio 2018.
  41. ^ (EN) Greg Evans, Roseanne Tweet Reactions: Tom Arnold, Don Cheadle, Joe Scarborough Blast Sitcom Star, in Deadline, 29 maggio 2018. URL consultato il 30 maggio 2018.
  42. ^ a b (EN) Emily Heil, ABC cancels ‘Roseanne’ after its star, Roseanne Barr, went on a vitriolic and racist Twitter rant, in Washington Post, 29 maggio 2018. URL consultato il 30 maggio 2018.
  43. ^ a b (EN) Roseanne Barr Incites Fury With Racist Tweet, and Her Show Is Canceled by ABC, in The New York Times, 29 maggio 2018. URL consultato il 30 maggio 2018.
  44. ^ (EN) Jake Nevins, Sabrina Siddiqui, Roseanne cancelled: ABC scraps sitcom after star's 'abhorrent' tweets, su the Guardian, 30 maggio 2018. URL consultato il 30 maggio 2018.
  45. ^ (EN) Erik Pedersen, Wanda Sykes Says She’s Leaving ‘Roseanne’ After Star’s Racially Charged Tweet, in Deadline, 29 maggio 2018. URL consultato il 30 maggio 2018.
  46. ^ (EN) 'Roseanne' Canceled at ABC Following Racist Tweet, in The Hollywood Reporter. URL consultato il 30 maggio 2018.
  47. ^ a b Pappa e ciccia: ABC cancella il revival dopo un tweet razzista di Roseanne Barr, in ComingSoon.it. URL consultato il 30 maggio 2018.
  48. ^ (EN) Roseanne Barr Dropped by ICM Partners After Racist Tweet, in The Hollywood Reporter. URL consultato il 30 maggio 2018.
  49. ^ (EN) Denise Petski, ‘Roseanne’ To Be Pulled From Viacom Cable Networks As Of Wednesday, in Deadline, 29 maggio 2018. URL consultato il 30 maggio 2018.
  50. ^ (EN) Daniel Holloway, ‘Roseanne’ Episodes Pulled From Hulu, Viacom Cable Channels, in Variety, 29 maggio 2018. URL consultato il 30 maggio 2018.
  51. ^ (EN) Defending Trump, Roseanne Wants Her Show to Be ‘Realistic’, in The New York Times, 8 gennaio 2018. URL consultato il 30 maggio 2018.
  52. ^ (EN) Kelly Weill, Roseanne Roseanne Keeps Promoting QAnon, the Pro-Trump Conspiracy Theory That Makes Pizzagate Look Tame, in The Daily Beast, 30 marzo 2018. URL consultato il 30 maggio 2018.
  53. ^ Meredith Blake, Roseanne Barr celebrates 'Roseanne' renewal with tweets about child sex-trafficking ring, su latimes.com. URL consultato il 30 maggio 2018.
  54. ^ (EN) Dade Hayes, ‘Roseanne’ Ejection Not Likely A Major Financial Hit To ABC And Disney, Except For Ad Sales That Might Have Been, in Deadline, 30 maggio 2018. URL consultato il 30 maggio 2018.
  55. ^ (EN) Nellie Andreeva, ‘Roseanne’s Cancellation: What It Means For ABC Fall Schedule & Remaining Pilots, in Deadline, 30 maggio 2018. URL consultato il 30 maggio 2018.
  56. ^ (EN) These Roseanne Fans Want a Darlene Spinoff, and It Might Just Happen, in TVGuide.com, 3 giugno 2018. URL consultato il 4 giugno 2018.
  57. ^ (EN) Michael Ausiello, Roseanne Lives? Sara Gilbert-Fronted Darlene Spinoff Eyed at ABC, in TVLine, 1º giugno 2018. URL consultato il 4 giugno 2018.
  58. ^ Pappa e ciccia: ABC conferma lo sviluppo di uno spin-off, su Darlene, in ComingSoon.it. URL consultato il 4 giugno 2018.
  59. ^ Pappa e cicca torna in tv senza Roseanne Barr: Ordinato lo spin-off The Conners, in ComingSoon.it. URL consultato il 26 giugno 2018.
  60. ^ Brian Stelter, 'The Conners' is happening, without Roseanne Barr, in CNNMoney. URL consultato il 26 giugno 2018.
  61. ^ (EN) Joyce Antler, You Never Call! You Never Write!: A History of the Jewish Mother, Oxford University Press, 2 aprile 2007, ISBN 9780198033745. URL consultato il 30 maggio 2018.
  62. ^ (EN) 'Roseanne' Tops 'Cosby' In the Nielsen Ratings. URL consultato il 30 maggio 2018.
  63. ^ (EN) Roseanne Gets Reality Check, in E! Online. URL consultato il 30 maggio 2018.
  64. ^ (EN) Nellie Andreeva, ‘Roseanne’ Revival Premiere Sets More Ratings Records In Live+7 Viewing, in Deadline, 5 aprile 2018. URL consultato il 30 maggio 2018.
  65. ^ (EN) 'Roseanne' Ratings Climb, Hit 25 Million Viewers With Time-Shifting Record, in The Hollywood Reporter. URL consultato il 30 maggio 2018.
  66. ^ (EN) Nellie Andreeva, ‘Roseanne’ Premiere Sets Live+3 Total Viewer Lift Record, in Deadline, 2 aprile 2018. URL consultato il 30 maggio 2018.
  67. ^ (EN) Nellie Andreeva, ‘Roseanne’ Revival’s Huge Debut Stuns Hollywood, Prompts Soul-Searching, in Deadline, 29 marzo 2018. URL consultato il 30 maggio 2018.
  68. ^ (EN) Joy Press, The Enduring Legacy of Roseanne, 30 Years Later, in Vulture. URL consultato il 30 maggio 2018.
  69. ^ ClassicTVHits.com: TV Ratings > 1980's, su www.classictvhits.com. URL consultato il 30 maggio 2018.
  70. ^ Ratings Archive - May 7, 1990, su TV-aholic's TV Blog. URL consultato il 30 maggio 2018.
  71. ^ ClassicTVHits.com: TV Ratings > 1980's, su www.classictvhits.com. URL consultato il 30 maggio 2018.
  72. ^ Ratings Archive - September 1990, Pt.2, su TV-aholic's TV Blog. URL consultato il 30 maggio 2018.
  73. ^ ClassicTVHits.com: TV Ratings > 1990's, su www.classictvhits.com. URL consultato il 30 maggio 2018.
  74. ^ ClassicTVHits.com: TV Ratings > 1990's, su www.classictvhits.com. URL consultato il 30 maggio 2018.
  75. ^ ClassicTVHits.com: TV Ratings > 1990's, su www.classictvhits.com. URL consultato il 30 maggio 2018.
  76. ^ ClassicTVHits.com: TV Ratings > 1990's, su www.classictvhits.com. URL consultato il 30 maggio 2018.
  77. ^ (EN) Lina, The TV Ratings Guide: 1994-95 Ratings History -- ABC Again in 1st, NBC's Creative Renaissance Lands Them in 2nd, UPN and WB Debut in the Cellar, in The TV Ratings Guide. URL consultato il 30 maggio 2018.
  78. ^ (EN) Lina, The TV Ratings Guide: 1995-96 Ratings History -- NBC Reclaims 1st Place After 5 Years as Seinfeld, Friends and ER Become the Thursday Rage, in The TV Ratings Guide. URL consultato il 30 maggio 2018.
  79. ^ (EN) Lina, The TV Ratings Guide: 1996-97 Ratings History -- No Changes In Ranks With NBC Leading, CBS Struggles, in The TV Ratings Guide. URL consultato il 30 maggio 2018.
  80. ^ (EN) Rick Porter, ‘Roseanne,’ ‘The Voice’ & ‘The Mick’ adjust up, ‘Bull’ and ‘Splitting Up Together’ down: Tuesday final ratings, su TV By The Numbers, 28 marzo 2018. URL consultato il 30 maggio 2018.
  81. ^ (EN) Rick Porter, ‘Roseanne’ and ‘NCIS’ finales adjust up: Tuesday final ratings, su TV By The Numbers, 23 maggio 2018. URL consultato il 30 maggio 2018.
  82. ^ a b (EN) Lisa de Moraes,Patrick Hipes, 2017-18 TV Series Ratings Rankings: NFL Football, ‘Big Bang’ Top Charts, in Deadline, 23 maggio 2018. URL consultato il 30 maggio 2018.
  83. ^ (EN) 'Roseanne' honored at TV Land Awards, in UPI. URL consultato il 30 maggio 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione