Paolo Baltaro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Paolo Baltaro
Paolo Baltaro 03.jpg
NazionalitàItalia Italia
GenereMusica sperimentale
Rock progressivo
Periodo di attività musicale1986 – in attività
EtichettaBanksville, AMS-BTF, Toast Records, Mellow Records, Musea, Universal
Album pubblicati21
Studio16
Live1
Raccolte4

Paolo Baltaro (Genova, 22 febbraio 1967) è un musicista e produttore discografico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Inizia a suonare la chitarra all'età di quattro anni, all'asilo Sacro Cuore di Vercelli. Ha poi studiato batteria con Enrico Lucchini, Claudio Saveriano e Sergio Pescara, pianoforte con Ettore Righello, sassofono con Gianni Dosio, basso elettrico con Pier Michelatti e armonia con Garrison Fewell, con quest'ultimo nell'ambito dei seminari tenuti dall'accademia di Musica Moderna di Modena. Ha frequentato le facoltà di Economia e Commercio e di Scienze Politiche e ha fatto il servizio militare in fanteria senza convinzione.

L'attività di Paolo Baltaro si divide fra quella di produttore artistico, compositore, musicista e, a corollario, di scrittore.

Inizia a suonare nei gruppi all'età di quattordici anni per la sua prima formazione, la R.A.F. - Rock Aerial Fleet con Eugenio Remus, Giorgio Lobascio e Alessio Bertallot. Seguono il Complesso di Inferiorità e la Banda dell'Amore Redento. Nel 1988 apre a Vercelli il Pink Studio, studio di registrazione dotato di registratore a otto tracce, che diviene presto luogo di incontro e laboratorio per molti musicisti. Nel frattempo frequenta lo studio del produttore Roberto Colombo come assistente di studio prendendo parte a diverse produzioni fra le quali Donatella Rettore e Roberto Viola producendo nel contempo il suo primo progetto solista in stile blues cantato in lingua italiana. Realizza, come autore delle musiche e produttore, alcune colonne sonore, fra le quali Il Ritorno della Cicogna Bianca, di Gianni Donis, per la rubrica Quark di Rai Uno,[1] una versione italiana a cartoni animati della Lampada Di Aladino, alcune videoriviste per Polyeditor - International Press e la colonna sonora del film di Ricky Mastro "La Tempête"[2]. Collabora per anni al progetto di restauro delle registrazioni dell'intero repertorio del noto baritono Cesare Bardelli come tecnico del suono. Nel 1991 Realizza un singolare evento presso il Salone Dugentesco di Vercelli denominato Quintetto Steu Battezzato - Esperimenti di Free Jazz[3] in cui i musicisti non suonavano volutamente il proprio strumento (esperimento volto al tentativo di adeguarsi alle potenzialità del front man, Stefano Battezzato, il quale invece suonava il proprio strumento, la batteria), con Alo Sogno, Diego Marzi e Sefano Steu Battezzato.[4] [5]. Realizza, con Paolo Sala, Diego Marzi e il cantante Brando, un disco sperimentale di brani in stile ballo liscio con arrangiamenti Heavy Metal, pubblicato da Kmp, dal titolo Lisciometal A Gogo. Seguirno progetti minori come Tromboni Massicci e Steel Liver, entrambi pubblicati per l'etichetta Vitaminic. Di lunga data è la collaborazione con Gianni Opezzo, pianista e chitarrista degli Arcansiel, una delle più significative formazioni neo-progressive italiane, con il quale forma, con Diego Cavallone al basso, prima i DieciMinuti UnquartodOra e successivamente la Roadhouse Blues Band[6], progetti rispettivamente di rock italiano e rock-blues elettrico. Nel 1989, dall'incontro con Stefano Perino, Fabio Pento Zanello e Lorenzo Casalino nascono i Nemici dell'Ig(i)ene, progetto post-punk con i quali registra il primo omonimo album per l'etichetta Pink Records, come chitarrista e produttore. Con i Nemici dell'Ig(i) ene è anche co-regista del lungometraggio ominimo realizzato dal gruppo[7]. È di quest'epoca la produzione di svariati esperimenti musicali molto estremi (come Musica Dietetico Coercitiva, Putrella e Magica Aidan) con la collaborazione del percussionista Diego Marzi, del chitarrista Davide Trevisio, del tastierista Marco Fantin e di Gianni Opezzo. Nel 1990 diventa parte dei Taken To The Bottle, sostituendo alla chitarra Stefano Stivo Conforti, che era appena mancato tragicamente, e con essi prende parte il 22 giugno alla serata finale di Arezzo Wave[8]. Nel 1991 forma i Lostresamigos, progetto rock demenziale con Diego Marzi e Alessandro Alo Sogno e con essi partecipa all'edizione 1992 di Sanscemo con il brano Pippo[9]. Nel 1992 suona le tastiere e il sax con Roberto Freak Antoni, cantante degli Skiantos per la presentazione libro Non c'è gusto in Italia ad essere intelligenti insieme a Marco Costantini alla chitarra, Diego Cavallone al basso e con Giancarlo Macrì della Banda Osiris alla batteria. Nel 1994, si unisce agli Arcansiel[10] a seguito della fuoriuscita dal gruppo di Marco Galletti, come bassista e produttore e con essi registra Normailty Of Perversion[11], terzo disco ufficiale della formazione, pubblicato da Mellow Records[12], con l'aggiunta di Paolo Carboni alla voce. Nello stesso periodo produce e si unisce, come chitarrista ritmico e co-autore dei brani, ai McAllan[13], formazione prodotta dall'etichetta Ariston Records di Arturo e Andrea Rossi. Suona ed è produttore artistico per alcuni anni con i Roulette Cinese, vincitori di Rock Targato Italia[14] nel 1997 e del progetto The Scout 2001 incentrato su testi di Manlio Sgalambro al Teatro comunale di Modena. Con essi suona il basso e produce Che Fine Ha Fatto Baby Love, liberamente tratto dal film Roulette Cinese di Rainer Werner Fassbinder, pubblicato da Toast Records nel 2004, con il management di Francesco Casoli.

Nel 1999 si unisce algli Even Vast come batterista e registra l'album Hear Me Out[15] al Beaufort Recording Studio, a Bovenkarspel, in Olanda. Produce il cantante Francesco Zeno e per lui realizza un video con versione del brano dei McAllan La Mia Vicina Tanto lo Sa[16] con la collaborazione di Marco Guerrieri, Eraldo Moretto e Vincenzo Fallini. L'anno successivo realizza con gli Arcansiel il quarto disco, Swimming In The Sand[17], come produttore bassista e cantante. Nel 2004 entra nella formazione dei Riarrangià, un progetto con Roberto Sbaratto, Claudio Saveriano, Claudio Bianzino, Stefano Profeta e Luigi Ranghino, per il recupero di brani della tradizione folk vercellese rivisti in chiave jazz, con i quali produce il disco omonimo e suona in una lunga tournée. Gli studi e la passione per il Decostruzionismo e Jaques Derrida portano Paolo a formare, con Sandro Marinoni e Diego Marzi, il gruppo dei S.A.D.O., acronimo di Società Anonima Decostruzionismi Organici[18], considerabile come uno spin off degli stessi Arcansiel, con i quali viene insignito nel 2008 dei premi "Demetrio Stratos" e "Premio Darwin per Musiche Non Convenzionali". Con essi pubblica, per Banksville Records, La Differenza nel 2001, Implosioni[19] nel 1994, Teratoarchetipia[20] nel 1995 e Holzwege nel 1996. Nel 2007 viene prodotta una nuova versione di Holzwege[21] con l'aggiunta di voce cantante, ripubblicata per l'occasione dall'etichetta Ams Btf di Matthias Scheller. Nel 2008, con gli Mhmm, pubblica Do Not Disturb[22], progetto rock blues che vede Paolo come cantante, produttore, bassista, tastierista con Gianni Opezzo alla chitarra e Sandro Marinoni al sassofono, con la partecipazione di Boris Savoldelli alla voce, in alcuni brani. Durante una serie di concerti in Inghilterra per la promozione del disco degli Mhmm (con l'aggiunta di Diego Cavallone e Luigi Ranghino, senza Savoldelli e Opezzo, quest'ultimo sostituito per l'occasione dal chitarrista Kiko Coccioloni) Paolo incontra, nel corso di una jam session al Gipsy Hill Festival, l'artista inglese Terry Dene, star del rock and roll britannico che negli anni '50 pubblicò importanti hits per la sezione britannica dell'etichetta discografica Decca con il quale intraprende a Londra le registrazioni di un nuovo disco, The Rock Is Rolling Again che vede Terry Dene alla voce, Paolo Baltaro alla batteria, basso e tastiere e Gabriel Delta alla chitarra ma il disco non vide mai luce a causa di attriti sopravvenuti con la fidanzata e manager dello stesso Dene per questioni contrattuali e personali.

Nel 2009 Paolo torna in Italia e si unisce alla formazione dei Sorella Maldestra[23], nota punk band degli anni 80, in occasione della reunion. Con Sorella Maldestra, Paolo è batterista e produttore per il CD Maltempo[24], secondo disco della formazione, per l'etichetta Banksville Records e del disco successivo, Il Lato A Della Serie B[25]. Con i Sorella Maldestra tiene numerosi concerti in Italia e Inghilterra (Londra, 12 Bar[26] e al Dirty South con Glen Matlock[27] alla console). Nello stesso anno Paolo pubblica il primo disco solista a suo nome per l'etichetta francese Musea, dal titolo Low Fare Flight To The Earth[28], edito da Universal Music Group. In questo disco, in lingua inglese e dai testi autobiografici, Paolo suona tutti gli strumenti anche se alcune tracce vedono la partecipazione di amici ospiti come Gianni Opezzo, Sandro Marinoni, Alo Sogno, Davide Trevisio e Barbara Rubin. Per Pier Michelatti, bassista storico di Fabrizio De André, partecipa al progetto Faber Per Sempre[29] come pianista fino al 2008. Alla fine del 2009 torna al progetto Società Anonima Decostruzionismi Organici con la pubblicazione del disco live Imprescindibile Momento di Cultura Italiana[30], registrato dal vivo alle Officine Sonore di Vercelli, con la partecipazione del presentatore Giovanni Battista Franco. Il disco è pubblicato da Btf Ams e distribuito da Audioglobe. Nel 2010 partecipa, come pianista, alla registrazione del brano Vivi per Enrico Ruggeri.

L'anno successivo, sempre con la Società Anonima Decostruzionismi Organici, pubblica l'album sperimentale dal titolo Weather Underground[31], progetto su due cd in quanto realizzato in versione bilingue (il primo cd è in lingua italiana mentre il secondo è in lingua inglese) nato dall'incontro con le personalità letterarie del critico Guido Michelone e Franz Krauspenhaar, con la partecipazione di Steven Thomas e Giovanni Battista Franco. Il disco è un concept album liberamente ispirato alle vicende dell'organizzazione terroristica americana Weather Underground. Questo lavoro gli valse nel 2011 il riconoscimento Prog Award come miglior produttore progressive dell'anno.[32] Nello stesso anno produce per la cantante sperimentale Magica Aidan il cd Nadia Hotel, basato su brani del gruppo californiano The Doors[33]. Nel 2012 è parte, con Andrea Bonizzi, al progetto Sound Wall Project come chitarrista, con Colin Edwin dei Porcupine Tree al basso. Nel 2013 forma gli Abajiur Ruaial con Stefano Perino e Luca Nullo e con essi pubblica il cd Ortoboia[34]. Nel 2013 si unisce al progetto del chitarrista Argentino Gabriel Delta nel ruolo di bassista e per esso, Paolo produce l'album Brothers[35], pubblicato da Banksville Records, al quale seguì una frenetica attività concertistica in Italia e Inghilterra. Degno di nota il concerto al teatro Samsung di Buenos Aires del 2 novembre 2014, per la presentazione del disco[36] ove Paolo suona la chitarra ritmica. Nel 2013 forma un supergruppo con Fabrizio Consoli, Emma Re, Gabriel Delta e Pier Michelatti per realizzare un'inedita versione di The Kids Are Allright degli Who quale singolo della compilation Musiche per Viaggiatori Distratti a sostegno della associazione benefica Giulemanidaibambini Onlus. Nel 2014 Paolo fonda a Londra, dove a tutt'oggi vive, la Pkmp Communication, società che gestisce le proprie produzioni, l'attività del catalogo Banksville Records e due studi di registrazione. Nel 2016 esce la sua prima opera letteraria, "Gli Spazi Teorici Multidimensionali", un libro cheraccoglie scritti, lettere e trattati di letteratura deviante in 150 pagine edite da Createspace-Amazon, Sempre nel 2016 collabora con Matteo Andreone alla conduzione della trasmissione radiofonica Foreign Comedians[37] su Radio Zelig[38]. Nel 2017 esce il suo secondo disco solista, "The day after the night before"[39][40]. Nello stesso anno realizza la colonna sonora originale per il film cortometraggio di Ricky Mastro "La Tempête"[41], pubblicato su vinle 7 pollici, pubblicato da Banksville Records. Nel 2018 evolve il progetto solista formando i Phillheads e registra un album live con brani propri tratti dal repertorio dei precedenti dischi solisti e dei gruppi a cui ha fatto parte, fra i quali i S.A.D.O. Società Anonima Decostruzionismi Organici, gli Arcansiel e i Mhmm più l'inedito ""Brightest Moon"". Alla fine del 2018 viene pubblicato "The Point", album di esordio della cantautrice berlinese Laura Guidi nel quale Paolo suona la batteria[42]. A Berlino, con Laura Guidi, Paolo partecipa a due edizioni dell'annuale concerto dedicato a David Bowie[43] al teatro Lido[44]. Successivamente, in occasione della reunion dei S.A.D.O. Società Anonima Decostruzionismi Organici, nel gennaio 2019 pubblica "Musiche per signorine da marito - Cura uditiva della narcolessia in forma Sentenziale"[45] per l'etichetta Banksville Records, un doppio disco sperimentale in due versioni, in Italiano e in Inglese di nove brani dalla durata totale di sette minuti e mezzo, realizzato in forma Sentenziale (brano, verità, sentenza).

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

Compilation[modifica | modifica wikitesto]

  • 1992: Sanscemo 92[62]
  • 2008: Guitars dancing in the light (Mellow Records 2008)[63] con il medley Jingo / Moonflower / Tales Of Kilimangiaro[64] con la partecipazione speciale di Magica Aidan
  • 2013: More Animals at the Gates of Reason - A Tribute to Pink Floyd (BTF 2013)[65]
  • 2013: Musiche Per Viaggiatori Distratti (compilation) (Banksville Records)[66]

Collaborazioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il Ritorno della Cicogna Bianca, 1990, documentario http://trentofestival.it/archivio/1991/il-ritorno-della-cicogna-bianca/
  2. ^ Ricky Mastro - La Tempete https://www.imdb.com/title/tt7441932/?ref_=nm_flmg_dr_2
  3. ^ https://cdbaby.com/Artist/QuintettoSteuBattezzato
  4. ^ Recensioni esperimenti di free jazz https://www.facebook.com/photo.php?fbid=2587830141249768&set=pcb.2587831867916262&type=3&theater
  5. ^ Recensioni esperimenti di free jazz https://www.facebook.com/photo.php?fbid=2587831501249632&set=pcb.2587831867916262&type=3&theater
  6. ^ Video della Roadhouse Blues Band https://www.youtube.com/watch?v=t5kkcMtbmTs
  7. ^ Film "Nemici dell'Ig(i)ene" https://www.youtube.com/watch?v=2k25h27NMlQ
  8. ^ Arezzo Wave 1990 – Main Stage | Fondazione Arezzo Wave Italia
  9. ^ Lostresamigos - Pippo (Sanscemo 92) https://www.youtube.com/watch?v=-6kwby8LYSY
  10. ^ Arcansiel Website http://www.arcansiel.com/
  11. ^ Arcansiel - 'The Girl From Heaven video da Normality Of Perversion https://www.youtube.com/watch?v=bkTE_AuJaHk
  12. ^ Arcansiel - Normality Of Perversion http://www.arlequins.it/pagine/articoli/alfa/corpo.asp?ch=2184
  13. ^ Ma Allan - video di Sono Stanco, regia Paolo Baltaro https://www.youtube.com/watch?v=lCHbcTHza9A
  14. ^ Roulette Cinese - Rock Targato Italiahttp://www.rockit.it/roulettecinese/biografia
  15. ^ Evev Vast - Hear Me Out http://www.metal-archives.com/albums/Even_Vast/Hear_Me_Out/27165
  16. ^ Video di Francesco Zeno https://www.youtube.com/watch?v=vr_QEJN5QwU
  17. ^ Arcansiel - Swimmer In The Sand https://www.youtube.com/watch?v=wdC_FN9wasg
  18. ^ Sito ufficiale dei S.A.D.O. http://www.societaanonimadecostruzionismiorganici.com/
  19. ^ S.A.D.O. - Implosioni https://www.discogs.com/Societ%C3%A0-Anonima-Decostruzionismi-Organici-Implosioni/release/2664286
  20. ^ S.A.D.O. - Teratoarchetipiahttps://www.discogs.com/Societ%C3%A0-Anonima-Decostruzionismi-Organici-Teratoarchetipia/release/2664262
  21. ^ S.A.D.O. - Holzwege http://www.progarchives.com/album.asp?id=36458
  22. ^ the Mhmm - Woodstock da Do Not Disturb https://www.youtube.com/watch?v=J_wWjijfFKg
  23. ^ Sorella Maldestra Copia archiviata, su sorellamaldestra.com. URL consultato il 25 ottobre 2015 (archiviato dall'url originale il 21 novembre 2015).
  24. ^ Sorella Maldestra - Maltempohttp://www.lamette.it/modules.php?name=Live_News&func=LiveNewsView&nid=1812
  25. ^ Sorella Maldestra - Il Lato A Della Serie B https://www.discogs.com/Sorella-Maldestra-Salutate-7-Scudetti-LivePiola/release/4280624
  26. ^ Sorella Maldestra - 12 Bar London https://www.12barclub.com/, e Tommy Flynn concerts http://www.banksvillerecords.com/images/london.JPG
  27. ^ Sorella Maldestra al Dirty Sound with Glenn Matlock DJ Set http://www.lisolachenoncera.it/rivista/recensioni/maltempo/
  28. ^ Paolo Baltaro, Low Fare Flight to The Earth https://www.discogs.com/Paolo-Baltaro-Low-Fare-Flight-To-The-Earth/master/561995
  29. ^ Faber Per Sempre http://www.faberpersempre.com/
  30. ^ S.A.D.O. - Imprescindibile Momento di Cultura Italianahttp://www.progarchives.com/album.asp?id=36459
  31. ^ S.A.D.O. - Weather Underground https://www.youtube.com/watch?v=cDwlL9pmFGE
  32. ^ https://nonsoloprogrock.blogspot.it/2011/02/vincitore-progawards-best-production.html
  33. ^ http://www.banksvillerecords.com/aidan/
  34. ^ https://myspace.com/abajiurruaial/music/songs
  35. ^ Gabriel Delta - Brothers https://itunes.apple.com/it/album/brothers/id651932529
  36. ^ Paolo Baltaro con Gabriel Delta al Samsung di Buenos Aires https://www.facebook.com/carlosalberto.metallino/videos/727346924025561/?pnref=story
  37. ^ Foreign comedians https://www.facebook.com/zeligforeigncomedians/
  38. ^ Copia archiviata, su areazelig.it. URL consultato il 4 luglio 2016 (archiviato dall'url originale il 20 agosto 2016).
  39. ^ Paolo Baltaro, The day after the night before https://metaleyes.iyezine.com/paolo-baltaro-the-day-after-the-night-before/
  40. ^ Paolo Baltaro, The day after the night before on Discogs https://www.discogs.com/it/Paolo-Baltaro-The-Day-After-The-Night-Before-Original-Soundtracks-For-Imaginary-Movies/release/9683401
  41. ^ Ricky Mastro - La tempête https://www.imdb.com/title/tt7441932/?ref_=nm_flmg_prd_1
  42. ^ https://www.discogs.com/Laura-Guidi-The-Point/release/12547392
  43. ^ https://www.lido-berlin.de/events/2017-01-08-bowie-tribute-berlin-2017
  44. ^ https://www.youtube.com/watch?v=v_59dkJZ-zE
  45. ^ a b https://www.discogs.com/SADO-Musiche-per-signorine-da-marito-Cura-uditiva-della-narcolessia-in-forma-Sentenziale/release/12958344
  46. ^ https://www.discogs.com/Arcansiel-Normality-Of-Perversion/release/2670481
  47. ^ Salone Dugentesco di Vercelli, 1991 https://cdbaby.com/cd/quintettosteubattezzato
  48. ^ S.A.D.O. - Implosioni http://www.progarchives.com/album.asp?id=36455
  49. ^ (Basso, Tastiere e Produzione)THE SOCIETÀ ANONIMA DECOSTRUZIONISMI ORGANICI Teratoarchetipia reviews and MP3
  50. ^ https://www.discogs.com/Even-Vast-Hear-Me-Out/release/5934711
  51. ^ https://www.discogs.com/Roulette-Cinese-Che-Fine-Ha-Fatto-Baby-Love/release/2670533
  52. ^ https://www.discogs.com/Arcansiel-Swimming-In-The-Sand/release/2670469
  53. ^ https://www.discogs.com/SADO-Holzwege/release/2664219
  54. ^ https://www.discogs.com/MHMM-Do-Not-Disturb/release/2664714
  55. ^ https://www.discogs.com/Sorella-Maldestra-Maltempo/release/2670515
  56. ^ - Il video di Good Care dal disco Low Fare Flight To The Earth
  57. ^ https://www.discogs.com/Societ%C3%A0-Anonima-Decostruzionismi-Organici-with-Paolo-Baltaro-Sandro-Marinoni-Andrea-Beccaro-Impresc/release/2664239
  58. ^ S.A.D.O. - Weather Underground https://www.discogs.com/SADO-with-Guido-Michelone-Paolo-Baltaro-Weather-Underground/release/2664311
  59. ^ Herpes - McAllan http://www.banksvillerecords.com/records/herpes/
  60. ^ The Day After The Night Before - Paolo Baltaro https://www.discogs.com/it/Paolo-Baltaro-The-Day-After-The-Night-Before-Original-Soundtracks-For-Imaginary-Movies/release/9683401
  61. ^ https://www.discogs.com/it/Paolo-Baltaro-Live-Pillheads/release/12610507
  62. ^ Sanscemo 1992 - III edizione Archiviato il 17 gennaio 2011 in Internet Archive.
  63. ^ Guitars dancing in the light https://www.discogs.com/Various-Guitars-Dancing-In-The-Light-A-Tribute-To-Santana/release/2664383
  64. ^ Società Anonima Decostruzionismi Organici - SANTANA MEDLEY - YouTube
  65. ^ More Animals at the Gates of Reason - A Tribute to Pink Floyd - BTF.IT
  66. ^ Arriva la compilation solidale con “Musiche per viaggiatori distratti” - La Stampa
  67. ^ https://www.discogs.com/Mortuary-Drape-Into-The-Drape/master/269503
  68. ^ https://www.discogs.com/Point-Of-View-Misguided-Confidence/release/2248016
  69. ^ https://www.discogs.com/Opera-IX-The-Call-Of-The-Wood/master/99590
  70. ^ https://www.discogs.com/Point-Of-View-Grey/release/2109554
  71. ^ http://www.flightofpegasus.gr/heavy_metal/warnings/item/5346-chaos-technocracy
  72. ^ https://www.discogs.com/artist/4409465-Progetto-Giovane-2000?anv=Pg2000%21
  73. ^ http://www.cesarebardelli.com
  74. ^ http://www.ibs.it/disco/0859702708857/toxic-poison/the-beast-back.html
  75. ^ https://www.youtube.com/watch?v=eleXR2vs7As
  76. ^ http://www.banksvillerecords.com/records/riar01/
  77. ^ http://www.newspettacolo.com/news/view/8250-concerto_faber_per_sempre_a_vercelli
  78. ^ Copia archiviata, su metalhammer.it. URL consultato il 13 febbraio 2016 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  79. ^ https://www.youtube.com/watch?v=_ezjMSZ57a8
  80. ^ http://www.lisolachenoncera.it/rivista/recensioni/the-beast-is-back/
  81. ^ La gloria è nei momenti
  82. ^ https://www.youtube.com/watch?v=wAmSzW51F0U
  83. ^ Brothers - Gabriel Delta https://www.cdbaby.com/cd/gabrieldelta3
  84. ^ http://www.licacecato.com/
  85. ^ http://www.banksvillerecords.com/records/swp-drunk/

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Guido Michelone, Vercelli Nel Juke Box, Editrice White Light, alla voce Paolo Baltaro, pag 128 e Arcansiel, pag 128
  • Massimo Forni, Lungo Le Vie Del Prog, Editrice Palladino, pag. 177
  • Federico Guglielmi, Il Punk, Editrice Apache (1994), voce Sorella Maldestra
  • Andrea Parentin, An introduction to Italian Progressive Rock, ISBN 146373428X, pag. 315
  • Paolo Baltaro, Gli Ambienti Teorici Multidimensionali, Editrice Banksville Books (2016)[1] ISBN 1537636936

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Sito ufficiale, su paolobaltaro.com.
  • Arcansiel, su arcansiel.com.
  • Mhmm, su mhmm.biz. URL consultato il 29 aprile 2019 (archiviato dall'url originale il 21 ottobre 2010).
  • S.A.D.O., su societaanonimadecostruzionismiorganici.com.
Controllo di autoritàVIAF (EN181165384 · ISNI (EN0000 0001 4007 0378 · BNF (FRcb16535571k (data) · WorldCat Identities (EN181165384