Paolo Di Laura Frattura

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Paolo Di Laura Frattura

Presidente della Regione Molise
In carica
Inizio mandato 26 febbraio 2013
Predecessore Angelo Michele Iorio

Dati generali
Partito politico Partito Democratico
Titolo di studio Laurea in Architettura[1]

Paolo Di Laura Frattura (Campobasso, 4 luglio 1962[1]) è un politico italiano, Presidente della Regione Molise dal febbraio 2013.[2]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio dell'ex presidente della Regione Fernando Di Laura Frattura (1932-2015), allievo della Scuola militare Nunziatella di Napoli, si laurea in Architettura all'Università degli Studi di Roma nel 1989, e nel 1991 fonda la società Proter s.r.l.[1]

Alle elezioni regionali in Molise del 2000 si candida come indipendente in Forza Italia alla carica di consigliere,[3] ottenendo 1 536 preferenze in provincia di Campobasso, senza essere eletto (giunge infatti sesto nella sua lista, su tre consiglieri eletti).[4] Anche l'anno successivo, alle elezioni regionali in Molise del 2001, è nuovamente candidato senza successo per Forza Italia, ottenendo 1 952 preferenze (settimo a fronte di quattro eletti).[5] A sua detta, la scelta di lavorare con un candidato governatore di destra (Michele Iorio) fu dovuta all'invenzione di quest'ultimo di uno strumento come l'Unità di Crisi, molto importante dal punto di vista del lavoro.[3]

Il 30 aprile 2003 viene eletto Presidente della Camera di Commercio di Campobasso e dell'Unioncamere Molise.[1]

Nel 2011 si candida alle primarie del centrosinistra per la carica di governatore in vista delle elezioni regionali dell'ottobre 2011, e le vince con il 39,3%, battendo Michele Petraroia (29,4%), Massimo Romano (20,6%), Nicola D'Ascanio (7,7%) e Antonio D'Ambrosio (3,0%).[6] Perde quindi le elezioni di stretta misura contro Michele Iorio (46,9% a 46,2%), diventando consigliere regionale del Molise all'opposizione[1].

Nel 2012 presenta con 8 cittadini elettori ricorso per annullare le elezioni a causa di alcune irregolarità commesse da alcune liste di centro-destra nella raccolta delle firme, vincendo sia al TAR Molise che al Consiglio di Stato. Nel febbraio del 2013 entra nel Partito Democratico e si ricandida come presidente della regione alle regionali di febbraio, risultando eletto con 85 881 voti (44,7%).[7] Inoltre, mantiene le stesse cariche detenute dal predecessore Iorio: la vicepresidenza della Conferenza Stato-Regioni (poi lasciata nel 2014) e, il 4 dicembre 2013 con voto unanime, la Presidenza dell'Euroregione Adriatico-Ionica.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e Profilo - Chi sono, paolofrattura.it. URL consultato il 26 febbraio 2013.
  2. ^ Molise, Frattura nuovo presidente: vince candidato del centrosinistra, la Repubblica, 26 febbraio 2013. URL consultato il 27 febbraio 2013.
  3. ^ a b PAOLO DI LAURA FRATTURA/ “Le accuse su di me? Parliamone.”, infiltrato.it, 6 settembre 2011. URL consultato il 28 febbraio 2013.
  4. ^ Regionali del 16 Aprile 2000 - Regione MOLISE - Provincia CAMPOBASSO - FORZA ITALIA, in Archivio Storico delle Elezioni, Ministero dell'Interno. URL consultato il 31 dicembre 2013.
  5. ^ Regionali del 11 Novembre 2001 - Regione MOLISE - Provincia CAMPOBASSO - FORZA ITALIA, in Archivio Storico delle Elezioni, Ministero dell'Interno. URL consultato il 31 dicembre 2013.
  6. ^ Frattura vince le primarie. Alle Regionali la sfida sarà tra ex alleati, l'Occidentale Molise, 6 settembre 2011. URL consultato il 31 dicembre 2013.
  7. ^ Regionali del 24 Febbraio 2013 - Regione MOLISE, in Archivio Storico delle Elezioni, Ministero dell'Interno. URL consultato il 31 dicembre 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Presidente della Regione Molise Successore Regione-Molise-Stemma.svg
Michele Iorio 26 febbraio 2013 - in carica