Paolo Coletta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Paolo Coletta al Teatro Coccia di Novara

Paolo Coletta (Napoli, 15 agosto 1968) è un compositore, regista e commediografo italiano, autore di opere liriche e numerose musiche di scena.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo gli studi in pianoforte, violino e il liceo scientifico, frequenta la Facoltà di Filosofia presso l'Università Federico II di Napoli, approfondendo l'analisi dei linguaggi musicali sotto la guida del Prof. Agostino Ziino, del Prof. Bruno Cagli e della Prof. Marina Mayrhofer.

Ha collaborato con artisti della scena nazionale e internazionale tra cui: Lindsay Kemp[1][2], Antonio Tabucchi[3], José Saramago[4].

È autore di diversi testi teatrali e di numerose musiche di scena.

Nel 2009 ha debuttato in qualità di compositore nella stagione lirica del Teatro San Carlo di Napoli e del Teatro Stanislavskij di Mosca con il balletto "Napoli zompa e vola" di Amedeo Amodio[5].

Nella stagione 2012/2013 ha curato la regia e l'adattamento di "Interno familiare" di Annamaria Ortese, nell'ambito del progetto "Il mare non bagna Napoli" commissionato dal Mercadante Teatro Stabile di Napoli e rappresentato allo Shaw Theatre di Londra l'8 novembre 2013.[6][7].

Sempre con lo Stabile napoletano, nel 2014 è stato impegnato nel progetto "L'armonia perduta" intorno alle opere di Raffaele La Capria come regista e adattatore di "Fiori giapponesi"[8][9][10][11].

Nel 2017 ha portato in scena al Napoli Teatro Festival Italia un suo adattamento del romanzo I cani e i lupi di Irène Némirovsky, firmandone anche musiche e regia[12].

Parallelamente alla sua attività di compositore, autore e regista prosegue negli anni quella di attore, collaborando principalmente con il Teatro Elicantropo di Napoli.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Teatro musicale[modifica | modifica wikitesto]

Balletti[modifica | modifica wikitesto]

Opere liriche[modifica | modifica wikitesto]

Manifesto de Il canto dell'amore trionfante (2014), opera lirica di Paolo Coletta

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]