Paolo Gioli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Paolo Gioli (Rovigo, 12 ottobre 1942) è un pittore, fotografo e regista italiano, di cinema sperimentale[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Vivendo nella città natale di Rovigo nella frazione di Sarzano, si avvicina all'arte grazie allo scultore Virgilio Milani, di cui frequenta lo studio in Rovigo dalla tarda adolescenza. Frequenta la Scuola Libera del Nudo nei primi anni sessanta del XX secolo, per poi partecipare alla scena di Venezia, e le avanguardie.

Si trasferisce a New York City nel 1967, dove incontra l'amico Paolo Vampa, che diventa produttore del suo lavoro e suo sostenitore. Ritornato in Italia, vive per alcuni anni a Roma, dove dal 1968[2] comincia ad interessarsi di cinema[3] · [4] e di fotografia, con forte sperimentazione[5][6]: importanti suoi lavori fotografici Polaroid negli anni ottanta[7], e lavori sperimentali "neo-pittorici" segnalati in studi anche all'estero[8][9].

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Paolo Gioli: autoanatomie, Musées d'Arles, 1987
  • Paolo Costantini, Italo Zannier, Museo Fortuny, Paolo Gioli, Paolo Gioli: gran positivo nel crudele spazio stenopeico, Editore Alinari, 1991. ISBN 88-7292-121-X, 9788872921210
  • Paolo Gioli Écrits sur le cinéma / Scritti sul cinéma, Cahier Paris Expérimental nº 10, 2003

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Roberta Valtorta, Paolo Gioli: obscura, la natura riflessa Editore Electa, 1986
  • Roberta Valtorta (a cura di) Paolo Gioli, fotografie, dipinti, grafica, film, Art&, 1996
  • PAOLO GIOLI: Polaroid in bianco e nero e a colori su carta da disegno 1987/1998 A cura di Roberta Valtorta. Pubblicato in occasione della mostra alla Folini arte di Chiasso che si è tenuta dal 10.09.2004 al 23.10.2004.
  • PAOLO GIOLI: VOLTI ATTRAVERSO/TOKYO 1996 Pubblicato in occasione della mostra alla Folini arte di Chiasso che si è tenuta dal 25.05.07 al 30.06.07, la Folini Arte Contemporanea presenta la serie del Fotofinish realizzata dall'artista a Tokio negli anni novanta. Testi di Roberta Valtorta e di Domenico D'Oora.
  • S. Toffetti, A. Licciardello Paolo Gioli. Un cinema dell'impronta 2009
  • A cura di Bruno Di Marino, Marco Meneguzzo, Andrea La Porta, Lo sguardo espanso. Cinema d'artista italiano 1912-2012, Silvana Editoriale, 2012

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Regia[modifica | modifica wikitesto]

  • Commutazioni con mutazione (1969), cortometraggio
  • Tracce di tracce (1969), cortometraggio
  • Immagini disturbate da un intenso parassita (1970), mediometraggio
  • Secondo il mio occhio di vetro (1972), cortometraggio
  • Anonimatografo (1972), cortometraggio
  • Immagini reali, immagini virtuali (1972), cortometraggio
  • Cineforon (1972), cortometraggio
  • Del tuffarsi e dell'annegarsi (1972), cortometraggio
  • Hilarisdoppio (1972), cortometraggio
  • Traumatografo (1972), cortometraggio
  • Film stenopeico (l'uomo senza macchina da presa) (1973-1981-1989), cortometraggio
  • L'operatore perforato (1979), cortometraggio
  • Volto inciso (1984), cortometraggio
  • L'assassino nudo (1984), cortometraggio
  • Piccolo film decomposto (1986), cortometraggio
  • Filmfinish (1986-1989), cortometraggio
  • Schermo-schermo (1987), cortometraggop
  • Quando l'occhio trema (1989), cortometraggio
  • Finestra davanti a un albero (1989), cortometraggio
  • Metamorfoso (1991), cortometraggio
  • Filmarilyn (1992), cortometraggio
  • Children (1992), cortometraggio
  • Immagini travolte dalla ruota di Duchamp (1994), cortometraggio
  • Volto sorpreso nel buio (1995), cortometraggio
  • Volto telato (2002), cortometraggio
  • Rothkofilm (2008), cortometraggio
  • Il finish delle figure (2009), cortometraggio
  • Sommovimenti (2009), cortometraggio
  • I volti dell'anonimo (2009), cortometraggio
  • Quando i volti si toccano (2012), cortometraggio
  • Children (2012), cortometraggio

I cortometraggi di Paolo Gioli sono stati raccolti in due DVD.[1]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN122088787 · ISNI (EN0000 0001 0788 8493 · SBN IT\ICCU\VEAV\009039 · LCCN (ENn83049468 · BNF (FRcb149581831 (data) · ULAN (EN500318404