Paolo Chiarini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Paolo Chiarini (Roma, 22 luglio 1931Roma, 20 agosto 2012) è stato un traduttore germanista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Studioso di ispirazione marxista e profondo conoscitore delle avanguardie del Novecento, ha insegnato Letteratura tedesca all'Università di Roma e ha diretto per quaranta anni l'Istituto italiano di studi germanici. Ha tradotto e curato opere di autori quali Goethe, Brecht, Lessing, Schnitzler, Nietzsche. Critico militante, ha collaborato a riviste quali Società, Il Contemporaneo, Rinascita, Belfagor.

Opere principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Il teatro tedesco espressionista, Bologna, Cappelli, 1959
  • Bertolt Brecht, Bari, Laterza, 1959
  • L'avanguardia e la poetica del realismo, Bari, Laterza, 1961
  • Bertolt Brecht: saggio sul teatro, Bari, Laterza, 1967
  • L'Espressionismo: storia e struttura, Firenze, La Nuova Italia, 1969
  • Brecht, Lukacs e il realismo, Bari, Laterza, 1970
  • L'espressionismo tedesco, Roma, Laterza, 1985
  • Alle origini dell'intellettuale moderno: saggio su Heine, Roma, Editori riuniti, 1987
  • Berlino dell'espressionismo, Roma, Editori Riuniti, 1997
  • L'espressionismo tedesco, Silvy edizioni, ottobre 2011

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Alberto Asor Rosa, Dizionario della letteratura italiana del Novecento, ad vocem
  • Aspetti dell'identità tedesca: studi in onore di Paolo Chiarini, Roma, Bulzoni, 2003

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN22162994 · ISNI (EN0000 0001 0877 8595 · SBN IT\ICCU\CFIV\018124 · LCCN (ENn79106062 · GND (DE119364158 · BNF (FRcb12059423d (data) · BNE (ESXX847156 (data) · BAV ADV11061138 · WorldCat Identities (ENlccn-n79106062