Papadum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Papadum
Papadsbangalore.jpg
Papadum in Bangalore, India
Origini
Altri nomipappadam, papad, papar, pampad, happala, poppadam, appalam
Luogo d'origineIndia India
Dettagli
Categoriacontorno
Ingredienti principalilenticchie, ceci

Il papadum (anche: pappadam, poppadum, pappad, papad) è una sorta di focaccia o cialda croccante, usata come snack o contorno nella cucina indiana[1].

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Papadum come street food

Il papadum è di colore giallo, perché composto da farina di fagioli mungo neri (Vigna mungo) decorticati, alla quale vengono aggiunte delle spezie che lo rendono piccante, come il cumino. Può essere preparato anche con altre farine, come quelle di lenticchie, ceci, riso o patate, ma molto comune è la preparazione con lenticchie e ceci che lo rendono di alta qualità proteica. Viene fritto nell'olio di cocco, ma può essere preparato a casa con altri olii o al microonde, e di solito è consumato come aperitivo o come snack a fine pasto. Spesso serve anche da accompagnamento a thali o biryani, sbriciolandolo sul riso. È ad elevato contenuto proteico.

E' una ricetta tipica dell'India meridionale.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ cucina indiana | ComidaDeMama
  2. ^ Sarina Singh, India meridionale, EDT, 2014. URL consultato il 1º giugno 2021.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]