Papadum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Papadum
Papadsbangalore.jpg
Papadum in Bangalore, India
Origini
Altri nomi pappadam, papad, papar, pampad, happala, poppadam, appalam
Luogo d'origine India India
Dettagli
Categoria contorno
Ingredienti principali lenticchie, ceci
 

Il papadum (anche: pappadam, poppadum, pappad, papad) è una sorta di focaccia o cialda croccante, usata come snack o contorno nella cucina indiana[1].

Possiede un colore giallo, perché composta da farina di fagioli mungo neri (Vigna mungo) decorticati, alla quale vengono aggiunte delle spezie che la rendono piccante. Può essere preparata anche con altre farine, come quelle di lenticchie, ceci, riso o patate. Viene fritta nell'olio di cocco e di solito è consumata come aperitivo o come snack a fine pasto, ma spesso serve anche da accompagnamento a thali o biryani, sbriciolandola sul riso.

Il papadum è tipico dell'India meridionale.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ cucina indiana | ComidaDeMama

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]