Paolo Casiraghi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Paolo Casiraghi, nome d'arte di Paolo Calderoli (Bergamo, 9 febbraio 1972), è un attore, comico e cabarettista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nipote di Roberto Calderoli. Abbandonata la carriera di dentista, studia per tre anni recitazione presso il Teatro della società di Lecco; inoltre studia dizione e recitazione con Edoardo Borioli. Inizia lavorando in alcuni documentari e poi in teatro.

Il suo primo ruolo in televisione è quello di Francesco Fumagalli, interpretato nel 2003 nella soap opera di Canale 5, Vivere. Nello stesso anno debutta al cinema con il film Il cuore altrove, diretto da Pupi Avati con cui lavorerà in vari altri film: La rivincita di Natale, La seconda notte di nozze e La cena per farli conoscere; ha recitato anche nel film Per non dimenticarti, diretto dalla figlia del regista Pupi Avati, Mariantonia Avati.

Nel 2006 interpreta il ruolo di Emilio Contri nella terza stagione della serie TV di Rai Uno, Orgoglio; sempre nello stesso anno è nel cast della versione estiva della soap opera Un posto al sole. Nel 2007 appare su Rai Uno nella miniserie TV Giuseppe Moscati, diretta da Giacomo Campiotti, e su Canale 5 ne Il generale Dalla Chiesa, regia di Giorgio Capitani, dove interpreta il ruolo dell'avvocato milanese Gianni Tassi. Tra il 2007 e il 2010 e dal 2014 è Suor Nausicaa in Colorado Cafè con la sua famosa battuta: -e gliene dà tante, ma tante!!!-. Le parabole raccontate da questo personaggio prendono ispirazione da quella di Tatanaele e Isappo, ideata da Leo Ortolani e pubblicata sull'albo 65 di Rat-Man Collection.[1]

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

  • Corso di dizione e recitazione con Edoardo Borioli
  • Corso di recitazione presso il Teatro della società di Lecco (3 anni)

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Messaggio di Leo Ortolani, Official Rat-Man Forum, 19 febbraio 2011. URL consultato il 4 febbraio 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]