Paolo Pombeni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Paolo Pombeni (Bolzano, 10 settembre 1948) è uno storico, politologo e editorialista italiano.

Attività accademica[modifica | modifica wikitesto]

È professore emerito essendo stato come professore ordinario, titolare dei corsi di Storia dei sistemi politici europei e di Storia dell'ordine internazionale presso la Scuola di Scienze Politiche dell'Università di Bologna. Dal 2011 al 31 agosto 2016 è stato direttore dell'Istituto storico italo-germanico (Isig) di Trento, e dal 2010 al 2012 dell'Istituto di Studi Avanzati dell'Università di Bologna. È stato anche direttore del Centro Studi Progetto Europeo e del suo sito web[1].

È membro della direzione della rivista “Ricerche di Storia politica”, che ha fondato, e dell'editorial board del “Journal of Political Ideologies”. È stato editorialista del quotidiano Il Messaggero. Ha diretto l'edizione critica degli Scritti e discorsi politici di Alcide De Gasperi (Bologna, il Mulino, 2006-2009). Attualmente dirige il periodico on line "Mente Politica" (www.mentepolitica.it); è stato editorialista de Il Sole 24Ore, membro del consiglio editoriale della casa editrice il Mulino e del comitato di direzione della rivista "Il Mulino".. Attualmente è notista politico del "Quotidiano del Sud"

È stato il secondo presidente, dopo Luciano Cafagna, della Società Italiana per lo Studio della Storia Contemporanea, dal 1992 al 1995.[2]

Opere principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Partiti e sistemi politici nell'Europa contemporanea (il Mulino, 1994)
  • Il primo De Gasperi. Formazione e apprendistato di un politico di professione 1881-1918 (il Mulino, 2007)
  • La ragione e la passione. Le forme della politica nell'Europa contemporanea (il Mulino, 2010).
  • Giuseppe Dossetti. L'avventura politica di un riformatore cristiano, (il Mulino, 2013)
  • [in dialogo con Michele Marchi], La politica dei cattolici dal Risorgimento ad oggi, (Città Nuova 2015)
  • [editor], The historiography of Transition. Critical Phases in the Development of Modernity, 1494-1973 (London, Routledge, 2016)
  • La questione costituente in Italia (il Mulino, 2016)
  • Cosa resta del 68 (il Mulino 2018)
  • La buona Politica (il Mulino 2019)
  • Sinistre. Un secolo di divisioni (il Mulino 2021)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ European constitution - EuroPressResearch European press reports, su europressresearch.eu. URL consultato il 15 giugno 2019 (archiviato dall'url originale il 24 marzo 2018).
  2. ^ Cos'è la Sissco, su sissco.it. URL consultato il 28 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 24 novembre 2015).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Presidente della Società Italiana per lo Studio della Storia Contemporanea Successore
Luciano Cafagna 1992-1995 Claudio Pavone
Controllo di autoritàVIAF (EN39391124 · ISNI (EN0000 0001 1758 950X · SBN IT\ICCU\CFIV\008481 · LCCN (ENn81050586 · GND (DE1069469238 · BNF (FRcb12025952s (data) · NLA (EN35810937 · BAV (EN495/307566 · WorldCat Identities (ENlccn-n81050586